20-08-2020

Dal Pian Arquitetos Natura Headquarters a San Paolo

Dal Pian Arquitetos,

Pedro Mascaro, Nelson Kon,

San Paolo, Brasile,

Headquarters,

In Brasile, a San Paolo lo studio Dal Pian Arquitetos ha progettato per la nuova sede amministrativa di Natura, importante multinazionale brasiliana di cosmetici e prodotti per la cura della persona, una torre orizzontale vetrata. Un edificio trasparente con un grande vuoto centrale, punteggiato di giardini, aree verdi e vasche, che sembra galleggiare tra la fitta vegetazione dell'area e stabilire una profonda osmosi con la natura.



Dal Pian Arquitetos Natura Headquarters a San Paolo

È iniziato tutto nel 2011 quando Natura, importante multinazionale brasiliana di cosmetici e prodotti per la cura della persona, ha promosso un concorso di architettura su invito per scegliere il progetto della sua nuova sede amministrativa a San Paolo, Brasile, indicata con l'acronimo NASP. Sono stati invitati nove diversi studi d'architettura e tra tutte le proposte pervenute, l'azienda ha scelto il progetto dello studio Dal Pian Arquitetos Associados. Al progetto dello studio brasiliano è andato infatti il merito non solo di aver valorizzato il rapporto con la natura, ma anche l'idea di raccogliere spazi e persone attraverso le relazioni, due concetti essenziali per l'azienda. Il nuovo edificio si trova in una posizione strategica ai limiti di via Anhanguera, a un chilometro dal Marginal Tietê, una delle strade più importanti e trafficate di San Paolo. Immerso in una grade area, di circa 112.000 metri quadrati, con una fitta vegetazione naturale e costruito accanto al centro di distribuzione della multinazionale. L'edificio occupa una superficie di 29.700 m² e comprende uffici e spazi aziendali per 1.600 dipendenti, nonché aree di supporto, servizi e utilities.

Nel rispetto della natura e della fitta vegetazione del sito, gli architetti hanno progettato un edificio che appare come una torre orizzontale trasparente e altamente permeabile al contesto, lunga circa 100 metri. Questo volume trasparente sembra "galleggiare" in mezzo all'esuberante vegetazione naturale del sito e accogliere dipendenti e visitatori con un percorso di circolazione interna che attraversa le cime degli alberi. In facciata giardini e vuoti interrompono la massa vetrata e bilanciano la volumetria. All'interno gli spazi si articolano attorno a un grande vuoto centrale che attraversa tutti i piani, anche giardini interni e aree di circolazione si affacciano sul vuoto di questo enorme cortile. Il vuoto è infatti punteggiato da ascensori panoramici e da una serie di scale che attraversano lo spazio e rafforzano l'idea di un volume trasparente dove tutti gli ambienti sono aperti e permeabili per favorire la connessione tra le persone e la natura. La trasparenza dell'edificio espone all'esterno il flusso e il movimento degli utenti rendendolo dinamico. La grande copertura è l'elemento unificatore che conclude il tutto e lascia filtrare la luce naturale essenziale alla vita degli utenti e dei numerosi spazi verdi interni.
Seguendo principi di risparmio energetico e sostenibilità in un'ottica di eco-efficienza, le facciate sono protette da brise-soleil che mitigano sia all'esterno che all'interno l'insolazione, il tetto verde intensifica l'isolamento termico dell'edificio. L'organizzazione degli ambienti all'interno permette di offrire ai dipendenti spazi di lavoro non convenzionali, dinamici e fluidi, l'architettura di NASP rende visibili i principi fondamentali che governano e guidano le azioni dell'azienda: sostenibilità, innovazione, trasparenza e impegno socio-ambientale.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Dal Pian Arquitetos Associados photo by Nelson Kon, Pedro Mascaro

Project Name: NASP- NATURA HEADQUARTERS SÃO PAULO
Architecture: Dal Pian Arquitetos Associados www.dalpian.arq.br
Authors: Lilian Dal Pian e Renato Dal Pian
Coordination: Carolina Freire
Collaborators: Amanda Higuti, Bruno Pimenta, Carolina Fukumoto, Carolina Tobias, Cristiane Sbruzzi, Filomena Piscoletta, Giovana Giosa, Julio Costa, Lidia Martello, Luis taboada, Marina Risse, Natalie Tchilian, Paola Meneghetti, Paulo Noguer, Ricardo Rossin, Sabrina Aron, Yuri Chamon
Management: ARC Investment Control
Construction company: HTB
Interior Architecture: Athié | Wohnrath
Structure: Modus Engenharia
Foundations: Damascus Penna
Building Installations: Tesis Engenharia / Interativa
Air Conditioning: TR Thérmica
Landscaping: Sérgio Santana Landscaping
Lighting: Franco Associados
Environmental Comfort: Chapman-BDSP
Acoustics: Acoustic Harmony
Cenotechnics: Cineplast
Window Consultancy: Crescêncio Consultoria
Building Automation: Building Control Jugend
Kitchen: Placontec Consultoria
Accessibility: Pimenta Associados
Waterproofing: Proasp Assessoria e Projetos
Earthwork and Drainage: Fat’s Engenharia
Helipad: Siegger
Elevators: Zapp Consultoria
LEED CTE certification
Budget: Action Planning
Legal Consultants: H2, Tekton, IGJ, Negrisolo & Negrisolo
Photos: Nelson Kon and Pedro Mascaro (drone photos)
Date: Contest (2011) - Project development (2011/2013) - Construction (2014/2017)
Land area: 111,736.00 m²
Built area: 29,700.00 m²


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature