03-02-2021

Kuba & Pilař: Villa lungo il fiume a Znojmo, Repubblica Ceca

Kuba & Pilař architekti,

BoysPlayNice ,

Znojmo, Czech Republic,

Ville,

Lo studio ceco Kuba & Pilař architekti progetta una villetta su tre livelli affacciata sul promontorio di Znojmo, in Repubblica Ceca. La copertura verde fortemente inclinata ricorda le originali terrazze sulla sponda del fiume e attribuisce alla nuova architettura un valore contemplativo.



Kuba & Pilař: Villa lungo il fiume a Znojmo, Repubblica Ceca

Suscita particolare interesse la villetta familiare sulle sponde del fiume Thaya, a Znojmo, nella Repubblica Ceca, progettata dallo studio Kuba & Pilař architekti una decina di anni fa, ma completata solo nel 2019. Si tratta infatti di un piccolo intervento residenziale, particolarmente attento a sottolineare e valorizzare tutti gli aspetti paesaggistici che ne entrano a far parte.
Znojmo è una cittadina di fondazione medioevale sviluppatasi principalmente lungo la riva sinistra del fiume Thaya su un promontorio roccioso. La piccola residenza oggetto dell’intervento di Kuba & Pilař si trova invece sulla sponda destra, lungo una strada secondaria che serve una serie di abitazioni familiari basse o piccoli condomini a due piani, affacciati sul corso d’acqua. Davanti la montagna che nasconde il nucleo urbano e da cui emergono solo i principali monumenti storici, situati nei punti più alti, come il Castello dell’XI secolo, la Rotonda di Santa Caterina e la Chiesa di San Nicola, costruita nel 1348 in stile gotico. Proprio questa collocazione defilata, suburbana, e la prospettiva aperta verso un paesaggio che è al contempo naturalistico e urbanizzato, rende il sito particolarmente pregevole.
Da qui nasce la vocazione a luogo contemplativo e il progetto di una casa belvedere, esternamente ed internamente orientata verso nord, cioè verso il fiume, la montagna e la città. Questa intuizione deriva anche dalla conformazione originale del terreno, una stretta lingua di terra non edificata ricavata tra le altre, in leggero declivio verso il corso d’acqua, con terrazzi verdi e muretti di contenimento in pietra. Nell’idea di preservare il più possibile l’aspetto originale del sito, gli architetti introducono una copertura verde molto pronunciata che asseconda la pendenza del terreno e la falda dei tetti vicini.
La villa è distribuita su tre livelli, il piano terra e il primo con affaccio a nord mentre l’ultimo con doppio affaccio, a nord e a sud, dove il progetto ricava spazio per una terrazza scavata nel terreno, a memoria di quelle originarie. L’ingresso principale si apre sul piano stradale, anticipato da una pavimentazione esterna in cemento per il posteggio di un’automobile. Rispettando la linea di edificazione dei palazzi attigui, la facciata della villa è leggermente arretrata rispetto alla via e a sua volta l’atrio d’ingresso è scavato all’interno e protetto.
Data la singolarità di ognuno dei condomini o delle villette che caratterizzano il fronte stradale, Kuba & Pilař non si preoccupano di rintracciare stilemi architettonici particolari e condivisi, ma scelgono per questa casa un’immagine non convenzionale. Le facciate sono infatti rivestite di alluminio scuro, quasi un’allusione all’idea di casa ipogea, nascosta sotto la vegetazione della copertura.
Per risolvere il problema dell’illuminazione invece, dove possibile, i tamponamenti sono caratterizzati da ampie vetrate traslucide, sicché gli ambienti interni risultano abbondantemente luminosi, senza temere sguardi esterni.
Al piano terra, la casa si apre sullo studio, illuminato dalla luce naturale che entra dalla porta d’ingresso trasparente, e sulla scala con vetrata a ovest che conduce al piano delle camere. Ampio spazio è riservato qui al garage e ai locali tecnici per la pompa geotermica e l’impianto di ventilazione con recupero di calore.
Il primo livello è completamente adibito a zona notte: le camere dei figli a nord godono della vista sulla montagna rocciosa, mentre la camera matrimoniale a sud riceve luce dalla parete vetrata di una scala esterna. Al centro del layout sono organizzati tutti gli armadi e gli spazi di archiviazione. Salendo al piano più alto si incontra infine la zona giorno, un grande open space dove la cucina centrale divide il soggiorno sotto la falda e la stanza da pranzo verso la terrazza a sud. I divani formano una L sotto l’ampio lucernario, invitando a contemplare la vista sui monumenti di Znojmo.
Lo spazio abitativo beneficia dell'assenza di partizioni, sicché la luce del sole inonda la stanza dal lato sud, attraverso la parete di vetro nella zona pranzo, mentre a nord, offre una spettacolare vista sulla valle.
La villa si discosta dai caseggiati attigui ricavando spazio per le scale esterne in cemento nudo, incassate nel terreno e a stretto contatto con la vegetazione. La loro presenza su entrambi i fianchi vuole rimarcare la pendenza del sito e l’importanza della circolazione tra esterno e interni.

Mara Corradi

Architects: Kuba & Pilař architekti (Tomáš Pilař, Ladislav Kuba, Norbert Walter)
Location: Znojmo, GPS: 48.8534483N, 16.0422333E (Czech Republic)
Project year: 2010
Completion: 2019
Built-up Area: 125 sqm
Usable floor Area: 186 sqm
Plot size: 439 sqm
Clint: Private
Photos by: BoysPlayNice, www.boysplaynice.com


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature