07-09-2021

Biofilia, nEmoGruppo Architetti al Fuorisalone di Milano

nEmoGruppo,

Milano,

Evento, FuoriSalone,

È iniziato il Fuorisalone di Milano e uno dei temi più dibattuti è sicuramente il nostro legame con la natura. L’architetta Alessandra Barilaro di nEmoGruppo Architetti in questa occasione parla, presso la quarta edizione di DDN HUB, della biofilia nell’architettura degli interni.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Biofilia, nEmoGruppo Architetti al Fuorisalone di Milano

Biofilia, nEmoGruppo Architetti al Fuorisalone di Milano La biofilia è una connessione biologica innata del genere umano con la natura e spiega la nostra fascinazione nei confronti dei fenomeni naturali che ci regalano benessere, passando dalla passeggiata nel bosco alla vista del mare. Progettare secondo la biofilia significa quindi rispettare tutto ciò che è bio, cioè vita, e favorire la nostra connessione con l’ambiente. Un tema che sta prendendo sempre più piede e non a caso se ne parla molto anche al Fuorisalone con diversi appuntamenti. Uno di questi è presso DDN Hub, situato fra Parco Sempione e il Castello Sforzesco in Piazza del Cannone. Si tratta di un’esposizione dedicata alle soluzioni per l’abitare e il vivere contemporanei che ha l’intento di far sperimentare un possibile futuro migliore. In questa occasione, l’8 settembre alle ore 12, l’architetta Alessandra Barilaro di nEmoGruppo Architetti interviene in merito alla biofilia nell’architettura degli interni.
La progettazione biofilica, per lo studio che rappresenta Alessandra Barilato, è il deliberato tentativo di creare ambienti che stimolino la biofilia stessa ispirandosi alla natura, viene infatti utilizzata anche per gli spazi artificiali, come case private, scuole, ospedali, uffici e luoghi pubblici in generale. Spiega l’architetta: “Dal momento che l’esperienza con la natura può sollecitare una rapida risposta rigenerativa del corpo, una progettazione capace di rimetterci in contatto con la natura – la progettazione biofilica appunto – è essenziale per consentire alle persone di avere l’opportunità di vivere e lavorare in luoghi e spazi sani, con minore stress e maggiore benessere”.
Durante il suo intervento, riferirà dei vari studi effettuati a livello mondiale negli ultimi 35 anni, in quanto dimostrano l’efficacia della biofilia in diversi campi. Per esempio, leggendo che una progettazione biofilica in ambito scolastico può aumentare i tassi di apprendimento del 20-25%, non solo in riferimento ai risultati dei test ma anche in merito ai livelli di concentrazione e frequenza, ci si può chiedere come mai non si applicano tali semplici principi proprio nella scuola, oppure negli ospedali. Ne è testimonianza il Mount Sinai Hospital di New York, una struttura in cui è stata introdotta un’area a supporto della terapia intensiva dove apposite recharge rooms biofiliche servono da “zone cuscinetto” per gli operatori sanitari. A tal proposito racconta Barilarlo: “Ricorrere alla natura come elemento di rigenerazione e di aiuto può essere una strada per impostare una nuova riconfigurazione degli spazi di cura in cui riconnettere i luoghi della salute alle persone”.
In definitiva tutto ciò non richiede grandi risorse, se si viole ottenere un grande effetto sul benessere psicofisico delle persone, e questo vale anche per gli spazi della propria abitazione. Alessandra Barilaro in effetti racconta di come la biofilia sia strettamente legata alla nostra emotività e lo fa per esperienza diretta, in quanto durante la prima ondata pandemica stava insegnando in remoto e ha avvertito le difficoltà e lo stress, dovuti al confinamento, da parte degli studenti. Proprio in quel momento difficile, poter intervenire con pochi gesti nello spazio abitativo, anche a budget ridotto, come aggiungere delle piante, usare delle stoffe o migliorare lo sfruttamento della luce naturale, ha cambiato in meglio la situazione dei suoi alunni. Insomma, a pensarci bene, la progettazione biofilica è a tutti gli effetti chiaramente sostenibile, anche economicamente.

Christiane Bürklein

Talk: Biofilia nell’architettura degli interni
Architetti: Alessandra Barilaro, nEmoGruppo Architetti
8 Settembre, ore 12 presso DDN HUB, Castello Sforzesco - Milano, Piazza del Cannone
Immagini: courtesy of nEmoGruppo Architetti
Ulteriori informazioni: 

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature