02-04-2020

Pasel Künzel Architects progetto K41 Black Diamond abitare in un cubo a Utrecht

Pasel.Kuenzel Architects,

Marcel van der Burg,

Utrecht, Olanda,

Ville, Residenze,

Un cubo di 9 metri di lato è il volume perfetto di un recente progetto residenziale dello studio Pasel.Künzel Architects. Il volume è stato realizzato nel rispetto dei principi urbanistici dello sviluppo residenziale dell'isola di Kubus-Eiland, un'ex area portuale lungo il quartiere di Leidsche Rijn di Utrecht, oggetto anch'esso di un più ampio progetto di riqualificazione urbana.



Pasel Künzel Architects progetto K41 Black Diamond abitare in un cubo a Utrecht

A Utrecht, la quarta città più grande dei Paesi Bassi, è in corso nell'isola di Kubus-Eiland un interessante programma di sviluppo urbano a scopo residenziale a cui ha collaborato anche lo studio Pasel.Künzel Architects. Il progetto dello studio olandese d'architettura, indicato dalla sigla K41 e soprannominato Black Diamond per il colore delle sue facciate, è stato recentemente completato e rispecchia in pieno i principi urbanistici fissati per le residenze della zona. Kubus-Eiland è un'isola ed ex area portuale che si sviluppa lungo il quartiere Leidsche Rijn, dove è in corso un più ampio progetto di riqualificazione urbana che sarà completato nel 2025.
Il progetto urbano e paesaggistico dà all'isola un'atmosfera speciale, circondata da ampi corsi d'acqua larghi quasi 30 metri e ricca di specie vegetali, accuratamente selezionate. Una rete di importanti arterie stradali e la vicina stazione ferroviaria assicurano i collegamenti con le principali città dei Paesi Bassi e con il centro di Utrecht. I lotti residenziali sono di diverse dimensioni ma tutti con ampie viste sull'acqua, giardino privato e libero acceso al parco privato. La posizione paesaggistica e la particolarità delle architetture realizzate sono i punti di forza del programma di sviluppo residenziale dell'area. A tutti gli architetti coinvolti è stato infatti chiesto di attenersi ad alcuni principi guida che hanno determinato il nome stesso dell'isola: Kubus-Eiland.
Il volume principale delle abitazioni doveva essere un cubo di 10 metri o nelle varianti di 9 e 7 metri per lato, una semplice regola che ha lasciato massima libertà agli architetti nello sviluppo dei loro progetti. Fonte di ispirazione principale dei progetti è stata la Schröder House progettata da Gerrit Rietveld e realizzata a Utrecht all'inizio degli anni '20, capolavoro dell'architettura del XX secolo che dal 2000 è iscritta nella lista dei beni Patrimonio dell'Umanità, tutelati dall'UNESCO. La casa progettata da Rietveld è stata scelta per le sue qualità spaziali oltre che per la sua forma cubica. Una dimostazione pratica di come i vincoli imposti dalla geometria non diventano un limite per la libertà progettuale.

Il massiccio volume nero realizzato dallo studio Pasel.Künzel Architects, un cubo regolare di 9 metri per lato, è un chiaro esempio di come a quella che esternamente appare una rigida e regolare forma geometrica corrisponda una ricca spazialità interna fatta di vuoti, spazi a doppia altezza e ambienti su diversi livelli. Gli architetti sono riusciti a creare ambienti e atmosfere di grande qualità con sequenze spaziali e relazioni visive anche negli spazi più piccoli, come dimostrano le fotografie di Marcel van der Burg. La matericità della costruzione è esaltata dalle studiate aperture che sono profondamente incassate nelle facciate. Nei primi due livelli la residenza si radica nel suo contesto. Ogni lato ha infatti un'apertura principale che rimanda ai quattro punti cardinali e che allo stesso tempo, permettendo da ogni lato una vista verso l'esterno, lega la casa al contesto urbano e paesaggistico dell'isola. L'ultimo livello della casa, quello destinato alle camere da letto, appare completamente chiuso sulle quattro facciate. È infatti rivolto verso il cielo e grazie allo spazio aperto del patio centrale, incassato nel volume, fornisce l'illuminazione naturale alla zona notte e ne garantisce un alto livello di privacy.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of pasel.kuenzel architects

Architect: pasel.kuenzel architects
Team: Ralf Pasel, Frederik Künzel, Stella Topp
Client: private
Location: Utrecht, NL
Size: 240 m2
Completion: 2020
Photos: Marcel van der Burg, Amsterdam


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature