25-03-2020

Paly Architects firma un residence di lusso sul mare a Livadia, Creta

Paly Architects,

Creta, Grecia,

Ville, Residenze,

Sull'estremità a Ovest dell'isola di Creta, quasi in cima a Capo Koutoulos, sorge l'ultimo residence progettato da Paly Architects. La roccia chiara, battuta dal sole, cede il posto a un muretto a secco che risale lo scoglio, diventando la solida base di una villa snella e allungata, un paradiso di pace per le vacanze, in cui il lusso sa essere discreto e abbracciare lo stile rustico tipico delle isole greche.



Paly Architects firma un residence di lusso sul mare a Livadia, Creta

Lo studio d'architettura Paly Architects ha sede ad Atene e realizza ogni tipologia di progetto, dall'interior commerciale al grande edificio pubblico. C'è una tipologia architettonica, però, che si può ritenere la loro preferita. Parliamo della residenza privata di lusso, che in questo specifico caso è stata costruita ben lontano da Atene: a Livadia, sull'isola di Creta.

La residenza per vacanze a Livadia, progettata per un operatore turistico di alto livello, è proprio quel genere di casa che domina l'immaginario tipico delle “vacanze da sogno in Grecia”. Sorge sull'estrema punta occidentale dell'isola, a pochi passi dalla punta di Capo Koutoulos, quasi a piombo sul mare. Tutt'attorno, cespugli di macchia mediterranea fanno capolino tra le rocce chiare, tingendo di verde lo scoglio che si tuffa tra le onde pochi metri più giù.

Realizzare un'architettura in un ambiente naturale incontaminato è un'operazione che richiede buon senso. Paly Architects ha dimostrato di averne, scegliendo per la casa un profilo basso e snello, su un solo piano, che segue l'andamento della roccia per limitare gli scavi e i riporti. Non solo, anche i materiali sono tutti ricavati in zona, per il duplice motivo di ridurre i trasporti e integrare al meglio l'abitazione nel contesto, senza che quest'ultimo sia eccessivamente disturbato.

Una strada pavimentata in pietre chiare sale, costeggiando un muro a secco, fino ad arrivare al livello della casa. Un grande spiazzo esterno ospita i mezzi di trasporto e fornisce l'accesso all'abitazione attraverso una porta in legno massiccio. Inoltre, un ingresso a parte, ricavato nella staccionata in cannicciato, conduce direttamente al cortile che fiancheggia la casa in tutta la sua lunghezza.
La residenza progettata da Paly Architects ha una forma allungata che si svolge longitudinalmente rispetto all'ingresso. Entrando ci si trova negli spazi comuni, con una grande cucina a isola e un tavolo da pranzo per dieci persone. Qui, attraverso le grandi vetrate scorrevoli, che possono essere completamente aperte, si intravede una seconda tavola da pranzo, sul patio esterno, ombreggiata da un tendalino. Oltre la zona pranzo si trova il salotto con divani, poltrona e tv. A fronte, nel cortile, il solarium e le sedute a sdraio anticipano l'immediata vicinanza della piscina a sfioro, che prosegue per circa ventisette metri lineari, terminando in una zona idromassaggio. Lungo la passeggiata che separa la piscina dall'abitazione, al riparo dal sole grazie a un pergolo in cannicciato, si trovano quattro porte d'ingresso indipendenti per altrettante camere matrimoniali deluxe, ciascuna dotata di servizi propri.

Grandi vetrate percorrono l'intero perimetro della casa, e non si fa mistero del fatto che gli inquilini sono naturalmente portati a preferire gli spazi esterni a quelli interni. Tutto il cortile ruota attorno alla piscina, con diversi punti adibiti allo svago e al relax: sedute pendenti, sdraio, puff, solarium, aiuole costellano l'acqua dolce, alternando pavimenti rivestiti in lastre di pietra con doghe di legno. Un grande terrazzo si sporge, sospeso grazie a una struttura in profilati, oltre il muro a secco che cinge la costruzione, per dare una vista ancora migliore, se possibile, sul cristallino mare di Creta e sulla punta rocciosa di Capo Koutoulos.

Gli interni sono semplici, essenziali ma curati, e sfoggiano un sapiente e variegato uso dei materiali: divani in pelle oppure tela, sedute in bambù, lampade in acciaio nero satinato, piante grasse e chicas sono distribuiti sul pavimento rivestito da grandi lastre. Nessun quadro adorna le pareti a secco, a volte intonacate, altre con le pietre a vista. Residence in Livadia di Paly Architects è stato completato alla fine del 2018.

Francesco Cibati

Study: 2014-2018
Construction: 2018
Plot area: 4.800 sq.m.
Building Surface: 216.00 sq.m.
Study Coordinator: Nikos Lykoudis
Architects: Nikos Lykoudis, Ismene Papaspiliopoulou, Marina Gkolfomitsou, Konstantinos Platyrrachos, Katerina Argyropoulou, Eleftheria Chatzi
Structural engineer: Apostolos Andreadis
Decoration: Manos Kypritidis
Photo: George Anastassakis

www.palyarch.com


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature