07-05-2019

Da studio a casa di famiglia, progetto di Camille Hermand

Camille Hermand Architectures,

Herve Goluza,

Parigi,

Housing, Loft,

L'architetto e interior designer francese Camille Hermand ha trasformato un vecchio studio fotografico di Parigi in un'abitazione famigliare dallo stile eclettico e invitante.



  1. Blog
  2. Design
  3. Da studio a casa di famiglia, progetto di Camille Hermand

Da studio a casa di famiglia, progetto di Camille Hermand L'architetto e interior designer francese Camille Hermand ha trasformato un vecchio studio fotografico di Parigi in un'abitazione famigliare dallo stile eclettico e invitante. Un intervento progettuale equilibrato che unisce passato e presente.


Due architetti e tre interior designer formano il team dello studio dell’architetto e interior designer francese Camille Hermand Architectures. Un gruppo di lavoro che pone l'estetica e la funzionalità al centro del processo creativo. La volontà di realizzare i desideri del cliente si esprime con interventi discreti, in modo che ogni personalità possa appropriarsi spontaneamente della nuova casa. Ottimizzare la circolazione del movimento, massimizzare la luce naturale, promuovere l'ergonomia degli spazi, sono per Camille Hermand gli elementi fondamentali di ogni intervento.
Questo suo modus operandi pone molta attenzione alla preesistenza e si evince guardando da vicino uno dei suoi ultimi progetti a Parigi, ovvero la trasformazione di un vecchio studio di fotografia in abitazione loft per una famiglia con due figli adolescenti.
L'architettura tradizionale e il disegno intricato della facciata dell’atelier fotografico è stata preservata, in contrasto con gli interni dal design attuale ispirato all’industrial chic.
Varcata la soglia ci si trova nel lungo corridoio d’ingresso, scuro e teatrale, che conduce a un grande open space a doppia altezza, dove il living comunica con la cucina a pianta aperta. Ossia il vero cuore pulsante della nuova casa inondato di luce naturale che entra dalla fascia di finestre tipo shed, già predisposte ai tempi dell’uso commerciale dell’immobile, quando ancora serviva da studio fotografico.
I colori scuri della cucina creano un piacevole contrasto visivo con il bianco candido delle pareti, mentre un’ampia finestra si apre sul giardino interno, creando, per chi si muove all’interno del'abitazione, l’illusione ottica di trovarsi un una grande cucina di campagna. Un approccio che distingue il lavoro di Camille Hermand, per la quale la realizzazione di nuove prospettive che allargano gli orizzonti visivi, ma anche emotivi degli utenti, è fondamentale in ogni suo lavoro.
Il tutto accompagnato dall’attenzione rivolta alle qualità spaziali e funzionali degli ambienti rinnovati, insieme allo studio della luce naturale che l’architetto ritiene essere cruciale per la realizzazione di un luogo sostenibile e accogliente, come deve essere una casa per una famiglia.
Con questa riconversione di un vecchio studio fotografico parigino in abitazione contemporanea Camille Hermand conferma, ancora una volta, quanto possa essere stimolante lavorare nella preesistenza. Una sfida che l’architetto francese ha saputo cogliere con risposte progettuali che, nella loro attualità, rispettano il passato senza per questo essere nostalgiche.

Christiane Bürklein

Progetto: Camille Hermand Architectures - http://camillearchitectures.com/
Luogo: Parigi
Anno: 2019
Immagini: Hervé Goluza

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×