28-08-2020

Liberdade 40 di Contacto Atlântico: rinnovare secondo la tradizione locale

Contacto Atlântico,

Alexander Bogorodskiy,

Lisbona,

Residenze, Appartamenti,

Contacto Atlântico, studio d'architettura portoghese con sede ad Estoril, ha ristrutturato un palazzo di dodici piani nella famosa Avenida de Liberdade di Lisbona. L'edificio, che al tempo conteneva uffici ed era interamente rivestito in vetro è ora Liberdade 40, un condominio residenziale di lusso che ospita diciassette appartamenti di varie dimensioni, ripensato da Contacto Atlântico nell'ottica del chilometro zero, della ventilazione passiva e della "portoghesità".



Liberdade 40 di Contacto Atlântico: rinnovare secondo la tradizione locale

Contacto Atlântico è uno studio di architettura e design portoghese con sede a Estoril. Opera dal 1996 e negli ultimi anni si è distinto con una serie di lavori di ristrutturazione e rinnovamento realizzati nell'area metropolitana di Lisbona. Anche Liberdade 40 appartiene a questa categoria. Si tratta infatti della riqualificazione totale, interni e facciata, di un edificio di dodici piani che, come suggerisce il nome, trova sede nella famosa Avenida de Liberdade al numero 40.

Prima che arrivasse Contacto Atlântico a cambiarne la composizione, il palazzo era un plesso di uffici, caratterizzato da una facciata completamente in vetro. Come raccontano gli architetti, "la vecchia facciata in vetro, che è stata importata dall'estero, non aveva senso nella capitale portoghese, dove il sole splende trecento giorni all'anno". Un'altra evidente problematica della vecchia conformazione era l'inutilizzo del piano terra, un'assurdità lungo la strada più simbolica per lo shopping di Lisbona, gremita di famosi negozi di lusso.

Nel progettare la nuova veste di Liberdade 40 l'approccio dello studio portoghese non solo ha tenuto presenti le criticità pregresse, ma ha voluto fare sua la filosofia del chilometro zero. Uno degli obiettivi principali degli architetti era infatti quello di dare al palazzo un'estetica che fosse propria di Lisbona, in grado di rispecchiarne la storia, allontanandosi dal formalismo del grattacielo a vetrate rintracciabile, bene o male, in ogni città del mondo con qualche centinaia di migliaia di abitanti. Oggi Liberdade 40 si presenta come un elegante edificio la cui facciata ventilata è rivestita in pietra calcarea, la più utilizzata nell'architettura storica della città e, ovviamente, reperita in loco. Questo espediente, voluto da Contacto Atlântico, aumenta notevolmente l'inerzia termica, riducendo la necessità di aria condizionata. Inoltre, migliora in generale la qualità dell'aria all'interno dell'edificio, rendendolo coerente con il centro della città. Il design regolare della facciata, le ampie finestre e i parapetti in vetro dei balconcini danno a Liberdade 40 un aspetto "contemporaneo ma portoghese".

Gli interni presentano un linguaggio minimale dalla palette cromatica ristretta, quasi esclusivamente bianca per pareti e soffitti, a cui si aggiunge il tono naturale del legno dei pavimenti, degli arredi, delle scale e del rivestimento del terrazzo all'ultimo piano affacciato sull'Avenida e verso il panorama dei tetti della città.

Liberdade 40 ora ospita, oltre a un negozio di lusso al piano terra, un totale di diciassette unità abitative di diverse dimensioni, divise secondo il criterio portoghese in T0, T1, T2 e T3. La T indica che si tratta di appartamenti (per le case indipendenti la sigla è V), mentre il numero associato si riferisce alla quantità di camere da letto presenti. In questo caso si trovano 6 appartamenti con camera singola, tre monolocali, tre abitazioni T2 e quattro appartamenti dotati di tre stanze da letto. A questi si aggiunge l'appartamento all'ultimo piano, un attico con acceso privato al terrazzo, in cui è presente un'ampia piscina a sfioro.

Il lavoro di Contacto Atlântico è encomiabile, non solo per l'attenzione posta alla questione ambientale nel ridefinire l'estetica di Liberdade 40, ma anche per la volontà di preservare e non disperdere quel patrimonio estetico, materico, culturale che permette di trovare, viaggiando tra le diverse città del mondo, architetture dal forte carattere identitario.

Francesco Cibati

Architect: Contacto Atlântico
Location: Lisboa, Portugal
Project size: 4529 m2
Site size: 425 m2
Year: 2017
Building levels: 12
Pictures courtesy of Alexander Bogorodskiy

https://contactoatlantico.com/


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature