03-04-2018

Grimshaw Architects Dubai Expo 2020 Sustainability Pavilion

Grimshaw Architects,

Dubai,

Padiglioni, Expo,

SpazioFMGperl'Architettura,

Il Padiglione della Sostenibilità sarà uno dei temi chiave dell'incontro con Grimshaw Architects, protagonisti del secondo appuntamento di The Architects Series, il format espositivo di SpazioFMG per l’Architettura, la galleria milanese di Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti.



Grimshaw Architects Dubai Expo 2020 Sustainability Pavilion

Lo studio Grimshaw Architects sarà protagonista del secondo appuntamento di The Architects Series, il format espositivo di SpazioFMG per l’Architettura, la galleria milanese di Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti. Il 16 aprile in occasione dell'inaugurazione sarà presente l'architetto Andrew Whalley, Deputy Chairman dello studio, e case history della serata sarà il Padiglione della Sostenibilità, il recente progetto che lo studio ha realizzato per l'esposizione universale Dubai Expo 2020.
Lo studio, fondato a Londra nel 1980 da Sir Nicholas Grimshaw, non è nuovo ad incarichi di rilevanza mondiale, in particolare nell'ambito delle Esposizioni Universali ha firmato anche il British Pavilion dell'esposizione di Siviglia del 1992.

Dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021 avrà luogo a Dubai l'Esposizione Universale “Connecting Minds, Creating the Future” (collegare le menti, creare il futuro). I tre temi della manifestazione: Opportunità, Sostenibilità e Mobilità, saranno sviluppati in altrettanti padiglioni tematici. Lo studio Grimshaw Architects ha progettato il Padiglione della Sostenibilità. Un tema importante che ha posto prima di tutto un problema concettuale fondamentale: un padiglione che deve contenere e mostrare al mondo le strategie possibili per un futuro sostenibile deve essere egli stesso un esempio di architettura sostenibile. Da contenitore espositivo il padiglione diventa “contenuto” dell'esposizione stessa, per mostrare al mondo come le buone pratiche e le ricerche sulla sostenibilità siano applicabili e applicate all'architettura anche in contesti climatici estremi.
Il padiglione è in costruzione in un'area leggermente prominente del sito dell'Expo. Non si tratta di una struttura isolata ma di un progetto inserito in un contesto paesaggistico fatto di giardini dimostrativi, sentieri tortuosi, aree ombreggiate. Questo contesto di giardini e spazi espositivi esterni è parte integrante del percorso espositivo. La sistemazione di queste aree esterne è fondamentale perché permette di avere spazi da dedicare alla vendita al dettaglio di cibi e bevande e allo stesso tempo di gestire la folla di visitatori. Il flusso stimato per Dubai-Expo2020 è infatti di ben 25 milioni di visitatori, per fare un confronto: il flusso atteso per Milano Expo2015 era di 20 milioni mentre i visitatori dichiarati a fine manifestazione sono stati 22,2 milioni.

I visitatori del Padiglione della Sostenibilità saranno accolti in un percorso visivo, odoroso e tattile legato alla natura che sarà parte integrante e dimostrativa di quanto esposto nel padiglione, un'esperienza olistica che è allo stesso tempo affascinante e informativa. Dai processi naturali complessi, come la fotosintesi clorofilliana, gli architetti hanno tratto ispirazione per il progetto del padiglione. La forma della struttura è conseguenza diretta delle importanti funzioni a cui assolve, un esempio pratico di quello che la tecnologia contemporanea permette di fare anche in condizioni climatiche estreme come quelle di Dubai. Il sistema messo a punto da Grimshaw Architects e dai suoi consulenti sfrutta la forma dinamica del padiglione per raccogliere acqua dolce dall'umidità presente nell'aria e usa il sole come fonte di energia, attraverso un grande impianto di pannelli fotovoltaici. 

2020 World Expo Sustainability Pavilion - Dubai from Grimshaw on Vimeo.

Gli architetti hanno lavorato alla definizione di un edificio flessibile e adattabile nel tempo a usi diversi. Non una costruzione effimera ma una eredità da lasciare alle nuove generazioni una volta concluso l'Expo. A tal fine ogni scelta e soluzione progettuale è stata guidata da un'attenta selezione di materiali e un'alta qualità costruttiva architettonica. Una dimostrazione pratica di come sostenibilità sia anche usare in modo responsabile tutte le risorse disponibili.

(Agnese Bifulco)

Progetto: Grimshaw Architects
Luogo: Dubai, UAE
Images courtesy of Grimshaw Architects

https://grimshaw.global/
www.expo2020dubai.com


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×