06-05-2020

Riapertura del MKG ad Amburgo, la cultura torna ad essere accessibile

MKG, Henning Rogge, Jenner-Egberts Foto+Film,

Amburgo, Germania,

Mostre,

Mostra,

Dopo sette settimane di chiusura, quale risposta ai regolamenti per la limitazione della diffusone della pandemia da COVID19, in Germania stanno riaprendo le istituzioni culturali, tra cui il famoso Museum für Kunst und Gewerbe MKG di Amburgo.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Riapertura del MKG ad Amburgo, la cultura torna ad essere accessibile

Riapertura del MKG ad Amburgo, la cultura torna ad essere accessibile Abbiamo seguito con molta attenzione le innumerevoli iniziative offerte dalle tante istituzioni culturali (link Agnese) per garantire la diffusione dell’arte e della cultura anche ai tempi del coronavirus. Con i cauti segnali che provengono da tutto il mondo, circa la diffusione del virus, in alcuni paesi si stanno facendo i primi passi verso una riapertura della vita sociale e culturale.
Seppur con le limitazioni richieste per la nostra protezione, dalle mascherine al distanziamento sociale, dal 7 maggio 2020 sarà di nuovo possibile accedere al MKG, il museo dell’arte e dell’artigianato di Amburgo. 
Qui, prima della chiusura, era in corso la mostra The Poster. 200 Years of Art and History, che, con quasi 400 opere di circa 200 artisti e designer, offre una panoramica ampia e rappresentativa della storia del manifesto dagli inizi del XIX secolo fino ai giorni nostri. Si tratta di un mezzo di comunicazione visiva in cui si fondono arte e storia, design e pubblicità. I manifesti accompagnano gli eventi politici, la storia del cinema e del teatro, documentano gli sviluppi sociali e, non da ultimo, riflettono l'arte e i suoi stili in continuo cambiamento. Il messaggio che trasmettono contiene molti layer e, grazie al valore aggiunto del substrato culturale di cui si fanno portavoce, possono trasformarsi da posters in opere d’arte. Non a caso, superando la semplice pubblicità di prodotto, il manifesto viene ancora oggi utilizzato per diffondere messaggi politici, idee rivoluzionarie o educare. Così, i manifesti del governo federale fanno oggi appello al pubblico, affinché rispetti le norme sulla distanza e l'igiene, facendo quindi attenzione al prossimo.
Accanto a questa mostra si può tornare ad ammirare l’invenzione della luce orientabile, che sicuramente ci ha accompagnato in queste settimane di lockdown, attraverso la mostra 100 anni di luce orientabile. L’origine e la rilevanza dell’illuminazione regolabile. Qui i curatori del MKG mostrano come con la prima luce elettrica orientabile Curt Fischer (1890-1956), fondatore del produttore di illuminazione Midgard nel 1919, abbia rivoluzionato il concetto di comfort tanto a casa quanto sul lavoro, aprendo nuove frontiere al design. 
E per chi avesse scoperto la sua vena artistica in queste settimane, ma si preoccupa di non essere proprio originalissimo, ecco la mostra Copy & Paste. Repetition in Japanese Imagery. Infatti, nella cultura giapponese la ripetizione e la copia sono considerate la base della creazione artistica. Lontano dal paradigma dell'originalità della modernità europea, l'imitazione e la copia sono una cosa ovvia, eppure si tratta di un omaggio ai maestri, in quanto apertamente praticata e raccomandata dalle tradizioni pittoriche. Nella mostra oltre 100 bozzetti, xilografie a colori, pergamene, libri e paraventi della Collezione dell'Asia orientale del Museo MKG, forniscono una panoramica delle basi della cultura visiva giapponese nel tardo periodo Edo (1603-1868) e Meiji (1868-1912). Copy & Paste traccia quindi l'emergere, lo sviluppo, la distribuzione e l'adattamento delle immagini nella cultura giapponese fino ai giorni nostri.
Il Museo MKG aspetta i visitatori dal 7 maggio, mettendo in atto tutte le misure di sicurezza necessarie per il pubblico e il personale, nella speranza che, come sostiene la direttrice del museo, Prof. Tulga Beyerle: “La cultura ci permette una visione chiara e ci apre nuove prospettive e opportunità. I musei possono fornire importanti impulsi nella loro funzione di memoria culturale.”
Con il motto #culturedoesntstop il MKG continua le sue attività digitali su Facebook e Instagram. Si può comunque visitare la collezione del MKG anche online e lasciarsi ispirare dalle offerte digitali e dalle idee fai da te.

Christiane Bürklein

Museo MKG, Amburgo, Germania
The Poster. 200 Years of Art and History, until September 20, 2020 
Copy & Paste. Repetition in Japanese Imagery, from May 7 to August 30, 2020 
100 Years of Adjustable light. Origin and Relevance of Adjustable Lightung, until June 1, 2020
Images: see captions
01_MKG_Das_Plakat_Ausstellungsansicht_1 - Henning Rogge
02_MKG_Copy_and_Paste_Kabbe_Graffito_Welle - MKG
03_MKG_Lenkbares_Licht_Industriewerk_Auma_Scherenarmleuchte - © Jenner-Egberts Foto+Film
04_MKG_Das_Plakat_Ausstellungsansicht - Henning Rogge
05_MKG_Copy_and_Paste_Hokusai_Grosse_Welle
06_MKG_100_Jahre_lenkbares_Licht_Consemueller_Bauabteilung
07_MKG_Copy_and_Paste_Beispiele_Nachnutzung_Grosse_Welle - MKG
08_MKG_Das_Plakat_Ausstellungsansicht_2 -  Henning Rogge
09_MKG_Copy_and_Paste_Beispiele_Nachnutzung_Grosse_Welle_2 - MKG
10_MKG_Lenkbares_Licht_Industriewerk_Auma_Scherenwandarm - © Jenner-Egberts Foto+Film
11_MKG_Copy_and_Paste_Kuniyoshi_Geister_der_Heike
12_MKG_Das_Plakat_Ausstellungsansicht_6 - Henning Rogge
Find out more

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature