23-05-2017

Zaha Hadid Architects Alai Mayan Riviera Messico

Zaha Hadid Architects,

MIR.no,

Riviera Maya, Messico,

Housing, Grattacielo, Sport & Wellness,

Design,

Zaha Hadid Architects ha rivelato il progetto realizzato per un nuovo insediamento residenziale sulla Riviera Maya: un progetto improntato a considerazioni ecologiche per minimizzare l'impatto ambientale e reinterpretare l'architettura locale.



Zaha Hadid Architects Alai Mayan Riviera Messico

In una zona di grande richiamo turistico, quale la Riviera Maya della penisola dello Yucatán in Messico, lo studio d'architettura Zaha Hadid Architects è stato incaricato di progettare un centro residenziale su un'area già urbanizzata ma dove la precedente proprietà non aveva più costruito nulla.

La necessità di rispondere alla richiesta della committenza e allo stesso tempo di contenere l'impatto ambientale dell'edificio sugli ecosistemi locali, si è tradotta in un complesso residenziale che occupa solo il 7% dell'area totale del sito. È stato, quindi, possibile conservare la vegetazione già presente in loco e allo stesso tempo si è previsto un programma di reimpianto del verde per la parte già urbanizzata, realizzato in collaborazione con gli architetti paesaggisti dello studio Gross Max.
Negli edifici residenziali, l'attenzione al contesto ambientale, è stata tradotta dagli architetti in una geometria particolare. Gli edifici sono collegati da una piattaforma posta a 9 metri d'altezza dove si possono svolgere attività sportive e di relax. Attraverso grandi fori integrati nella piattaforma la luce naturale arriva fino al suolo e la vegetazione può svilupparsi al di sopra, mentre sotto non esistono barriere per gli animali selvatici che possono circolare indisturbati in tutta l'area. La posizione sopraelevata della piattaforma permette viste panoramiche su tutta la costa caraibica e sulla laguna. Per la reintegrazione delle specie vegetali preesistenti nell'area, è stato progettato un vivaio che diventerà polo di attrazione e istruzione sul tema. Il progetto del verde includerà anche il reimpianto di zone umide costiere con una rete di percorsi sospesi che permetteranno di godere di passeggiate nella natura della costa e della laguna preservando il suolo.

(Agnese Bifulco)

Project Team
Architects: Zaha Hadid Architects (ZHA)
ZHA Design: Zaha Hadid and Patrik Schumacher
ZHA Project Director: Juan Ignacio Aranguren
ZHA Project Associate: Maurizio Meossi
ZHA Project Architect: Arya Safavi
ZHA Design Team: Annarita Papeschi, Cristina Capanna, Zetta Kotsioni, Shahd Abdelmoneim, Raquel Arauco, Agata Banaszek, Delfina Bocca, Megan Burke, Afsoon Eshaghi, Michela Falcone, Natasha Gill, Francesca Gulizia, Jinmi Lee, Kate Revyakina, Neil Ridgen, Michael Rogers, Mattia Santi, Flavia Santos, Gaganjit Singh, Nicholette Chan, Leonid Krykhtin, Seungho Yeo, Yifan Zhang.
ZHA Concept Design Associate: Paulo Flores
ZHA Concept Design Team: Maria Tsironi, Megan Burke, Aiste Dzikaraite, Natasha Gill, Andrew Hass, Zetta Kotsioni, Igor Pantic, Sergiu-Radu Pop, Kate Revyakina, Arya Safavi, Mattia Santi, Michal Wojtkiewicz, Bogdan Zaha
Client: Pulso Inmobiliario
Associate Local Architect and Landscape Architects: GVA Arquitectura Integral
Landscape Design Concept: Gross Max
Environmental Consultants: Q2 Consultor
Planning Consultants: Hitech Caribe
Project Management: SUDOCC
Structural Consultant: BAC - García Jarque Ingenieros
MEP: PGI Ingenieros
Facade Consultant: Front Inc.
Lighting Consultant: Luz y Forma

Images courtesy of Zaha Hadid Architects: © GrossMax © MIR © Zaha Hadid Architects

www.zaha-hadid.com
www.grossmax.com
mir.no