13-02-2013

Tyin Architects: Cassia Coop Training Centre a Sumatra

TYIN tegnestue Norway,

Pasi Alto,

Sumatra, Indonesia,

Istituti,

Legno, Mattoni,

Sostenibilità,

Il progetto della sede del Cassia Coop, centro di formazione per la produzione della cannella a Sumatra, nasce dalla volontà di azione di uno studio di architettura emergente, Tyin tegnestue Architects, che impiega la manodopera locale e i materiali prodotti sul posto per realizzare un edificio sostenibile.



Tyin Architects: Cassia Coop Training Centre a Sumatra Tyin tegnestue Architects si è recentemente distinto per i workshop di autocostruzione con impiego di materiali e tecniche tradizionali. In progetti come l’Old Market Library e il Klong Toey Community Lantern a Bangkok, lo studio norvegese ha coinvolto lavoratori autoctoni, occupandosi anche della loro formazione, allo scopo di migliorare i loro standard di vita.
Il profumo della cannella si lega spesso a storie di sfruttamento dei lavoratori nella regione di Sungai Penuh,  nei pressi del lago Kerinci, dove si estrae gran parte del prodotto consumato nel mondo. La volontà dei Tyin è quella di provare a cambiare la società per mezzo dell’architettura, applicando uno dei valori fondativi della professione stessa.
Il progetto di un centro di formazione per lavoratori nella produzione della cannella a Sumatra diventa l’occasione per costruire un punto di riferimento logistico per la gente: non semplicemente un sito anonimo in cui ritrovarsi e raccogliere informazioni, ma un luogo simbolico in cui la gente possa riconoscersi, con un sistema di soluzioni costruttive e ambientali predisposte per il benessere dei suoi utenti.
Con questi ideali sulla carta, un gruppo di professionisti e di studenti di architettura norvegese cala in Indonesia. Lo scopo è insegnare a lavoratori privi di specializzazione a costruirsi il loro centro con materiali e semilavorati prodotti in opera o a poca distanza. In soli tre mesi sorge così il Cassia Coop (il cui nome deriva dalla particolare specie di cannella estratta dagli alberi della zona detta Cinnamomun aromaticus o cassia), un complesso di pianta rettangolare con una corte attorno alla quale si sviluppano quattro edifici a un piano: di estrema semplicità costruttiva i volumi poggiano su un basamento in cemento e presentano muri in mattoni artigianali, serramenti in legno di cannella, scarto della lavorazione di fusti e rami da cui si estrae l’aroma. Dietro questa filosofia della riduzione delle parti, motivata dal budget e dai limiti di tempo, si cela la scelta di non accoppiare materiali con frequenze di oscillazione differenti, dannose in caso di eventi sismici cui la zona è soggetta. A questo si aggiunge la ricerca estetico-funzionale di un disegno dei serramenti che valorizzi un sottoprodotto di scarso valore come il legno di scarto dell’albero di cannella: porte, finestre singole e doppie, lo utilizzano per i serramenti, mentre i bastoncini profumati sono usati come grate, elementi distintivi delle facciate, in cui ogni apertura è unica e diversa dalle altre per dimensione e disegno.


La copertura in lamiera e stuoie di bambù, aperta in corrispondenza della corte, ha un’ampiezza di 600 mq ed è sorretta da pilastri in legno a Y a formare una struttura opportunamente controventata: essendo fortemente in aggetto e sovrastando i volumi in mattoni, essa garantisce anche una corretta protezione dal soleggiamento e la necessaria ventilazione naturale in tutti gli ambienti.

Mara Corradi

Progetto: Tyin tegnestue Architects
Collaboratori: Gjermund Wibe, Morten Staubo, Therese Jonassen, Kasama Yamtree, Andreas Gjertsen, Yashar Hanstad, Rozita Rahman, Bronwyn Long, Sarah Louati, Zofia Pietrowska, Zifeng Wei
Committente: Cassia Co-op
Luogo: Sungai Penuh, Kerinchi, Sumatra, Indonesia
Progetto delle strutture: Tyin tegnestue Architects
Realizzazione Tyin tegnestue Architects con manodopera locale non specializzata
Superficie utile lorda: 550 mq
Area del lotto: 7.200 mq
Inizio Progetto: 2010
Fine lavori: 2011
Serramenti in legno di cannella (legno di recupero della lavorazione dei fusti e dei rami della pianta di cannella)
Copertura in lamiera e stuoie di bambù
Struttura in mattoni realizzati artigianalmente in loco e cemento
Pavimento in cemento
Fotografie: © Pasi Aalto

www.tyintegnestue.no
www.pasiaalto.com
www.cassia.coop


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×