02-10-2019

Taller de Arquitectura de Bogotá: centro di ricerca Eureka Centre

Daniel Bonilla Arquitectos, Taller de Arquitectura de Bogotá,

Rodrigo Dávila,

Bogotá, Colombia,

Scuola,

Dopo il progetto della scuola primaria, Daniel Bonilla e Marcela Albornoz realizzano l’Eureka Centre del Colegio Anglo Colombiano di Bogotà. Il Taller de Arquitectura de Bogotá disegna un’architettura dalle facciate cinetiche e dalla pianta ovale, che esprime nel dinamismo la sua vocazione alla ricerca.



Taller de Arquitectura de Bogotá: centro di ricerca Eureka Centre

Nella sede del Colegio Anglo Colombiano si aggiunge a un primo intervento del Taller de Arquitectura de Bogotá un nuovo centro di ricerca, l’Eureka Centre, concluso nel 2017 dopo tre anni di lavori. L’istituzione anglo-colombiana di Bogotà è una scuola bilingue nata nel 1980 che contempla un percorso dall’educazione prescolare al diploma.
Nel 2015 i primi contatti con il gruppo di progettazione fondato da Daniel Bonilla e Marcela Albornoz a cui era stato commissionato il complesso di aule della scuola primaria. Il Taller de Arquitectura de Bogotá concepì il progetto come “un universo vasto e autonomo” all’interno dell’area del collegio, fatto di parti basate sul modulo dell’aula e ripetute con orientamenti diversi. Lo scopo fu di simulare la crescita di un villaggio spontaneo, avente al centro una piazza per incontri e scambi di ispirazione accademica. Il ritmo di alternanza tra pieni e vuoti è da sempre al centro delle riflessioni paesaggistiche del duo colombiano e si ritrova con differenti esiti formali anche nel successivo intervento dell’Eureka Centre.

Situato a Usquén, a nord-est del centro di Bogotà, il Colegio Anglo Colombiano occupa una vasta area dai numerosi servizi, come il teatro William Shakespeare e i campi sportivi, in un quartiere a spiccato uso residenziale. La scala architettonica, in generale minuta, con abitazioni unifamiliari a uno o due piani o piccoli condomini, spiega la scelta dei progettisti di concepire un nuovo edificio a soli tre livelli, il cui ruolo istituzionale e di rappresentanza non sia dettato dal suo svettare sul contesto, ma invece dal ritmo e dal disegno delle sue facciate.
Con un titolo molto eloquente, l’Eureka Centre nasce come sede di un sistema di ricerca sui processi dell’apprendimento e promuove la discussione su temi come la scienza, la ricerca e la conoscenza. Essendo affacciato sull’Avenida Sirena Calle 153, il lungo viale che divide l’area scolastica da uno dei quartieri residenziali, l’Eureka Centre diventa uno dei “volti” urbani dell’istituzione.
Secondo tali finalità, il volume riprende i tratti dell’architettura del campus, come l’uso del mattone, in forme diverse, nella pavimentazione esterna e come rivestimento murario, ma presenta un’articolazione formale molto più dinamica rispetto per esempio alla compattezza d’insieme e al rigore della scuola primaria. Con la pianta ovale e i due fronti principali ad arco, pressoché simmetrici nel loro sviluppo verticale, l’architettura dell’Eureka Centre può essere abbracciata con un unico sguardo dall’interno come dall’esterno del Colegio. La sua presenza a tutto tondo, in un complesso di volumi giustapposti quale è il campus, lo assurge a opera principale ed emblematica. Contribuisce alla sua identità la facciata, risultante da una sequenza alternata di moduli vetrati e in laterizio dell’altezza dei piani, che seguono la curva e allo stesso tempo la frammentano, smaterializzando l’architettura e potenziandone l’effetto cinetico.
All’interno, ognuna delle ampie aule offre agli studenti un diverso angolo di visuale sul campus e sul quartiere, proprio come Daniel Bonilla e Marcela Albornoz avevano già proposto nella scuola materna San José a Cajicá.
Al piano d’ingresso a quota di terra le due curve si avvicinano negli estremi senza toccarsi. Da una parte questo gesto apre le soglie dell’edificio, ne presenta informalmente i punti di accesso, dall’altro consente alla natura circostante di entrarne all’interno e così trasforma il piano terreno dell’edificio in esterno pubblico. Chi vi accede incontra infatti una “piazza” piantumata, attrezzata con panche e tavoli nello stesso linguaggio sinuoso delle curve architettoniche. Da questo interno, vero cuore dell’edificio, sale ai piani una grande scalinata elicoidale. Pavimenti, parapetti e arredi presentano le stesse tonalità terrose, ispirate all’argilla e alla grande presenza del laterizio nell’architettura del campus.
Tutte le aule e le attività ai piani convergono in tale vuoto centrale, che simbolicamente e concretamente promuove il lavoro condiviso. Spazi non ortogonali e pensati per la massima flessibilità di utilizzo sono stati implementati con strutture e arredi mobili, per lo sviluppo di nuovi programmi con compiti variabili nel tempo.
Alle due estremità delle curve, in corrispondenza degli ingressi all’Eureka Centre, i piani in aggetto creano momenti di sosta, aperti ma coperti dalla pioggia. Confortevoli divani per esterni ne completano la vocazione all’accoglienza e alla condivisione.

Mara Corradi

Architects: Taller de Arquitectura de Bogotá/Daniel Bonilla Arquitectos - Daniel Bonilla and Marcela Albornoz
Cliente: Colegio Anglo Colombiano
Area: 4967 sqm
Project Year: 2014 -2017
Design Team: Isabel Saffon, Julián Cortés, Christian Durango, Esteban Lozada, Andrea Mozzato, Iván Castro, Carolina Herrera, Santiago Ballen, Lucas Castro, Susana Garzón, Laura Zapata, Laura Santana
Interior Design (Covered Plazas/Central Patio/Student Lounge): Arquitectura e Interiores
Project Management: Exacta Proyecto Total SAS – Luis Guillermo Vallejo
Budget: PAYC
Structural Calculus: CNI Ingenieros – Nicolás Parra
Construction Management: Obreval SA – Fernando Zarama
Soil Study: LFO Ingenieros – Luis Fernanado Orozco
Electrical Design: LM Ingenieros
Structured Wiring: LM Ingenieros
Hydro Sanitary Design: Proyectos y Diseños Hidráulicos SA – Bernardo Rodríguez
Acoustic Design: ADT Diseño y Tecnología – Daniel Duplat
Bioclimatic Consultant: Arquitectura y Bioclimática – Jorge Ramirez Fonseca
Security Design: AGR y Cia Ltda – Jaime Andés García
Lighting Design: Carmenza Henao Londoño
Landscape Design: Taller de Arquitectura de Bogotá/Daniel Bonilla Arquitectos - Daniel Bonilla y Marcela Albornoz
Location: Bogotá, Colombia
Photographs: © Rodrigo Dávila

http://tab.net.co/


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×