21-01-2016

Candidatura UNESCO per Ivrea Città Industriale del XX Secolo

Gianluca Giordano,

Milano,

Uffici,

Depositata la domanda di candidatura a patrimonio mondiale UNESCO di Ivrea, Italia, quale città industriale del XX secolo.



  1. Blog
  2. News
  3. Candidatura UNESCO per Ivrea Città Industriale del XX Secolo

Candidatura UNESCO per Ivrea Città Industriale del XX Secolo Depositata la domanda di candidatura a patrimonio mondiale UNESCO di Ivrea, Italia, quale città industriale del XX secolo. Non un edificio singolo ma una candidatura costituita dall’insieme delle realizzazioni collegate al progetto industriale e socio-culturale del famoso industriale eporediese Adriano Olivetti.



Una città industriale dalla dimensione umana, dove aree ed edifici dediti alla produzione si mescolano con architetture prettamente residenziali e quelle dedicate ai servizi sociali. Questa è la città di Ivrea, nel Norditalia, intimamente legata al nome di Adriano Olivetti che con la sua politica innovativa e l'aiuto di grandi nomi dell'architettura dal 1930 al 1960 ha segnato profondamente il tessuto urbano eporediese.





Non a caso la candidatura si basa su un complesso architettonico e non su un singolo masterpiece, come accade normalmente quando si parla di patrimonio mondiale. L'area da tutelare si snocciola principalmente lungo l'asse di Via Jervis, dove si trovano tra l'altro le officine Ico e il Palazzo Ufficio ICO.



Da non dimenticare l'iconico condominio integrato nella collina dal nome suggestivo “Talponia” o le case dei dirigenti. Una chicca per gli amanti del modernismo, come si può vedere nelle immagini del fotografo di architettura Gianluca Giordano che accompagnano il dossier di candidatura.






Per la promozione della candidatura di Ivrea Città Industriale del XX Secolo è stato costituito nel 2008 un Comitato Nazionale promosso dalla Fondazione Adriano Olivetti in collaborazione con il Comune di Ivrea e il Politecnico di Milano. Da allora a oggi, con la deposizione ufficiale della candidatura, il Comitato ha consolidato la riflessione sul tema della valorizzazione del patrimonio architettonico moderno di Ivrea. Un tema molto sentito anche a livello internazionale, come possiamo comprendere anche dalle tante iniziative, in diverse parti del pianeta, rivolte a preservare le architetture industriali e residenziali di stampo modernista, troppo spesso lasciate all'abbandono e l'incuria per mancanza di interesse e conoscenza del periodo storico.





Livegreenblog e Floornature seguiranno Ivrea e nei prossimi mesi, con la speranza che l'UNESCO possa accogliere nella sua lista la città piemontese quale testimone per “la realizzazione di un modello di città industriale, promosso dalla Olivetti, basato su un sistema di produzione sociale e produttivo ispirato dalla comunità e alternativo a quello proposto dallo sviluppo industriale del XX secolo”.

Christiane Bürklein

Link: http://www.ivreacittaindustriale.it/
www.comune.ivrea.to.it
Immagini: © Gianluca Giordano
Galleria Sabrina Raffaghello

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature