05-11-2019

Il poetico giardino di Junya Ishigami vince prima edizione di Obel Award

Junya Ishigami,

Yasuyuki Takagi,

Tochigi, Japan,

Paesaggio, Land Art,

Award, Paesaggio,

Un nuovo successo per il poetico giardino progettato dall'architetto giapponese Junya Ishigami. L'Art Biotop “Water Garden” vince la prima edizione dell'Obel Award, premio internazionale di architettura istituito dalla omonima fondazione per dare rilevanza e sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti di quei progetti di architettura che in tutto il mondo contribuiscono allo sviluppo del bene comune.



Il poetico giardino di Junya Ishigami vince prima edizione di Obel Award

L'Utzon Center ad Aalborg, in Danimarca, ha ospitato il 22 ottobre 2019 la cerimonia di premiazione della prima edizione dell'Obel Award, vinta dal progetto Art Biotop “Water Garden” dell'architetto giapponese Junya Ishigami. L'Obel Award è un nuovo premio internazionale di architettura istituito dalla Henrik Frode Obel Foundation per dare rilevanza e sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti di quei progetti di architettura che in tutto il mondo contribuiscono allo sviluppo del bene comune. La giuria era costituita dagli architetti: Martha Schwartz (fondatrice dello studio Martha Schwartz Partners, USA, e presidente di giuria), Kjetil Trædal Thorsen (co-fondatore dello studio Snøhetta, Norvegia), Louis Becker (design principal e partner dello studio Henning Larsen, Danimarca), e dal Dr Wilhelm Vossenkuhl (professore emerito di filosofia, Germania), ai giurati dal 22 ottobre si è aggiunto l'architetto cinese Xu Tiantian (direttore e fondatore dello studio DnA, Pechino, Cina).

L'Art Biotop “Water Garden” progettato dallo studio Junya Ishigami+Associates è un giardino botanico, realizzato nella prefettura di Tochigi, in Giappone. L'architetto Junya Ishigami crea un “paesaggio costruito” usando, come materiali da costruzione, gli elementi naturali a sua disposizione, come alberi e acqua.
La giuria, presieduta dall'architetto Martha Schwartz, ha sottolineato come Junya Ishigami abbia stabilito un nuovo confine tra architettura, architettura del paesaggio, arte e approccio ambientale. Lo stesso architetto giapponese ha più volte affermato di cercare nei suoi progetti un nuovo punto di incontro tra architettura e natura, lavorando sulle sfumature di quel confine tra naturale e costruito che esercita da sempre un grande fascino nei progettisti. Il giardino è notoriamente una costruzione artificiale, un paesaggio modellato e modellabile dall'uomo, benchè composto da elementi naturali e benchè si tratti di un “organismo” vivente che nel tempo modifica il suo aspetto, cresce e cambia secondo sue dinamiche interne. L'Art Biotop Water Garden è tutto questo. Appare come un bosco naturale, ma è a tutti gli effetti un progetto di architettura studiato a tavolino e creato dal nulla. L'area, infatti, era un tempo occupata da una risaia. Usando proprio una tecnica mutuata dalla gestione degli allagamenti delle risaie, l'architetto Junya Ishigami ha creato una serie di piccoli stagni con forme curvilinee e circolari. Vicino all'area scorre un torrente, l'architetto ha governato anche il modo in cui questo fluisce tra gli stagni, per creare suoni diversi grazie alle diverse velocità dell'acqua. In questo acquitrinio sono stati trapiantati 318 alberi, si tratta di diverse essenze arboree sradicate da un sito prossimo al giardino dove è attualmente in costruzione un hotel. A tutti gli effetti si tratta quindi di un progetto piuttosto invasivo e manipolatore della natura, anche se per una buona causa, ciò nonostante l'abilità di Ishigami nel lavorare con le emozioni e sensazioni dell'osservatore, nonché nella costruzione di un paesaggio bello e poetico, ha dato vita a quello che appare come un vero e proprio capolavoro naturale. La giuria nella sua motivazione ha infatti segnalato che l'architetto ha saputo “agire con immaginazione, coraggio e rispetto. Il progetto dimostra come si possa interagire con la natura e lasciare la nostra impronta su di essa senza distruggerla. In questo senso, l'Arte Biotop Water Garden fornisce un contributo fondamentale nel campo dell'architettura”.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Henrik Frode Obel Foundation, ph Yasuyuki Takagi (9 - 20)
http://obelaward.org
http://www.jnyi.jp/


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×