08-04-2020

Mostra Ana Amado y Montse Zamorano

Javier Peña Ibáñez,

Montse Zamorano, Ana Amado,

Logroño,

Fotografia, Mostra,

Guardare l’architettura attraverso gli occhi di due fotografe di architettura spagnole. La mostra Ana Amado y Montse Zamorano, curata da Javier Peña Ibáñez per la Fondazione Culturale degli Architetti di La Rioja in Spagna, presenta il racconto visivo di due metropoli: Madrid e New York.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Mostra Ana Amado y Montse Zamorano

Mostra Ana Amado y Montse Zamorano Nelle giornate in cui non possiamo muoverci, le immagini ci fanno molta compagnia e stimolano la mente a viaggiare con la fantasia. In questo senso la mostra, dedicata alle opere di due importanti fotografe di architettura spagnole, Ana Amado y Montse Zamorano, trasmette degli spunti interessanti. 
Organizzata presso la Fondazione Culturale degli Architetti di La Rioja, COAR, è stata curata da Javier Peña Ibáñez, fondatore e curatore del festival Concéntrico, ovvero il Festival Internazionale di Architettura e Design di Logroño. Quest’ultimo in particolare riflette sull'ambiente urbano e la città, attraverso proposte di architettura e design in diversi formati. Un approccio che Ibáñez trasporta anche nell’allestimento della mostra dedicata ad Ana Amado e Montse Zamorano e inerita nelle sale di Casa Palacio del Marqués de Legarda, una dimora storica in cui si trova la sede all'Ordine degli Architetti di La Rioja nella città di Logroño.
Nell’ambito degli eventi dedicati alle donne nell’architettura, la mostra presenta le opere delle due professioniste spagnole, entrambe architetti, che nei loro lavori indagano, rispettivamente, Madrid e New York.
Diamo un’occhiata a cosa si trova all’interno dell’esposizione.
La serie Arquitecturas (re)visitadas, dedicata al movimento moderno, della galiziana Ana Amado, è composta da immagini in bianco e nero dedicate agli edifici seminali dell'architettura spagnola del XX secolo a Madrid. Tra questi troviamo esempi come: l’edificio Cedex del Centro de Estudios Hidrográficos, realizzato su progetto di Miguel Fisac e importante per i materiali costruttivi esposti; il Colegio Mayor César Carlos di Alejandro de la Sota o l’Hipódromo de la Zarzuela de Arniches, di Domínguez y Torroja. Nel merito l'autrice sostiene: "si tratta di visite ad architetture riconosciute come capolavori del XX secolo, forse un po' dimenticate, quindi quest'opera è un omaggio a esse o, se vogliamo, un nuovo riconoscimento"
Le due serie esposte di Montse Zamorano, Deconstructing NYC e From Architecture, trasmettono invece la sua visione di New York, nonché di alcuni edifici iconici in città come Shanghai e Madrid, luoghi dove lavora come fotografa di architettura. Deconstructing NYC è una raccolta fotografica, realizzata in tre anni, di 100 edifici in costruzione. Il progetto rivela la natura mutevole del nostro ambiente, e lo fa attraverso gli scatti degli edifici in diverse fasi di cantiere. Inoltre, si tratta di una serie che viene esposta per la prima volta proprio in questa occasione. 
Va qui ricordato quanto abbiamo già scritto di questa autrice: “Montse Zamorano paragona il lavoro del fotografo di architettura a quello del traduttore, ovvero la fotografia per lei è lo strumento utile a restituire le idee e le intenzioni del progettista attraverso un linguaggio visivo intelligibile.” Ed è così che, mentre Deconstructing New York guarda il processo costruttivo e il cambiamento urbano avviato dall’architettura a New York, la serie From Architecture esplora il potere dei landmark urbani, ritratti con il suo stile sobrio avulso da facili protagonismi. In questo modo l’autrice riesce a rimanere fedele al soggetto e a sé stessa, in quanto Zamorano si pone quale mediatrice tra l’architetto e il suo pubblico. Una funzione che, essendo un’interazione tra utenze diverse, deve trovare un comune denominatore, al preciso scopo di essere recepita dallo spettatore. 
La mostra Ana Amado y Montse Zamorano fa parte del Festival Donne nell'Arte a La Rioja, un’iniziativa che ha l'obiettivo di diffondere ed enfatizzare il lavoro delle donne eccellenti in tutti i campi artistici.

Christiane Bürklein

Mostra: Ana Amado y Montse Zamorano (ARQUITECTURAS (RE)VISITADAS, DECONSTRUCTING NYC, DESDE LA ARQUITECTURA)
Dal 28 febbraio al 15 marzo 2020
Sala espositiva COAR. Logroño, Spagna
Organizzato dalla Fondazione Culturale degli Architetti della Rioja (FCAR), curata da Javier Peña Ibáñez
Immagini: Montse Zamorano
Ulteriori informazioni: https://www.fundacioncoar.com/ana-amado-y-montse-zamorano

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature