08-07-2021

Stefano Boeri Architetti progetta il nuovo ingresso per la Domus Aurea

Stefano Boeri Architetti,

Lorenzo Masotto,

Roma,

Monumento, Art Center,

Lo studio Stefano Boeri Architetti ha progettato a Roma il nuovo ingresso della Domus Aurea e della passerella pedonale di accesso alla Sala Ottagona che permetterà ai visitatori di scendere direttamente nel cuore di questa architettura romana. Un intervento autonomo e autoportante rispettoso dei resti archeologici e che con una discesa graduale permetterà di scoprire e conoscere le stratificazioni storiche di questi ambienti ipogei.



Stefano Boeri Architetti progetta il nuovo ingresso per la Domus Aurea

La Domus Aurea si presenta al pubblico con un nuovo ingresso e un rinnovato impianto di illuminazione che esalta gli spazi ipogei e tutto l'apparato decorativo che ha appassionato e ispirato gli artisti del Rinascimento come Raffaello Sanzio e prima ancora Pinturicchio, Ghirlandaio, Filippino Lippi, Luca Signorelli e Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma. La grande e fastosa reggia voluta da Nerone, progettata dagli architetti Severus e Celer, decorata dal pittore Fabullus, fu spogliata di rivestimenti e sculture dopo la morte dell'imperatore romano e sepolta per cancellarne ogni traccia. È solo a partire dal Rinascimento che, grazie alla scoperta fortuita di alcuni resti e degli ambienti decorati, ma ormai ipogei, alcuni artisti appassionati di antichità iniziarono a calarsi in quelle “grotte”, potendone scoprire e copiare i motivi decorativi, dando così vita alla "pittura a grottesche" del XVI secolo. A celebrare il rinnovato ingresso e il nuovo percorso immersivo di visita alla Domus Aurea è proprio la mostra intitolata “Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche”. Curata da Vincenzo Farinella e Alfonsina Russo con Stefano Borghini e Alessandro D’Alessio, la mostra è promossa da Parco archeologico del Colosseo in occasione delle celebrazioni del cinquecentenario della morte del famoso pittore italiano Raffaello Sanzio ed è allestita per la prima volta nella Sala Ottagona e negli ambienti adiacenti.

“Il progetto di un nuovo ingresso alla Domus Aurea e di una passerella pedonale di accesso alla Sala Ottagona rappresentava un’occasione straordinaria" afferma l'architetto Stefano Boeriper riportare all’attenzione della città una delle realtà più suggestive della storia e dell’architettura romana, permettendo ad ogni visitatore di scendere direttamente nel cuore della Domus neroniana”. Superato il portale d’ingresso che mette in risalto il punto di accesso dal Parco di Colle Oppio, il percorso si insinua tra le rovine e si sviluppa attraversando tre ambienti. Il primo è il vestibolo che accoglie lo spazio dedicato a bookshop e alla biglietteria e che consente di avere uno sguardo d'insieme sulla passerella che, illuminata in ogni dettaglio, si allunga nel secondo ambiente costituito dalla galleria sottostante fino al terzo e cioè alla Sala Ottagona che si trova a quasi sei metri di profondità rispetto al parco.
Il progetto dello studio Stefano Boeri Architetti permette ai visitatori di scendere gradualmente negli ambienti ipogei, consentendo di ammirare la stratificazione storica, la volta traianea soprastante e le altre strutture termali presenti. I nuovi elementi architettonici si inseriscono delicatamente e con profondo rispetto negli importanti resti archeologici, da cui sono completamente indipendenti e autoportanti. Gli architetti hanno studiato specificamente l'ambiente unico e delicato della Domus Aurea, per mettere a punto soluzioni tecniche e formali con specifiche procedure di costruzione da realizzare senza l'ausilio di macchinari, proprio per non compromettere i resti archeologici e il loro delicato microambiente interno nonché per trovare soluzioni ottiche che permettessero di mascherare le reali dimensioni e le fattezze industriali dei profili metallici usati. Il rinnovato impianto di illuminazione, con l'uso di strip LED che accentuano la linearità del percorso e le sue finiture, permette un'ottima fruibilità degli ambienti rendendo ben visibili e valorizzando gli elementi archeologici presenti.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Stefano Boeri Architetti, photo by Lorenzo Masotto

Credits
Architects: Stefano Boeri Architetti
Project Director: Marco Giorgio
Project Leader: Anastasia Kucherova
Team: Maddalena Maraffi, Luca Tognù, Michela Magnani
Structural design: BCD Progetti / Giuseppe Carluccio / Guido Maccone
Lighting design: ERCO
Photos: Lorenzo Masotto

Title: Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche
raffaellodomusaurea.it
curated by Vincenzo Farinella and Alfonsina Russo with Stefano Borghini and Alessandro D’Alessio
Date 23 June 2021 - 7 January 2022


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature