1. Home
  2. Architetti
  3. Biografie
  4. Rafael Moneo

Rafael Moneo


Biografia

Tra i più noti architetti spagnoli e una delle figure più significative nel panorama mondiale, José Rafael Moneo (1937) si laurea a Madrid nel 1961. Dopo un biennio di apprendistato nello studio dell'architetto danese John Utzon (1961-63) e un fondamentale soggiorno a Roma come borsista, torna nella capitale spagnola e apre il proprio studio nel 1966.


Parallelamente, inizia un’attività di docenza che da Madrid e Barcellona si sviluppa a livello internazionale (Losanna, New York, Londra, Venezia, tra le molte sedi). Dal 1985 insegna alla Graduate School of Architecture di Harvard University, di cui è stato anche preside.
Nell’opera di Moneo l’attività costruttiva e quella teorica non risultano scindibili, in quanto influenzate, verificate e alimentate una dall’altra.

L’attività teorica si è svolta non solo in ambito accademico ma anche su molte riviste, da Arquitecturas bis, di cui è uno dei fondatori, a Nueva Forma e Oppositions.
Tra le caratteristiche della sua opera, oltre al rifiuto di stili precostituiti, risalta soprattutto l’utilizzo di “un’ampia gamma di strumenti compositivi adeguati ad ogni situazione” (Oliveras), come confermato dallo stesso Moneo:“riteniamo sia necessario accettare la peculiarità e singolarità di ogni caso”, 1981.

Moneo affronta ogni singolo progetto architettonico ricercando soluzioni chiare e coerenti, dialogando con l'esistente, rimanendo per lo più fedele al modernismo del Novecento e ottenendo come risultato "un'individualità solitaria".
"Le sue realizzazioni rivelano una puntuale e ricca riflessione sugli spazi di uso pubblico che, pur sfruttando tecnologie avanzate, evocano effetti caratteristici dell'architettura ispano-islamica" (Treccani). I suoi celebri progetti degli anni Settanta-Ottanta, in particolare quelli degli spazi pubblici, si adeguano e “relazionano” sempre con i contesti urbani adiacenti.

Questo “dialogo con l’esistente” si denota già nell’eclettismo di Bankinter,“opera chiave dell’architettura spagnola degli anni Settanta”, nel monumentale ed evocativo Museo d’Arte Romana a Merida (1985) e nel moderno Banco di España a Jaen (1988, ora in disuso).
Anche nei decenni seguenti Moneo continua a sviluppare "la dimensione urbana del progetto, la qualità costruttiva e la dimensione storica dell'architettura: l'edificio Manzana Diagonal (con M. de Solá-Morales) a Barcellona (1993) può essere considerato un manifesto del suo pensiero sull'architettura in rapporto con la città".

Vanno inoltre ricordati: l’ampliamento del Municipio di Logroño (1981) e quello del Banco di Spagna di Madrid (2006); l'ampliamento della stazione Atocha (1989) e la ristrutturazione del palazzo Villahermosa (1989-91); l’Istituto d’assicurazione della Previdenza Spagnola (1987) e il nuovo aeroporto (1992), entrambi a Siviglia; l'edificio di ricerca interdisciplinare alla Columbia University a New York (2010); la Torre Puig a Barcellona (2014); il Museo dell'Università di Navarra a Pamplona (2014).
Si segnalano inoltre i progetti di importanti edifici religiosi quali la Cattedrale di Nostra Signora degli Angeli a Los Angeles (2002), caratterizzata da una "monumentalità discreta a sottolineare il carattere sacrale dello spazio", e la chiesa Iglesia de Iesu a San Sebastian (2009), in cui spicca sul soffitto un'irregolare croce immersa nel bianco della luce.

Tra i volumi da lui scritti ricordiamo: La solitudine degli edifici (Cambridge, 1986). A Rafael Moneo è stato conferito il Premio Pritzker nel 1996 (primo spagnolo ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento) con la seguente motivazione: "(...) [ogni sua opera, ndr] è unica, ma allo stesso tempo, riconoscibile in modo univoco come dalla sua tavolozza (...) Moneo non solo pratica l'architettura nel senso più reale della progettazione degli edifici, tenendo conto di tutti gli aspetti della loro costruzione, ma insegna anche le sue teorie utilizzando tutta la sua esperienza e conoscenza, sostenendo in effetti queste sforzi paralleli arricchendo l'uno con l'altro".

Tra i moltissimi riconoscimenti a livello mondiale, ricordiamo inoltre il RIBA Royal Gold Medal (2003), la Medaglia d'oro dell'architettura (2006), il Prince of Asturias Award per le arti (2012), il Premio Imperiale (2017) e il Premio Nazionale di Architettura di Spagna 2015 (già ottenuto nel 1961 assieme a Fernando Higueras per il Centro di Restauro Artistico di Madrid).
 
Rafael Moneo opere e progetti famosi
 
- Museo dell'Università di Navarra, Pamplona (Spagna), 2014
- Dipartimento di Neuroscienza e Psicologia - Università di Princeton (USA), 2014
- Torre Puig (con GCA Architects + Lucho Marcial), Barcellona (Spagna), 2014
- Hotel Mercer (con Lucho Marcial), Barcellona (Spagna), 2012
- Laboratori per l'Università della Columbia, New York (USA), 2010
- Toledo Connvention Centre, Toledo (Spagna), 2010
- Complesso polifunzionale Aragonia, Saragozza (Spagna), 2010
- Biblioteca Università di Deusto, Bilbao (Spagna), 2009
- Iglesia de Iesu - Nuova parrocchia di Riberas de Loyola, San Sebastian (Spagna), 2009
- Laboratori di Scienze Integrate e Ingegneria - Università di Harvard, Cambridge (USA), 2008
- Museo del teatro romano, Cartagena (Spagna), 2008
- Chase Center - Rhode Island School of Design, Providence (USA), 2008
- Ampliamento del Museo del Prado, Madrid (Spagna), 2007
- Beulas Foundation, Huesca (Spagna), 2005
- Biblioteca Arenberg - Katholieke Universiteit, Lovanio (Belgio), 2002
- Cattedrale di Nostra Signora degli Angeli, Los Angeles (USA), 2002
- Museo di Belle Arti, Houston (USA), 2000
- Municipio di Murcia (Spagna), 1998
- Auditorium, Barcellona (Spagna), 1999
- Museo di Arte Moderna e di Architettura, Stoccolma (Svezia), 1999
- Centro Congressi Kursaal, San Sebastian (Spagna), 1999
- Casa della Cultura di Don Benito, Badajoz (Spagna), 1997
- Ampliamento della stazione ferroviaria di Atocha, Madrid (Spagna), 1992
- Nuovo terminal aeroportuale, Siviglia (Spagna), 1991
- Banco de España, Jaén (Spagna), 1988
- Edificio della Previdenza Spagnola, Siviglia (Spagna), 1988
- Museo d’Arte Romana, Merida (Spagna), 1985
- Ampliamento dell’edificio comunale, Logroño (Spagna), 1981
- Edificio Bankinter, Madrid (Spagna), 1977
- Edificio Uremea, San Sebastian (Spagna), 1968
 
Sito ufficiale
 
www.rafaelmoneo.com

 

Correlati: Rafael Moneo


Correlati

25-09-2020

Snøhetta vince il concorso per la Theodore Roosevelt Presidential Library

Un progetto che mitighi l'azione del vento e degli altri fattori climatici, una biblioteca da...

More...

24-09-2020

Takeshi Hosaka Architects La tomba della chiesa di Kamakura Yukinoshita

A Yokohama in Giappone, è stata completata in maggio la ristrutturazione della tomba di...

More...

22-09-2020

SCALIURBANI Green Edition Digital week

Dal 22 settembre all’8 ottobre l’Ordine degli Architetti PPC di Livorno promuove la...

More...



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature