1. Home
  2. Architetti
  3. Biografie
  4. Francine Houben, Mecanoo

Francine Houben, Mecanoo


Biografia

Francine Marie Jeanne Houben (1955) è un architetto olandese, direttore creativo di Mecanoo Architecten di cui è uno dei soci fondatori con H. Döll, E. van Egeraat, F. Houben, C. de Weijner e R. Steenhuis.
Fondato a Delft nel 1984, lo studio Mecanoo si distingue per una poetica "caratterizzata da un modernismo reinterpretato attraverso il linguaggio delle neoavanguardie" (Treccani).

Il suo nome deriva dal gioco di costruzione Meccano, inventato in Inghilterra alla fine dell’Ottocento.
Oggi lo studio è composto da un gruppo multidisciplinare, con professionisti e creativi provenienti da 25 paesi. Gli interventi di Mecanoo spaziano da singole residenze a quartieri e grattacieli completi, città e polder, scuole, teatri e biblioteche, hotel, musei.
Competenze in settori come la sostenibilità, la mobilità, l’istruzione, l’ingegneria, consentono allo studio di affrontare progetti a piccola e grande scala e dalle complessità elevate.

Nella mission dello studio si pone l'attenzione non tanto alla forma "ma al processo, alla consultazione, al contesto, alla scala urbana e alle strategie integrate di progettazione sostenibile", creando soluzioni uniche e inaspettate, incorporate nel contesto e "orchestrate specificamente per le persone che lo usano", riflettendo in tal senso la visione progettuale della Houben.

Unico membro del team originale che fondò lo studio, Francine Houben si è laureata con lode alla Delft University of Technology, dove ha iniziato a teorizzare i principi in seguito applicati nel suo campo professionale: "progettare principalmente per le persone, costruire spazi rilevanti per il luogo e forgiare connessioni che danno uno scopo all'edificio". Sono i valori fondanti della pratica di Mecanoo, coerenti nella loro applicazione negli ultimi tre decenni.
Nei progetti di Houben e Mecanoo Architecten va sottolineata la combinazione di discipline quali l'urbanistica e l'architettura del paesaggio in modo non tradizionale, con una profonda attenzione e sensibilità verso aspetti come la luce, la ricerca del bello, la padronanza dei materiali nelle loro specificità, il cui utilizzo "è spesso in contrasto in modo complementare".

Secondo la visione della Houben, "l'architettura deve fare appello a tutti i sensi. L'architettura non è mai solo un gioco puramente intellettuale, concettuale o visivo. L'architettura consiste nel combinare tutti i singoli elementi in un unico concetto. Ciò che conta alla fine è la disposizione di forma ed emozione".

Molto importante il legame dell'architetto con Rotterdam, di cui la Houben ha contribuito a creare l’immagine di città contemporanea attraverso la sua torre Montevideo realizzata nel 2005. Al 2003 risale invece la prima edizione della Biennale di Architettura di Rotterdam, da lei diretta e curata, incentrata sul tema della mobilità.
Tra i progetti nella città olandese, i complessi residenziali Hillekop (1989) e Prinsenland (1993); la casa con studio in Kralingse Plaslaan (1991), successivamente ampliata incorporando l'adiacente casa con terrazza in mattoni del XIX secolo (2003); l'edificio polifunzionale Rochussenstraat (1995).

In Olanda, Mecanoo ha realizzato molte strutture universitarie e culturali, come la Biblioteca della Università Tecnica di Delft (1993-1997); la Facoltà di Economia e Management dell'Università di Utrecht (1995); il Museo all'aperto dei Paesi Bassi ad Arnhem (1995-2000); il Masterplan Delft University of Technology (2002); il Da Vinci College a Dordrecht (2004-2007); il Museo del mare e delle sue genti (Kaap skil) a Oudeschild, Texel (2007-2011).
Lo studio Mecanoo è inoltre riconosciuto come uno dei punti di riferimento a livello mondiale per la progettazione di biblioteche.

In merito Houben ha dichiarato che oggigiorno "le biblioteche sono gli edifici pubblici più importanti, come lo erano le cattedrali molti anni fa". Più che accogliere i libri, le sue biblioteche sono luoghi invitanti rivolti a tutti, senza distinzione di culture e ceti sociali, come nel caso della pluripremiata Biblioteca civica di Birmingham - LoB (2008-2013), non a caso definita dallo studio "People’s Palace".

LoB è la più grande biblioteca pubblica d'Europa e nei soli 12 mesi iniziali ha accolto 2,7 milioni di visitatori. Nell'edificio spiccano l'auditorium da 300 posti e i giardini sul tetto, con una rotonda dorata che ospita la Shakespeare Memorial Room del 1882.
Ispirata alla tradizione della lavorazione dei metalli di Birmingham, un tempo importante città industriale, la scintillante facciata della biblioteca è rivestita con anelli di metallo a incastro e durante le varie stagioni cambia a livello di luci, riflessi ed ombre.

Altri importanti progetti di biblioteche sono in corso, come la Tainan Public Library a Taiwan (2020) e la ristrutturazione di storici edifici statunitensi, quali la Biblioteca commemorativa Martin Luther King Jr. a Washington e la Midtown Public Library di New York.
Francine Houben è una presenza attiva nel mondo accademico e culturale, pubblicando e tenendo regolarmente conferenze in tutto il mondo. Si ricorda, tra gli altri, la cattedra di architettura ed estetica della mobilità presso la Delft University of Technology e gli interventi come visiting professor ad Harvard.
 
Francine Houben - Studio Mecanoo opere e progetti famosi
 
- Rinnovamento New York Public Library’s Stephen A. Schwarzman Building, New York (USA), 2021 (previsto)
- Tainan Public Library, Tainan (Taiwan), 2020 (previsto)
- Rinnovamento Martin Luther King Jr. Memorial Library, Washington D.C. (USA), 2020
- Longgang Cultural Centre, Shenzhen (Cina), 2019
- LocHal Library, Tilburg (Paesi Bassi), 2019
- Main Street of Yangdong-District, Seul (Corea del Sud), 2019
- The Place Taipei, Nangang (Taiwan), 2019
- National Kaohsiung Center for the Arts, Kaohsiung (Taiwan), 2018
- Edifici polifunzionali Konka, Shenzhen (Cina), 2018
- Erasmus Campus Student Housing, Rotterdam (Paesi Bassi), 2018
- Shenzhen North Station Urban Design, Shenzhen (Cina), 2017 - in corso
- Municipal Offices and Train Station, Delft (Paesi Bassi), 2017
- Giardino Keukenhof, Lisse, (Paesi Bassi), 2017
- Namdaemun Tower, Seul, (Corea del Sud), 2017
- Eurojust (EU agency), L'Aia, Netherlands (2017)
- Palace of Justice, Córdoba (Spagna), 2017
- HOME Arts Centre, Manchester (Regno Unito), 2015
- Bruce C. Bolling Municipal Building, Boston (USA), 2015
- Hilton Amsterdam Airport Schiphol, Amsterdam (Paesi Bassi), 2015
- Taekwang Country Club Cafe, Gyeonggi-do, (Corea del Sud), 2015
- Biblioteca civica di Birmingham (Regno Unito), 2013
- Kaap skil - Museo del mare e delle sue genti, Oudeschild, Texel (Paesi Bassi), 2011
- Teatro e centro culturale La Llotja, Lleida (Spagna), 2010
- National Historic Museum (progetto), Arnhem (Paesi Bassi), 2007
- Da Vinci College Regional Education Centre, Dordrecht (Paesi Bassi), 2007
- Montevideo Residential Tower, Rotterdam (Paesi Bassi), 2005
- Ambasciata olandese in Etiopia, Addis Abeba (Etiopia), 2005
- Residenze Nieuw Terbregge, Rotterdam (Paesi Bassi), 2002
- Cappella di Santa Maria degli Angeli, Rotterdam (Paesi Bassi), 2001
- Culture building Canadaplein & Theatre de Vest, Alkmaar (Paesi Bassi), 2000
- Netherlands Open Air Museum, Arnhem (Paesi Bassi), 2000
- Library Delft University of Technology, Delft (Paesi Bassi), 1998
- Isala college, Silvolde (Paesi Bassi), 1995
- Facoltà di Economia e Management - HU University of Applied Sciences Utrecht, (Paesi Bassi), 1995
- Edificio polifunzionale Rochussenstraat, Rotterdam (Paesi Bassi), 1995
- Urban Design Residential Area Ringvaartplasbuurt Oost Prinsenland, Rotterdam (Paesi Bassi), 1993
- Complesso residenziale Hillekop, Rotterdam (Paesi Bassi), 1989
 
Sito ufficiale
 
www.mecanoo.nl

 

 

Correlati: Mecanoo


Correlati

02-07-2020

Labirinto della Masone conversazioni sul verde, sul paesaggio... e sull'architettura

Al Labirinto della Masone di Fontanellato, Parma, ripartono gli incontri dedicati al verde, ai...

More...

01-07-2020

Giuseppe Tortato Architetti emozioni e un nuovo racconto per un attico a Padova

A Padova in pieno centro storico, a pochi passi dalla Chiesa degli Eremitani e dalla Cappella degli...

More...

30-06-2020

20 anni di architettura nei Paesi Bassi in un'esposizione online è Planet Netherlands

Dok Architecten, Kaan Architecten, MVRDV, Next Architects, Maurice Nio, OMA/AMO, UNStudio, Wiel...

More...



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature