05-01-2015

Rifugio Carlo Mollino - Progetto Casa Capriata 1954 - 2014

Torino, Milano,

Dipartimenti, Sport & Wellness, Rifugio,

A Weissmatten, Gressoney Saint Jean, la Casa Capriata progettata da Carlo Mollino per la X Triennale di Milano è diventata realtà.



Rifugio Carlo Mollino - Progetto Casa Capriata 1954 - 2014

È stato recentemente inaugurato il Rifugio Carlo Mollino nel Comprensorio sciistico Waissmatten a 2100 m. L'edificio, costruito su modello del progetto Casa Capriata realizzato da Carlo Mollino per la X Triennale di Milano (1954), è stato realizzato nell'ambito di un progetto di ricerca del Dipartimento di Progettazione architettonica e di Disegno Industriale del Politecnico di Torino, con la collaborazione del Comune di Gressoney Saint Jean, dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Torino e della Fondazione OAT.

Il team di ricercatori (Liliana Bazzanella, Guido Callegari, Alessandro Mazzotta, Mario Sassone, Elena Tamagno) coordinato dall’arch. Guido Callegari ha ripensato alcune soluzioni tecnologiche, strutturali e impiantistiche dell'edificio alla luce dei contemporanei criteri di sostenibilità e innovazione tecnica. I ricercatori non si sono quindi attenuti pedissequamente al progetto di Carlo Mollino, ma a quelli che erano i criteri progettuali indicati dall'architetto e allo spirito originario del progetto. Casa Capriata era infatti un manifesto della sperimentazione di materiali e tecniche costruttive innovative, e il rifugio realizzato rispetta gli standard previsti dal protocollo Casa Clima classe A gold.

(Agnese Bifulco)

Committente: Comune di Gressoney Saint Jean (AO),
Luogo: Comprensorio sciistico Weissmatten, quota 2100 mt - Gressoney Saint Jean (AO) Italia
Progetto architettonico: Comunità Montana Walser: arch. Laura Montani con la consulenza scientifica del Politecnico di Torino - DIPRADI: arch. Guido Callegari (responsabile scientifico), prof. Liliana Bazzanella, arch. Alessandro Mazzotta, prof. Elena Tamagno con la collaborazione dell’arch. Massimo Ronco
Progetto esecutivo: Comunità Montana Walser: arch. Laura Montani con la consulenza scientifica del Politecnico di Torino - DIPRADI: arch. Guido Callegari (responsabile scientifico), prof. Liliana Bazzanella, arch. Alessandro Mazzotta, prof. Elena Tamagno, arch. Mario SASSONE con la collaborazione dell’arch. Massimo Ronco

Images courtesy of Geberit

www.casacapriata.polito.it


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×