05-12-2011

Tatiana Bilbao: casa in terra battuta ad Ajijic

Tatiana Bilbao,

Messico,

Housing, Ville,

Terra battuta,

Sostenibilità,

Riflettendo sui temi cari all’architettura contemporanea, Tatiana Bilbao riscopre la terra battuta come materiale da costruzione pregiato e prezioso. La casa di Ajijic, in Messico, è un dialogo mutevole tra il progetto e la natura, dove la materia è utilizzata sia come soluzione costruttiva sostenibile sia come interprete della sensibilità estetica più attuale.



Tatiana Bilbao: casa in terra battuta ad Ajijic

Per molti decenni l’architettura in terra cruda ha ceduto il passo a sempre nuovi metodi di costruzione, come la prefabbricazione, che avevano il vantaggio di essere più rapidi, affidabili, performanti. La standardizzazione della tecnica, che accompagna l’industrializzazione nel Novecento, ha portato a una maggiore propensione verso valori come la produzione seriale per una diffusione di massa. Solo negli ultimi anni si assiste alla riscoperta delle metodologie operative artigianali, non solo nella produzione degli oggetti d’uso, ma anche nella fabbricazione dell’oggetto-edificio.
Tra i metodi di origine manuale, che oggi sono supportati dalle tecnologie meccaniche c’è anche la costruzione in terra battuta, molto discussa e sperimentata dalle giovani generazioni di architetti alla ricerca di un’estetica ispirata alla natura e di processi costruttivi che rispondano alle esigenze di minore impatto sull’ambiente.

Uno degli esempi più interessanti della combinazione tra estetica contemporanea rivolta alla natura e metodo costruttivo sostenibile è l’abitazione per Viviane Charpenel nella citta di Ajijic, in prossimità del lago Chapala in Messico, progettata dall’architetto Tatiana Bilbao. L’uso della terra battuta è una scelta finalizzata a sfruttare un materiale costruttivo locale che con l’aggiunta di agenti stabilizzanti è in grado di edificare non solo in modo solido (sono stati eseguiti studi con positivi esiti sulla resistenza alle scosse sismiche da parte di edifici antichi in terra battuta) ma anche con notevoli caratteristiche di coibentazione, derivate dalla naturale traspirazione muraria.
La sorprendente tessitura parietale, che derivata dalla messa in opera della terra nei casseri assume colorazioni differenti traducendosi in sfumature che fanno pensare a quelle di una caverna, è non soltanto un affascinante esempio della sensibilità che guida l’architettura contemporanea, evidentemente legata all’estetica del paesaggio e della sua unicità come elemento irriproducibile, contrapposto alla riproducibilità industriale, ma è anche una chiave di lettura dellacasa come luogo non finito, non determinato, dove abitare non significa chiudersi sull’esterno per proteggersi e isolarsi, ma al contrario lasciare che ciò che è fuori permei le abitudini, il vissuto, la visione quotidiana.


Questa esperienza di relazione con la natura emerge nel progetto di Tatiana Bilbao non semplicemente dall’alternanza tra facciate vetrate nelle parti più pubbliche della casa e parti tamponate in terra battuta, ma soprattutto dalla volutamente non netta distinzione tra ciò che è dentro e ciò che è fuori, tra spazi protetti e spazi di condivisione, che fanno dell’opera un intreccio di ambienti ibridi, in grado di modificarsi nel tempo, sia esteticamente che funzionalmente.

Mara Corradi

Progetto: Tatiana Bilbao S.C
Collaboratori: David Vaner, Catia Bilbao,
Thorsten Englert, Damián Figueras, Adriana de Carvalho, Alex Cabrales, Marco Robles, Edgar Gonzalez
Artisti: Vigueta y Bovedilla (Marco Rountree e Rodolfo Diaz), Cynthia Gutierrez
Committente: Viviane Charpenel
Luogo: Ajijic, Jalisco (Messico)
Progetto delle strutture: MONCAD, Ing. Jorge Cadena
Supervisione tecnica: Tatiana Bilbao, Damian Figueras
Superficie utile lorda: 1583,5 mq
Area del lotto: 3870,5 mq
Area totale: 298 mq (abitazione),  44 mq (edifici di servizio)
Inizio Progetto: 2009
Fine lavori: 2010
Impresa costruttrice: Cabrera & Asociados Arquitectos
Struttura in terra pressata
Pavimento in ceramica: Ceramica Suro
Arredi su misura
Illuminazione: su disegno di Jorge Pardo

www.tatianabilbao.com


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×