12-10-2020

I vincitori di Young Talent Architecture Award 2020

Paesaggio, Parco urbano,

Mies van der Rohe Award,

Rigenerazione e rinaturalizzazione, ridisegno del paesaggio, attenzione alle comunità locali e alla gestione dell'acqua, sono questi i temi che emergono nei progetti vincitori del Young Talent Architecture Award 2020 e della sua edizione asiatica assegnati il 5 ottobre. I premi, riservati alle future generazioni di architetti, sono parte integrante del Mies van der Rohe Award, il premio della Comunità Europea per l'architettura contemporanea.



I vincitori di Young Talent Architecture Award 2020

Il primo lunedì di ottobre, secondo una consuetudine introdotta a partire dal 1985 dall'International Union of Architects (UIA) e universalmente accettata, ricorre il World Architecture Day e il World Habitat Day. È stata questa la data scelta dalla Fundació Mies van der Rohe e da Creative Europe, la divisione della Comunità Europea che sostiene i settori culturali e creativi dell'Europa, per annunciare i progetti vincitori della terza edizione del Young Talent Architecture Award (YTAA) 2020 e della prima edizione della sua versione asiatica (YTAA 2020 Asia Edition). Sono premi nati per sostenere il talento e l'ingresso nel mondo professionale dell'architettura e dell'urbanistica dei giovani neolaureati in questi campi, a cui andrà la responsabilità delle future trasformazioni del mondo. Si tratta di riconoscimenti rivolti ai giovani, ma che sono parte integrante del Mies van der Rohe Award, il premio della Comunità Europea per l'architettura contemporanea, organizzato con cadenza biennale dalle stesse istituzioni. Al premio hanno partecipato diverse facoltà di architettura di università europee più quelle di tre paesi ospiti: Brasile, Cile e Messico, per un totale di 382 progetti.
Le parole della presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, che nel suo primo discorso sullo stato dell’Unione ha annunciato la volontà di creare “un nuovo Bauhaus europeo, uno spazio di co-creazione in cui architetti, artisti, studenti, ingegneri, designer lavorano insieme per realizzare questo obiettivo” sono state richiamate da Viviane Hoffmann, vicedirettore generale della DG Istruzione, gioventù, sport e cultura. Nell'annunciare i vincitori dello YAAT, Viviane Hoffmann ha, infatti, ricordato come "L'architettura influenza la vita di tutti ed è al crocevia di molte politiche. Il modo in cui cambiamo, organizziamo e usiamo i nostri spazi la dice lunga su chi siamo, sulla nostra cultura". Un passaggio importante anche alla luce dei temi emersi tra i progetti vincitori del Young Talent Architecture Award 2020. I progetti vincitori sono infatti esempi di rigenerazione urbana e rinaturalizzazione, ridisegno del paesaggio, attenzione alle comunità locali e alla gestione dell'acqua in questi tempi di sconvolgenti cambiamenti climatici.

I quattro vincitori del Young Talent Architecture Award 2020 sono i progetti:
- "OASI” di Álvaro Alcázar Del Águila, Eduard Llargués, Roser Garcia, Sergio Sangalli della Vallès School of Architecture dell'Universitat Politècnica de Catalunya - Barcelona Tech in Sant Cugat del Vallés, Barcellona (ES).
- “Off the Grid” di Willem Hubrechts dalla Faculty of Engineering Science dell'University of Leuven, Belgio.
- “Stage for the City” di Monika Marinova dalla Sir John Cass School of Art Architecture & Design della London Metropolitan University di Londra (UK).
- “Three places to inhabit the mountain range in the Maule region” di Pía Montero, Maria Jesús Molina, Antonia Ossa della School of Architecture dell'University of Talca in Talca (Cile).

I tre progetti vincitori della YTAA 2020 Asia Edition sono:
- “Yulgok street” di JiSoo Kim della Hanyang University School of Architecture di Seoul (Corea).
- “The Wall” di Peiquan Ma, Yuan Liu, Jing Cheng, Yuxuan Liang e Zi'ang Li dalla School of Architecture di Tianjin University in Tianjin (Cina).
- “Mending the gap: Landscape conservation for the island of Aliabet” di Shreeni Benjamin dalla Faculty of Architecture della CEPT University di Ahmedabad (India).

La mostra YTAA 2020 sarà un evento collaterale della Biennale di Venezia e sarà inaugurata il 22 maggio 2021 presso il Centro Culturale Europeo di Palazzo Mora a Venezia.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Fundació Mies van der Rohe
YTAA: www.ytaaward.com/


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature