1. Home
  2. Architetti
  3. Biografie
  4. Manuelle Gautrand

Manuelle Gautrand


Biografia

Nata nel 1961, Manuelle Gautrand ha fondato il suo studio a Lione nel 1991 per spostarsi a Parigi due anni dopo. Attiva soprattutto in Francia, le sue realizzazioni sono ricerche formali e spaziali di forte impatto nell’ambito dell’architettura pubblica.
La poetica di Manuelle Gautrand è molto spesso caratterizzata dalla combinazione del colore e dell’invenzione formale, finalizzati all’empatia e a suscitare meraviglia.

Per la Gautrand il processo progettuale passa attraverso l’audacia creativa che impone ogni volta il cambiamento dei parametri di lavoro in funzione degli obiettivi. Come sostiene Alice Laguarda in un suo testo critico, il lavoro della Gautrand esplora la crisi della modernità, in cui la nostra società è divisa tra aspirazione al futuro e nostalgia del passato, operando nella linea della “disobbedienza” con audacia.

Oggi Manuelle Gautrand Architecture è uno studio di 20 architetti che opera nel pubblico e nel privato, con committenze in Francia e all’estero, anche se i suoi progetti più noti sono stati realizzati a Parigi e a Lione.
La notorietà internazionale è giunta con il progetto per il nuovo showroom Citroën al n° 42 dei Champs-Elysées (2007), il quale emerge dal rigore degli edifici ottocenteschi grazie a una facciata a moduli trasparenti. Gautrand sviluppa il concetto delle auto del celebre marchio francese in un edificio dalla forte componente simbolica. La sua forma è infatti ispirata a quella di un'auto, modellata con curve e dinamismo, con l'obiettivo di creare un'unità tra il luogo e il prodotto. Il design avveniristico è quello di un "totem aziendale" composto da 8 veicoli impilati su piattaforme circolari rotanti poste una sopra l'altra, in un display verticale in cui i visitatori si muovono in un movimento a spirale ascendente-discendente, tramite un ascensore panoramico. Alla componente iconica contribuisce l'attenta scelta dei colori, tutta giocata sull'alternanza del bianco e del rosso, nonché dal soffitto a specchio sfaccettato che frammenta e moltiplica le linee e i dettagli delle auto in esposizione. L’opera ha conseguito numerosi riconoscimenti ed è stata finalista al premio di archiettura Mies van der Rohe nel 2009 e al World Architecture Award del World Architecture Festival (Spagna).

Molti i complessi abitativi e le ristrutturazioni museali: tra i primi ricordiamo il complesso residenziale popolare Solaris a Rennes (2006), realizzato seguendo criteri ecologici che hanno prodotto numerose soluzioni ambientali di alta qualità. Costituito da 100 appartamenti più una comunità e un centro sportivo per le associazioni di quartiere, il progetto si fonda sull'integrazione del paesaggio, la passività ambientale e la flessibilità di utilizzo. Le unità abitative sfruttano al massimo l'ampiezza delle facciate completamente rivolte a sud e il calore del sole sul tetto. Inoltre tra ogni edificio c'è una fitta e caduca striscia di vegetazione che favorisce ombreggiatura e ventilazione.

La ristrutturazione ed estensione del Museo di Arte Moderna a Lille (2010) è una dichiarata mediazione tra passato e presente, in quanto l'edificio preesistente, costruito su progetto di Roland Simounet, nonostante sia solo del 1983 era già inserito nella lista dei monumenti storici. Si è quindi scelto di "avvolgere l'estensione attorno a un angolo del vecchio edificio (...) mirando a ricostituire il museo come un insieme continuo", con l'aggiunta di nuove gallerie che ospitano una collezione di opere di Art Brut.
Situato in un punto nodale di collegamento tra il centro città e la stazione ferroviaria e il nuovo quartiere Châteaucreux, il complesso per uffici La cite des affaires a Saint-Etienne (2011) raggruppa vari servizi pubblici in un'area in fase di riqualificazione che porterà un'alta densità complessiva. In previsione di questi interventi successivi, l'idea progettuale è stata quella di realizzare un volume continuo e sinuoso che si sviluppasse lungo tutto il lotto, interagendo con l'assetto viario dell'intorno e consentendo un'eccellente flessibilità. L'aspetto a "serpente azteco" esprime movimenti sia verticali che orizzontali. Qui il volume aderisce al terreno, quindi s'innalza e crea grandi portali a sbalzo che individuano gli ingressi al complesso e rivelano la piazza interna.

Tra i progetti degli ultimi anni si segnala il Centro culturale e sportivo Le FORUM a Saint-Louis (2015); la ristrutturazione del cinema Alesia e l'hotel residence Hipark Paris La Villette, entrambi a Parigi nel 2016; il complesso residenziale nel distretto Hyde Park District ad Amsterdam, attualmente in corso di realizzazione.
Manuelle Gautrand è stata eletta membro dell’Accademia Francese di Architettura nel 2005 e cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere dal governo francese nel 2007. É stata professore all’Ecole Spéciale d'Architecture e alla scuola di architettura Paris-Val-de-Seine, nonché visiting professor a Karlsruhe, Madrid, Oslo, Riga, Vienna e Breslavia.
 
Manuelle Gautrand opere e progetti famosi
 
- Complesso residenziale nel distretto Hyde Park, Amsterdam (Paesi Bassi), 2018 - 2021 (previsto)
- Hotel Residence Hipark Paris La Villette, Parigi (Francia), 2016
- Ristrutturazione Alesia Cinema Theaters, Parigi (Francia), 2016
- Complesso residenziale Zac Cartoucherie, Tolosa (Francia), 2016
- Centro culturale e sportivo "Le FORUM", Saint-Louis (Francia), 2015
- Facciate del centro commerciale Galeries Lafayettes, Metz (Francia), 2014
- Ristrutturazione ed estensione del National Drama Theater "Le Palace", Bethune (Francia), 2014
- Allestimento della mostra “Henri Labrouste”, Cité de l’Architecture et du Patrimoine, Parigi (Francia), 2012
- Edificio per uffici Origami, Parigi (Francia), 2012
- Centro amministrativo "La cite des affaires", Saint-Etienne (Francia), 2011
- Ristrutturazione ed estensione del Museo di Arte Moderna, Lille (Francia), 2010
- Edificio Le Monolithe, Lione (Francia), 2010
- Recupero del teatro Gaite Lyrique in centro per le arti digitali, Parigi (Francia), 2010
- Facciate dello shopping mall Chaengwattana, Bangkok (Tailandia), 2009
- Showroom Citroen C42, Parigi (Francia), 2007
- Complesso residenziale Solaris, Rennes (Francia), 2006
- Edificio scolastico, Ecully (Francia), 1997
- Ponte pedonale, Lione (Francia), 1994
 
Sito ufficiale
 
www.manuelle-gautrand.com

 

 

Correlati: Manuelle Gautrand Architecture

Architetti più visti


Correlati

20-09-2019

Grimshaw London Bridge Station Londra

Non è passato di certo inosservato il progetto di ristrutturazione della London Bridge...

More...

19-09-2019

Cersaie 2019 costruire abitare pensare tra ospiti ed eventi

Dal 23 al 27 settembre a Bologna torna la kermesse internazionale dedicata al mondo della ceramica...

More...

18-09-2019

KAAN e PRANLAS-DESCOURS Chambre de Métiers et de l'Artisanat a Lille

A Lille, il nuovo edificio della Chambre de Métiers et de l'Artisanat progettato dallo...

More...



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×