02-04-2021

Una Torre di GWWO a Port Canaveral dalla facciata in vernice iridescente

GWWO Architects,

Robert Creamer,

Cape Canaveral,

Tempo Libero, Musei, Gallery,

Metallo,

A Port Canaveral si trova una torre in alluminio verniciato, pensata per ammirare le imprese aerospaziali e fungere da faro per il porto



Una Torre di GWWO a Port Canaveral dalla facciata in vernice iridescente L’iconica Torre faro di Port Canaveral, un’opera di GWWO Architects, spicca in un luogo molto caro agli americani grazie alla sua forma e alla facciata verniciata di bianco iridescente.
Può sembrare strano, se non incredibile, il fatto che il celebre Port Canaveral in Florida non avesse un edificio iconico in grado di renderlo riconoscibile tanto ai curiosi dagli eventi aerospaziali della NASA, quanto alle imbarcazioni che vi si avvicinano per attraccare. Così l’Exploration Tower, una torre faro realizzata dagli architetti dello studio GWWO, risolve entrambi i problemi, caratterizzando, con uno sforzo del tutto minimo, questo luogo già di suo iconico.
L’edificio in sé non sarebbe molto alto, in quanto i cinque piani, che si rastremano salendo, raggiungono circa 32 metri di altezza. Ma il lato affacciato sul mare presenta un involucro protettivo dalla singolare forma a ogiva realizzata con elementi di alluminio curvato. Questi sono rivestiti da una speciale vernice iridescente che, a seconda della luce solare e della posizione dalla quale la si guarda, produce un originale effetto cangiante.
In compenso però l’edificio è caratterizzato da una tecnologia costruttiva mista tutto sommato semplice: le fondazioni sono in cemento armato, mentre la struttura è in acciaio e rivestita di alluminio. Il tutto è completato da grandi vetrate aperte verso la pista di decollo dei razzi spaziali, a loro volta contornate da frames bianchi che occhieggiano, in modo suggestivo, al linguaggio velico. In questo modo la sua doppia facciata spicca per semplicità e originalità, in quanto potrebbe assomigliare tanto a una nave attraccata quanto a un missile pronto per decollare verso lo spazio. Non a caso, in effetti, questa torre è stata pensata per rispondere a due necessità: ammirare gli eventi aerospaziali e la bellezza dell’oceano con i suoi natanti.
Oltre alla facciata di alluminio, vanno anche segnalati i due grandi e iconici puntoni obliqui a sezione circolare che fiancheggiano l’edificio. Il loro scopo è quello di irrigidire la struttura ai carichi orizzontali. E lo fanno collaborando con i singoli agganci ai solai a sbalzo presenti sul fronte. Una tale scelta progettuale non solo migliora la rigidità dei puntoni, ma contribuisce pure a quella dell’intero edificio, scaricando i pesi prodotti dall’azione del vento, facendoli scivolare lungo tutti i piani della torre. Infine, l’edificio culmina con due grandi V di metallo a sezione circolare, le quali sostengono i circa 16 metri della cuspide della grande vela di alluminio, dando così all’insieme architettonico un senso di eleganza e pulizia formale.




Project GWWO Architects
Photo: Creamer Photography


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature