15-10-2020

Lombardini22 QUID Quintiliano District social housing a Milano

Lombardini 22,

Dario Tettamanzi, Carlos Tettamanzi,

Milano,

Appartamenti, Housing,

Lo studio d'architettura Lombardini22 ha firmato il suo primo progetto di social housing. L22 living, il brand del gruppo dedicato al settore residenziale, ha progettato QUID Quintiliano District un complesso abitativo in classe energetica A, completo di spazi comuni dedicati espressamente alla socialità e favorire l'interazione tra i residenti.



Lombardini22 QUID Quintiliano District social housing a Milano

QUID è un progetto di housing sociale realizzato recentemente dal brand L22 Living di Lombardini 22 ed è il primo progetto di social housing dello studio d'architettura. Si tratta di un complesso abitativo in classe energetica A che fa della relazione sociale il suo punto di forza, mettendo a disposizione dei residenti degli spazi comuni dedicati alla socialità, il cui scopo è quindi ampliare la dimensione privata di un appartamento e promuovere relazioni tra gli abitanti.
Il complesso è stato realizzato in un'area semi periferica, ma in rapido sviluppo e trasformazione, della città di Milano. Si trova nel Municipio 4, in via Marco Fabio Quintiliano ad angolo con via Privata Dione Cassio, un quartiere con scuole, centri sportivi e altri servizi, dove è in corso il recupero dei distretti produttivi storici e l'insediamento di nuove costruzioni. Il nuovo complesso residenziale progettato da L22 Living è composto da tre edifici, alti tre e cinque piani fuori terra, disposti in modo da seguire la forma del lotto e comporre una corte privata centrale. Questo spazio, destinato in larga parte al verde e con la sua posizione al centro del complesso residenziale, permette una distribuzione qualitativa degli appartamenti e diventa uno degli spazi comuni che caratterizzano il progetto, promuovendo l'incontro, la condivisione e la relazione tra i residenti. La disposizione degli edifici lascia un'apertura sul fronte Sud-Est del lotto per permettere un migliore irraggiamento e favorire la naturale circolazione dell'aria, soprattutto nel periodo estivo. L'apertura dà risalto a quello che è l'ingresso e permette di scorgere il giardino interno. La disponibilità di spazi comuni è una caratteristica dei progetti di housing sociale, nella maggior parte dei casi si tratta però di spazi destinati a specifiche funzioni o servizi (lavanderie, sale comuni ecc). Partendo invece dalle necessità contemporanee gli architetti di L22 living hanno progettato per QUID, spazi sociali destinati in prevalenza al tempo libero e alla socialità. Si tratta quindi di: terrazze, giardini pensili, luoghi di incontro informali, dove i residenti possono interagire tra loro. A pianoterra, per esempio, è il giardino attrezzato della corte interna e ancora: una sala di uso comune per i residenti, un ampio porticato, due depositi per biciclette e l'ufficio del Gestore Sociale, la figura che affianca gli abitanti nella gestione dell'immobile e della comunità. Tra gli spazi comuni c'è anche una terrazza al terzo piano che affaccia sul sottostante giardino e per ogni piano grandi ballatoi distributivi che diventano spazi per soste e incontri informali.
In totale QUID offre 89 appartamenti di varie metrature (monolocali, bilocali, trilocali e quadrilocali), di dimensioni contenute ma flessibili nella distribuzione interna e facilmente accorpabili. Una flessibilità fondamentale per modificare o ampliare il taglio degli alloggi secondo future esigenze o più semplicemente per adeguarli alla diversa composizione che il nucleo familiare residente può avere nel tempo.
QUID è una iniziativa immobiliare finalizzata al social housing, sviluppata da Redo Sgr s.p.a società benefit, con il supporto di Fondazione Housing Sociale, per il Fondo Immobiliare Lombardia Comparto 1, primo fondo etico per il social housing.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Lombardini 22, photos by Carlos & Dario Tettamanzi

Clients: Redo Sgr s.p.a. società benefit
Consultant: Fondazione Housing Sociale
Project: L22 Living
Location: Via Marco Fabio Quintiliano, corner with Via Privata Dione Cassio, Milano
Date: 2016-2020
Area: 3.064 mq
Lombardini22 services: L22 Living - Architectural design, MEP Engineering, Fire Protection, safety coordination, Construction management.
Photos: Carlos & Dario Tettamanzi


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature