1. Home
  2. Architetti
  3. Biografie
  4. Coop Himmelb(l)au

Coop Himmelb(l)au


Biografia

Coop Himmelb(l)au è un gruppo di architetti attivo dalla fine degli anni Sessanta e noto per le teorie sperimentali sull’architettura. Fondato nel 1968 a Vienna da Wolf D. Prix, Helmut Swiczinsky e Michael Holzer, nei primi anni si fa conoscere soprattutto per un’attività provocatoria e di ricerca fatta di installazioni artistiche. É con la mostra “Deconstructivist Architecture”, curata da Philip Johnson e Mark Wigley, tenutasi al MoMa di New York nel 1988 che Coop Himmelb(l)au si fa conoscere al mondo per la sua poetica volta a mettere  in discussione la forma architettonica. Tra gli esponenti del Decostruttivismo, realizza opere celeberrime per lo spirito controcorrente, l’aggressività delle forme, spesso brutali e contorte ma decisamente innovative. Il loro modo di progettare è perfettamente interpretato dagli strumenti della renderizzazione 3D, che esaltano la leggerezza e l’apparente inconsistenza delle relazioni tra le parti costruite.
Da questo concetto deriva anche il nome dello studio, "Himmelblau", che significa “celeste”, “colore del cielo”, ma mettendo fra parentesi la "l" diventa "Himmelbau" che significa “costruzione che sta in cielo”.

Celeberrime diventano opere come l’attico in Falkestrasse 6 a Vienna, dove lo studio realizza una sopraelevazione in forte contrasto con il carattere dell’edificio storico, il Gasometer, un edificio industriale riconvertito in complesso residenziale a Vienna, il Padiglione di arte contemporanea del museo di Groningen in Olanda o il BMW-Welt di Monaco.
Numerose le opere pubbliche, musei, scuole e centri culturali, che si prefigurano come veri e propri landmark urbani, quali le storiche realizzazioni in Germania e Austria e le più recenti architetture in Cina e Corea del Sud.

Attualmente lo studio è composto da 150 persone provenienti da 19 diversi paesi del mondo. Numerosi i premi e i riconoscimenti conseguiti, come l’American architecture award nel 2005, il Berlin Prize for Building Art e l’European award del RIBA (Royal institute of british architects) nel 2008.

Coop Himmelb(l)au progetti e opere famosi

- Busan Cinema Center, Busan (Corea del Sud), 2012


- Dalian International Conference Center, Dalian (Cina), 2012

 


- Academy of Fine Art, Monaco (Germania), 2005
- Torre di appartamenti "Wienerberg City", Vienna (Austria), 2004
- Apartment Building Gasometer B, Vienna (Austria), 2001
- Riqualificazione del padiglione austriaco di J. Hoffmann del 1934, Biennale di Venezia (Italia), 1995
- Ufficio e centro ricerche, Seibersdorf (Austria), 1995
- Centro cinematografico UFA, Dresda (Germania), 1994
- Padiglione di arte contemporanea del museo di Groningen (Olanda), 1994
- Torre dei media, Bietigheim-Bissingen (Germania), 1992
- Renak house, Los Angeles (USA), 1990
- Performing Art building, Los Angeles (USA), 1990
- Folly 6, Osaka (Giappone), 1990
-Funder factory 3, Carinzia (Austria), 1989
- Attico in Falkestrasse 6, Vienna (Austria), 1988
- Mostra “Architecture is now”, Stoccarda (Germania), 1982
- Hot flat, Vienna (Austria), 1978
- Casa con il tetto volante, Londra (Inghilterra), 1973
- Villa Rosa, 1968

 

Sito ufficiale
www.coop-himmelblau.at

Correlati: Coop Himmelb(l)au

Architetti più visti


Correlati

21-02-2019

Addio ad Alessandro Mendini

Il 18 febbraio 2019 ci ha lasciati l'architetto e designer Alessandro Mendini. Vincitore di tre...

More...

22-02-2019

Mostra Acciaio Sale e Tabacchi La storia industriale della zona "Alfa" di Tortona

La mostra fotografica e documentaria rende omaggio all'area industriale di Tortona, detta zona...

More...

20-02-2019

Junya Ishigami Serpentine Pavilion 2019

Il Serpentine Pavilion 2019, il padiglione temporaneo che accoglie la programmazione estiva della...

More...



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×