29-05-2020

Il campus LEGO è in vetro alluminio e pietra

C.F. Møller,

Adam Mørk,

Billund, Danimarca,

Aziende, Uffici, Headquarters,

Metallo, Pietra, Vetro,

Un edificio in vetro, alluminio e pietra contiene gli uffici dell’azienda LEGO ed è stato pensato per aggregare, con spirito giocoso, i dipendenti.



Il campus LEGO è in vetro alluminio e pietra In Danimarca il Campus dell’azienda LEGO, da un’idea dello studio C.F. Møller Architects, è stato realizzato utilizzando alluminio, pietra e vetro. Si tratta di una composizione di volumi che ricorda i celebri mattoni componibili in plastica.
Si trova a Billund in Danimarca il Campus LEGO, un edificio che sarà completato nel 2021, il quale, oltre agli uffici, è destinato a contenere un’area centrale denominata: People House. Questa offrirà un grande auditorium, un centro fitness, un laboratorio di arti e mestieri, una caffetteria e alloggi per i dipendenti.
L’edificio che è composto da un basamento in pietra spaccata in lastre sottili, apparendo come un dolce millefoglie, allo stesso tempo fragile e solido, sul quale si eleva un volume in vetro e acciaio. Quest’ultimo con le sue ampie finestre quadrate, contornate da profili d’acciaio sporgenti e di colore diverso da quello della struttura, amplifica l’idea che si tratti degli iconici mattoncini in plastica prodotti dall’azienda LEGO, ma fuori scala. Inoltre, queste aperture sono intervallate, qua e là, da metope in cemento faccia a vista lisce, perfette riproduzioni del classico mattone componibile con tanto di logo impresso nei cilindri degli incastri. Una scelta stilistico progettuale in grado di far apparire l’intero edificio come un’enorme costruzione giocattolo. Infine, questi due volumi sono a loro volta sovrastati da un ulteriore prisma per gli uffici rivestito in alluminio giallo, il quale riproduce iconicamente di nuovo i segni distintivi del brand danese.
Ma l’aspetto giocoso non deve trarre in inganno, in quanto la torre dei parcheggi è coperta da 4150 pannelli solari in grado di produrre 1 milione di Kwh/anno, pari alla metà del proprio fabbisogno. Mentre, per risparmiare ben 650tonnellate di emissioni di CO2 e realizzare le pareti interne degli ambienti, sono stati scelti sistemi prefabbricati in fibra di gesso. Questi infatti, essendo molto resistenti, non richiedono telai metallici per la posa, quindi creano un risparmio quantificabile in circa 22 tonnellate di acciaio.


Fabrizio Orsini

Photo Adam Mørk

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature