22-06-2017

Carlo Ratti Rinnovamento sede Fondazione Agnelli Torino

Carlo Ratti,

Beppe Giardino, Andrea Guermani,

Torino,

Headquarters,

Design,

È stata inaugurata il 15 giugno la rinnovata sede della Fondazione Agnelli, un'architettura del XX secolo trasformata dallo studio d'architettura Carlo Ratti in un avanzato Office 3.0 controllato da app, ecco come saranno i posti di lavoro del futuro!



Carlo Ratti Rinnovamento sede Fondazione Agnelli Torino

È la fine delle “guerre del termosifone”! Questa è la simpatica sintesi per l'avanzato sistema che regola i nuovi uffici della Fondazione Agnelli. In occasione dei festeggiamenti per il suo cinquantenario la Fondazione Agnelli ha presentato, il 15 giugno 2017, i programmi per il futuro nella rinnovata sede di Torino. Un progetto che ha coinvolto diversi partner in primis lo studio Carlo Ratti Associati, che ha curato il progetto di rinnovamento, e tra gli altri lo studio di architettura del paesaggio di Louis Benech e l’artista Olafur Eliasson.

Dichiarato di interesse culturale da parte della Soprintendenza per i Beni Architettonici e in origine residenza di Giovanni Agnelli fondatore della FIAT, la sede della fondazione Agnelli è stata trasformata dallo studio Carlo Ratti Associati in una architettura tecnologicamente avanzata basata sulla tecnologia Internet delle Cose (IoT), controllabile attraverso app.
L'innovazione dei sistemi è stata accompagnata da un progetto di rinnovamento degli spazi e ampliamento, realizzato sempre da Carlo Ratti Associati, per rendere la sede della Fondazione aperta alla città e dotata di spazi di co-working. L'ampliamento è un nuovo corpo aggettante in vetro che ospita una caffetteria aperta al pubblico, mentre nuove connessioni spaziali sono stabilite nella villa storica, come nelle scale dove il lucernario è decorato da "La congiuntura del tempo", opera dell'artista Olafur Eliasson. Il sistema avanzato realizzato da Carlo Ratti Associati con Siemens Italia dimostra come la tecnologia Internet delle Cose sia applicabile anche al patrimonio edilizio esistente e non solo a nuove costruzioni. Gli utenti dell'edificio potranno, attraverso una app, impostare le proprie preferenze in termini di temperatura e illuminazione e, grazie a centinaia di sensori digitali distribuiti nell'edificio, il sistema li seguirà creando una bolla termica individuale e adeguando la temperatura nei diversi ambienti.

(Agnese Bifulco)

Credits
Fondazione Agnelli - www.fga.it
Progetto: Carlo Ratti Associati per Fondazione Agnelli - www.carloratti.com
Team: Carlo Ratti, Saverio Panata, Antonio Atripaldi, Francesco Strocchio, Andrea Cassi, Valentina Grasso, Mariachiara Mondini, Andrea Riva, Nicola Scaramuzza
Collaboratori
Sviluppo Tecnico: Siemens Italia –divisione Building Technologies
Garden Desig: Louis Benech
Café design: Simmetrico
Design d’interni degli uffici di Fondazione Agnelli: Natalia Bianchi Studio
Struttura ed esecuzione progetto: Studio Ferraresi
Design meccanico, microclimatico e BEMS: Paolo Lazzerini (Studio Lazzerini)
Illuminotecnica: Roberto Pomè
Consulenza storica: Michele Bonino
Lo spazio di co-working è gestito da Talent Garden

Fotografie: Andrea Guermani, Beppe Giardino


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature