12-04-2019

Milano Design Week 2019 insieme a Livegreenblog

Milano,

Interior Design, Evento, Milano Design Week,

La 58a edizione della Milano Design Week, l’attesissimo evento del mondo del design che ogni anno trasforma Milano in una grande vetrina, è in pieno svolgimento.



  1. Blog
  2. Design
  3. Milano Design Week 2019 insieme a Livegreenblog

Milano Design Week 2019 insieme a Livegreenblog La 58a edizione della Milano Design Week, l’attesissimo evento del mondo del design che ogni anno trasforma Milano in una grande vetrina, è in pieno svolgimento. Presentiamo alcune installazioni attente alla sostenibilità.

Nel cuore di Brera (angolo via Balzan - via San Marco) fino al 14 aprile è visitabile MateriAttiva, l'installazione multisensoriale che Iris Ceramica Group ha presentato in collaborazione con SOS - School of Sustainability e Mario Cucinella Architects. MateriAttiva evoca il tema della grotta, luogo di purezza primordiale a cui tornare per un nuovo patto tra uomo e natura, in un ambiente intimo e scuro si scoprono stalattiti in ceramica e piccoli effetti di luce, scanditi dalle gocce che cadono sul sottile velo d'acqua ai lati.
Anche quest’anno abbiamo incontrato l’ecosocial designer Luca Gnizio, questa volta nei prestigiosi spazi della Galleria Rossana Orlandi, dove ha presentato il suo progetto FORBubblewrapack. Come di suo solito Gnizio ha trasformato un problema ambientale, l’onnipresente packaging in plastica, in una nuova risorsa, sostenibile e accattivante, dando vita a un foglio di pluribal attraverso il riciclo del polietilene a bassa densità. Nasce così un nuovo packaging per la spedizione, realizzato da un materassino ottenuto da più fogli sovrapposti di questo pluribal riciclato, idrorepellente, resistente agli urti, semi-rigido, esternamente morbido e imbottito. Il tutto in un nero molto elegante che copre il marrone, colore tipico di risulta dal riciclo di plastica dalle diverse cromie. Da rifiuto a risorsa, da scarto a oggetto di design, questa è la formula vincente con la quale Luca Gnizio espone alla Milano Design Week 2019.
Sempre nella Galleria Rossana Orlandi troviamo Studio Enorme, vincitori del contest Next Landmark nel 2016. SCHLICKEYSEN è un sistema d'arredo modulare composto da due moduli di supporti metallici e blocchi ceramici curvi di dimensioni standard. Combinando questi elementi  le possibilità sono infinite, si possono generare tutti i tipi di configurazioni, dai tavoli da picnic alle panchine, fino alle topografie urbane. Mentre in Zona Tortona, presso Superstudio Più, i creativi spagnoli di Studio Enorme mostrano Astral Bodies, una ricerca basata sui nuovi materiali che parte dalle forme dei meteoriti.
Pochi metri più in là troviamo negli ambienti espositivi di SP01, il marchio australiano le cui collezioni sono prodotte da artigiani italiani e il cui fondatore Matt Lorrain lo abbiamo intervistato lo scorso anno (link). Le nuove proposte di SP01 esplorano le possibilità offerte dalla collezione del marchio. Dieci pezzi, nuovi e distintivi, traggono ispirazione dai successi delle linee Michelle, Caristo e Jeanette, dando profondità alla collezione SP01 e continuando la linea contemporanea, elegante e di respiro internazionale, che ben si adatta all'ambiente residenziale e a quello commerciale.
Concludiamo il giro in Ventura Centrale, già lo scorso anno sede di alcune delle installazioni più innovative del Fuorisalone. Qui Humanscale, leader nelle soluzioni ergonomiche volte a migliorare la salute e il comfort della vita lavorativa, torna alla Milano Design Week 2019 con un'installazione immersiva: Bodies in Motion. In un'audace espressione di sostenibilità, Humanscale presenta un'esperienza interattiva di grande impatto che esplora l'essenza del movimento umano. Si tratta di una metafora visiva dell'impegno di Humanscale nella progettazione a misura d'uomo, mettendo in evidenza l'ergonomia naturale. Questa prende le mosse dalle leggi della fisica e del movimento, al fine di progettare prodotti che automaticamente si adattano alla posizione dell'utente. L’esperienza multisensoriale è stata creata da Todd Bracher, che abbiamo incontrato nel 2017 (link), insieme allo Studio TheGreenEyl, uno studio di design e ricerca sul design digitale. L'installazione reinterpreta l'originale metodo scientifico di percezione del movimento sviluppato dallo psicofisico svedese Gunnar Johansson nel 1973, il quale prevedeva la collocazione di luci su punti chiave del corpo umano per evidenziare il movimento. Un metodo ancora oggi di grandissimo potere narrativo.

Christiane Bürklein

Milano Design Week 2019
dal 9 al 14 Aprile 2019
Ulteriori informazioni:
MaterAttiva
Luca Gnizio 
Enorme Studio
SP01
Humanscale
Immagini: vedi leggende

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×