21-02-2020

Auditorium in legno, acciaio e plexiglass Gulliver a Praga

Martin Rajniš, David Kubík,

Petr Kralik,

Praga,

Teatri, Auditorium, Architettura e Cultura,

Legno, Acciaio, Plastica,

Un auditorium per la letteratura a forma di dirigibile campeggia sul DOX, Center for Contemporary Art di Praga, seguendo il concetto ottimista che vede l’arte e la letteratura come qualcosa di potente e imprevedibile



Auditorium in legno, acciaio e plexiglass Gulliver a Praga Si eleva sul DOX, Center for Contemporary Art di Praga, l’auditorium per la letteratura dalla forma di un dirigibile e realizzato in legno, acciaio e plexiglass.
Era infatti nelle intenzioni del direttore del museo, Leoš Válka, creare un luogo che caratterizzasse l’austero edificio esistente in cemento, regolare e poco seducente, tramite qualcosa di imprevedibile. Così, incaricando l’architetto Martin Rajniš, l’idea ha preso forma, giorno per giorno, fino a concretizzarsi nel progetto di un dirigibile che se ne sta obliquo sul tetto del museo.
Lo spirito era quello di creare un ambiente in grado di far volare la fantasia degli scrittori, in quanto proprio in quel luogo avrebbero raccontato i loro progetti letterari. Allora l’idea di pensare a un elegante dirigibile è stata vincente, poiché avrebbe trasportato i suoi ospiti sulle ali della fantasia.
I progettisti hanno così concepito una carlinga lunga 72 metri, tessuta finemente, il cui ordito in acciaio compie la prodezza di giuntare il legno in una struttura composta di lunghe e sottili verghe a sezione quadrata, a loro volta irrigidite da anelli di diverso diametro. Qui ogni parte è fissata da bulloni e irrigidita da cavi tesati, cosicché tutti gli elementi di legno lavorano a compressione e quelli metallici a trazione. Inoltre, tutta la struttura è ulteriormente migliorata da una gradinata, le cui parti orizzontali collaborano e perfezionano il modello statico.
Ancor più interessanti sono i punti di appoggio di questo grande volume, in quanto una gran parte di esso è posato sul tetto, mentre il restante è agganciato a un cavo d’acciaio che scarica i pesi su appoggi posti sull’edificio in cemento. Tutto questo perché gli architetti non hanno voluto far lavorare la carlinga a sbalzo, al fine di mantenere le dimensioni dei suoi componenti strutturali sottili e regalare a tutti la sensazione che stesse volando. Un obbiettivo più che raggiunto.
Lo sforzo mimetico per rendere la struttura simile a un dirigibile a tutti gli effetti, è dato anche dal puntone d’acciaio incernierato al vertice dell’ogiva della carlinga, ispirato ai ganci di attracco dei dirigibili stessi, il cui ruolo statico è quello di assorbire le spinte orizzontali che potrebbero comprometterne la stabilità.
In questo progetto è emozionante il contatto con le parti strutturali di un edificio, in quanto di solito non sono avvicinabili, mentre in questo caso avviene il contrario, rimanendo anche inondati dalla luce diurna che filtra fra i travicelli protetti di plexiglass curvato che aleggiano sulla copertura.




Fabrizio Orsini


Name of building: GULLIVER
Address: Poupětova 1, 170 00 Praha 7
Authors: Leoš Válka, Martin Rajniš, David Kubík
Co-author: Zbyněk Šrůtek
Collaboration: Zbyněk Šrůtek, Pavel Kocourek, Eva Fajkusová, Dvořák & partneři
Investor: Centrum současného umění DOX
Building costs: 25 mil Kč
Built up area: 322 m2 (loadbearing wooden structure), 161 m2 (area of utilisable interior)
Built up volume: 2050 m3 (loadbearing wooden structure),
General contractor: STYLBAU, s.r.o.
Main contractors: TIMBER DESIGN s.r.o. – loadbearing wooden structure, facade, roofing - ELEKTRO MOSEV spol. s r.o. – steel construction (pillars + interior reinforcing frame)
Project: 2014 – 2015
Opened: 2016
Awards: Building of the year 2017 – Prize of ČKAIT

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature