09-09-2019

Dominique Perrault Architect Corte di Giustizia Europea

Dominique Perrault,

Simon Schmitt, Georges Fessy,

Lussemburgo,

Edifici Pubblici,

Il 19 settembre sarà inaugurato il nuovo ampliamento della Corte di Giustizia Europea progettato dall'architetto Dominique Perrault. Una collaborazione, quella tra l'istituzione europea e l'architetto francese, iniziata oltre venti anni fa con il progetto del 4° lotto di ampliamento della Corte completato nel 2008.



Dominique Perrault Architect Corte di Giustizia Europea

Da oltre venti anni nella storia della Corte di Giustizia Europea è entrato a pieno titolo l'architetto francese Dominique Perrault, progettista sia del 4° che del 5° ampliamento di questa importante istituzione europea.
Il 18 e 19 settembre una serie di incontri e la mostra: “Spirit of laws, genius loci: the time of an architectural masterpiece. To build a courthouse for the European Union” accompagneranno l'inaugurazione ufficiale della terza torre, con cui si conclude il 5° ampliamento della Corte di Giustizia Europea. La mostra sarà un importante occasione per ricostruire le date importanti e i fatti salienti che hanno portato alla costituzione dell'Unione Europea a partire dal 1951, anno in cui fu creata la prima delle istituzioni europee: la Comunità Europea del Carbone e dell'Acciaio (CECA), che riuniva solo 6 stati membri. La costruzione del complesso architettonico del tribunale iniziò invece nel 1973 con il progetto degli architetti Jean-Paul Conzémius (Lussemburgo), Francis Jamagne e Michel Vander Elst (Belgio). A quel primo edificio seguirono i tre ampliamenti progettati dagli architetti lussemburghesi Bohdan Paczowski e Paul Fritsch, e infine i progetti degli ultimi venti anni firmati da Dominique Perrault, con Gaëlle Lauriot-Prévost che accompagnano una Unione Europea che conta oggi 28 stati membri. Il quinto ampliamento della Corte di Giustizia Europea riguarda in particolare la torre dedicata agli uffici degli interpreti giudiziari con nuovi ingressi e spazi pubblici, incluso un belvedere sull'area. Nella parte nord-orientale del sito sarà sviluppato anche un "giardino multilingue". Il nuovo progetto è realizzato in continuità con le prime due torri costruite durante la quarta fase di ampliamento. La terza torre appare costituita da due volumi contigui e leggermente ruotata rispetto all'orientamento delle prime due. Il primo volume dorato richiama l'aspetto delle due torri esistenti, il secondo di vetro smaltato nero evoca l'edificio ad anello che circonda il palazzo di giustizia. Nell'insieme il progetto completa quanto gli architetti avevano già progettato, diventando un landmark per l'intera area ed evocando gli eventi che hanno fondato l'Unione Europea.

La mostra organizzata per l'inaugurazione ufficiale della terza torre, ripercorrerà dal 1950 ad oggi, la storia dell'architettura della Corte e contemporaneamente gli sviluppi urbani del Kirchberg Plateau, il quartiere situato a nord-est del centro di Lussemburgo, capitale dell'omonimo stato, dove hanno sede numerose istituzioni sia europee che nazionali. Il quinto ampliamento della Corte si inserisce infatti in un piano urbanistico che segna anche l'evoluzione del Kirchberg Plateau, da quartiere delle istituzioni europee diventa a tutti gli effetti un vero e proprio quartiere cittadino, con residenze, strade, viali e luoghi pubblici. Nella mostra i processi urbani e architettonici che hanno caratterizzato l'area, sono messi in relazione anche con i cambiamenti e la crescita dell'Unione Europea. Le problematiche connesse al progetto architettonico così come il funzionamento e il ruolo dell'importante istituzione dell'Unione Europea sono affrontante nel catalogo che accompagna la mostra.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Dominique Perrault, photo by: Simon Schmitt (1, 5-6), Georges Fessy (2)
www.perraultarchitecture.com
www.gaellelauriotprevost.com

Data Sheet of the 5th Extension:
Date: 2014 (conception), 2016-2019 (construction)
Localisation : Kirchberg Plateau, Luxembourg
Site area : 10.000 m²
Built area : 50.000 m²
Built volume : 181.000 m3
Height of the tower : gilded part : 103m from the gallery level / 27 floors black part : 118m from the gallery level / 30 floors + technical terrace
Client : Ministry of Sustainable Development; Administration of Public Buildings, Luxembourg
Architect : Dominique Perrault, France
Art direction : Gaëlle Lauriot-Prévost, France
Project manager: David Agudo
Project team: Pedro Araujo, Marcello Biffi, Marine Girault, Anaïs Fernon, Lars Plugge, Leia Gorra.
Operational project management: SRA Architects, Paris / Jean Petit Architects, Luxembourg
Civil engineers: Ney & Partners, Luxembourg
Technical support engineers: Felgen et Associes Engineering S.A., Luxembourg
Energy experts: Sorane S.A., Switzerland
Acoustic studies: Betavi Ingénieurs Conseils S.A., Luxembourg
Façades studies: Terrell, France
Technical control board: Secolux S.A., Luxembourg
Safety coordinator: D3 Coordination S.A., Luxembourg
BREEAM certification: Pricewaterhouse Coopers, Luxembourg
Lighting expert: Jean-Paul Lamoureux
Environmental certifications: class AAA, passive level, according to the Grand-Ducal regulations,
«excellent» level according to the BREEAM certification.


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×