1. Home
  2. Architetti
  3. Biografie
  4. Ettore Sottsass Jr.

Ettore Sottsass Jr.


Biografia

Figlio d’arte, Ettore Sottsass Jr. (1917-2007) nasce ad Innsbruck, compie gli studi universitari a Torino, laureandosi al Politecnico nel 1939 e nel ‘45 inizia l’attività professionale al fianco del padre.
Dopo l’apertura del suo studio a Milano, inizia l’interesse verso il disegno industriale e l’arredamento.
I suoi lavori sulla ceramica e i gioielli si caratterizzano per forza espressiva e per una personale ricerca ed analisi delle cromie (aspetto che rimane una costante dell’intera sua opera)
Superando l’indirizzo razionalista del periodo, Sottsass compie un particolare percorso progettuale creando oggetti, anche molto differenziati tra loro, con un’importante componente emozionale.
Nella storia del design le sue collaborazioni con la Triennale di Milano e soprattutto con l’Olivetti (dal 1957) che lo porta a progettare celebri modelli di macchine da scrivere, tra le quali Praxis 48, Lettera 36, Valentine.
Sempre per l’Olivetti progetta Elea 9003, il primo calcolatore italiano, col quale si aggiudica il Compasso d’Oro nel 1959 (un secondo nel 1970 per Valentine).
Con un’approfondita ricerca formale, l’attenzione continua alle neoavanguardie, alla sperimentazione e all’arte concettuale, Sottsass è protagonista ed ispiratore di molte correnti del design degli anni Sessanta, italiano ed europeo. Crea mobili sperimentali (anche in pezzi unici) e partecipa nel 1972 alla celebre mostra al MoMA di New York Italy. The New Domestic Landscape (sull’habitat domestico del futuro). All’inizio degli anni Ottanta dà vita al gruppo Memphis, attivo nella produzioni di oggettistica e mobili, e allo studio Sottsass Associati che realizza architetture oltre che design.
Fondamentali, per inquadrare il suo ampio profilo professionale, le collaborazioni ed amicizie con artisti e critici. Dagli anni Novanta, la sua ricerca progettuale si è rivolta in prevalenza all’architettura, in particolare verso residenze e aspetti urbanistici.
Nella lunga carriera ha ricevuto numerosissimi premi e riconoscimenti: si segnalano il titolo di Chevalier de l’ordre des arts et des lettres in Francia (1992); la laurea ad honorem alla Rhode Island School of Design in USA (1993) e al Royal College of Art di Londra (1996).
 
Ettore Sottsass opere e progetti famosi
 
- Villaggio di case unifamiliari, Singapore, 2000
- Etnoteam, Milano (Italia), 2000
- Interni dell’Aeroporto Malpensa 2000, Milano (Italia), 1998
- Casa Nanon, Lanaken (Belgio) 1998
- Golf club and Resort, Zhaoqing (Cina), 1996
- Immagine Erg Petroli, con Sottsass Associati, 1993
- Galleria Mayer Schwarz, Beverly Hills, LA California (USA), 1989
- Showroom, Alessi, Milano (Italia), 1987
- Showroom Esprit, Düsseldorf-Amburgo (Germania) e Zurigo (Svizzera), 1985-1986
- Vasi in porcellana e vetro soffiato per Memphis, 1983
- Tavolo Park Lane per Memphis, 1983
- Sistema segnaletico e programma grafico, aeroporto di Fiumicino, Roma (Italia), 1977
- Macchina per scrivere Olivetti Valentine, con Perry King, 1969
- Macchina per scrivere Lettera 36, con Hans Von Klier, 1968
- Sedia Lucrezia e lampada Asteroide per Poltronova, 1964-1968
- Macchina per scrivere Praxis, 1964
- Macchina per scrivere Tekne 3, 1962
- Computer elettronico Elea 9003, 1959
- Allestimento Sala del Vetro XI triennale di Milano (Italia), 1957
- Abitazioni Ina-Casa, Meina-Carmagnola, 1952-1954

Correlati: Ettore Sottsass Jr.


Correlati

10-08-2022

m2atelier interior design per uffici Lagfin a Milano

Nel cuore di Milano, lo studio di architettura m2atelier ha firmato il progetto di interior design...

More...

09-08-2022

Foster + Partners nuovo store Apple a Londra

È stato recentemente inaugurato il nuovo Apple Store realizzato a Brompton Road in...

More...

08-08-2022

BIG inaugurato FLUGT il museo che raccoglie le storie dei rifugiati

A Oksbøl, nella Danimarca sud-occidentale è stato recentemente inaugurato...

More...



×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature