31-12-2019

Zaha Hadid Architects Meixihu International Culture & Arts Centre Changsha

Zaha Hadid Architects,

Seven7Panda, Virgile Simon Bertrand,

Changsha. Cina,

Architettura e Cultura, Musei, Art Center,

Il nuovo Meixihu International Culture & Arts Centre di Changsha, progettato dallo studio Zaha Hadid Architects, è il centro culturale più grande e completo di tutta la provincia di Hunan, in Cina. È stato recentemente inaugurato e comprende il museo d'arte contemporanea MICA, un teatro con 1800 posti a sedere e una sala polifunzionale.



Zaha Hadid Architects Meixihu International Culture & Arts Centre Changsha

Nella città di Changsha, capoluogo dell'Hunan e importante tappa nelle storiche rotte commerciali della Cina, è stato recentemente inaugurato il nuovo centro culturale progettato dallo studio Zaha Hadid Architects. Meixihu International Culture & Arts Centre, questo il nome del nuovo complesso culturale che continua ad accrescere l'importanza della città, da centro commerciale è ora diventata uno dei principali centri di comunicazione del paese.
A dare il via, alle attività culturali del nuovo centro di Changsha, è stata la mostra immersiva Flowing Eternity del collettivo MOTSE, un gruppo di 40 artisti e scienziati con sede a Shenzhen, impegnati in opere collaborative e interattive che usano tecnologie innovative e nuovi media per esplorare la cultura contemporanea.

Il Meixihu International Culture & Arts Centre di Changsha, è il centro culturale più grande e completo di tutta la provincia cinese dell'Hunan, 115 mila metri quadrati suddivisi tra tre istituzioni culturali. In particolare: il MICA, il museo d'arte contemporanea è composto da otto gallerie, distribuite intorno a un atrio centrale dedicato a grandi installazioni ed eventi; il Grand Theatre con 1800 posti a sedere per accogliere un'ampia varietà di arti dello spettacolo, ospita anche un popolare programma e altre produzioni televisive; infine lo Small Theatre, una sala polifunzionale da 500 posti che è uno spazio estremamente versatile, può assumere diverse configurazioni e accogliere performance di vario tipo da piccoli spettacoli a sfilate di moda, da performance musicali a eventi commerciali. Ciascuna istituzione è poi completata da strutture di supporto, locali di servizio e di ristoro, uffici amministrativi. Il centro è ben inserito nella rete urbana che collega il quartiere, grazie alla connessione diretta con la stazione ferroviaria della linea 2 della metropolitana di Changsha. Il centro culturale appare come una fluida architettura organica anche se a ciascuna istituzione corrisponde un edificio distinto. Gli architetti li hanno distribuiti planimetricamente in modo da creare tra loro cortili esterni, dove i percorsi pedonali si intersecano e definiscono spazi per eventi all'aperto e mostre di scultura, per poi collegarsi con le strade vicine, offrendo viste sul lago Meixi e accesso diretto ai sentieri dei parchi.
L'architettura, progettata dallo studio Zaha Hadid Architects, si è imposta in breve tempo come un importante landmark nel contesto anche grazie alla sua geometria fluida, nonché al suo rivestimento esterno che esalta i volumi ed evoca i giochi di riflessione della luce nelle acque del vicino lago. Il palinsesto culturale, diversificato e complementare per le tre diverse istituzioni, contribuisce a rivitalizzare il sito e a farsì che il Meixihu International Culture & Arts Centre sia un punto di riferimento del quartiere sia di giorno che di sera.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Zaha Hadid Architects
Photograph © Virgile Simon Bertrand (01-20)
Photograph by IG: Seven7Panda (21-25)

Architect: Zaha Hadid Architects (ZHA)
Design: Zaha Hadid, Patrik Schumacher
ZHA Project Director: Woody Yao, Simon Yu
ZHA Project Leader: Simon Yu
ZHA Project Team: Zhenjiang Guo, Charles Kwan, Jinqi Huang, Neil Sansom, Pravin Ghosh, Thomas Jensen, Justin Kelly, Wandy Mulia, Uli Schifferdecker, Adrian Aguirre Herrera, Aurora Santana, Koren Sin, Johanna Huang, Yifan Zhang, Collin Spelts, Fei Liang, Adam Fingrut, Yitzhak Samun
ZHA Schematic Design: Zhenjiang Guo, Charles Kwan, Jinqi Huang
ZHA Museum Design: Tariq Khayyat, Kutbuddin Nadiadi, Diego Rossel, Gerry Cruz, Matteo Melioli, Xiaosheng Li, Yuxi Fu, Thomas Jensen, Matthew Johnson, Justin Kelly, Drew Merkle

ZHA Competition Team
ZHA Project Architect: Tiago Correia
ZHA Project Team: Victor Orive, Fabiano Continanza. Zhenjiang Guo, Danilo Arsic, Ines Fontoura, Rafael González, Alejandro Díaz, Jimena Araiza
ZHA Concept Development: Hannes Schafelner, Philipp Ostermaier, Jakub Klaska, Maren Klasing, Saman Saffarian, Martin Krcha, Maria Tsironi, Spyridon Kaprinis

Competition Consultants
Structural, Facade & Building Services Engineering: BuroHappold Engineering
Theatre Consultants: Theatre Projects Consultants
Acoustics Consultants: Marshall Day Acoustics

Consultants
Local Design Institute: Guangzhou Pearl River Foreign Investment Architectural Designing Institute (Guangzhou, China)
Structural Engineers & Building Services: Guangzhou Pearl River Foreign Investment Architectural Designing Institute (Guangzhou, China)
Specialist Acoustics Consultants to the Architect: Marshall Day Acoustics (Hong Kong & Melbourne)
Project Acoustical Consultants: Zhang Kuisheng Acoustical Design Research Studio (Shanghai, China)
Theatre Management Consultants: Poly Theatre Engineering Consultancy (Beijing) Co. Ltd.
Theatre Equipment Consultants: Kunkel Theatre Engineering & Consulting (Beijing) Co., Ltd.
Museum Management Consultants: Global Cultural Asset Management (New York)
Transport Consultants: Sinclair Knight Merz (Shanghai, China)
Project Management: Shanghai Gao Shen Consultants Ltd. (Shanghai, China)


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature