16-01-2019

Una mostra sulla Street Art di Ozmo

Ozmo,

Pisa, Italia,

Mostre,

Mostra,

Ozmo è uno dei più noti artisti di Street Art in Italia.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Una mostra sulla Street Art di Ozmo

Una mostra sulla Street Art di Ozmo Ozmo è uno dei più noti artisti di Street Art in Italia. La mostra al Fortilizio e Torre Guelfa di Pisa, intitolata “Ozmo, Every wall in town tells a story. Iconografie urbane dal muro alla tela”, porta la sua opera in un contesto museale, mentre un catalogo stampato per l’occasione indaga i suoi interventi nello spazio pubblico.

Che la Street Art abbia un posto fisso nel panorama artistico oramai è assodato, non ultimo grazie ad artisti di fama mondiale come Banksy e le sue trovate mediali, come l’autodistruzione di una sua opera in occasione di un’asta. Livegreenblog segue da anni questa disciplina che arricchisce esteticamente gli spazi pubblici in tutto il mondo e, oltre a portare colore e allegria anche nei luoghi meno fortunati, spesso diventa il volano di un cambiamento e miglioramento urbano e sociale (link Boa Mistura).
Anche in Italia esiste una scena di Street Art di cui Ozmo, all’anagrafe Gionata Gesi di Pontedera (PI), Toscana, classe 1975, formazione all’Accademia delle Belle Arti, è uno dei rappresentanti più noti, a cui Pisa ha dedicato una mostra personale. La città non è certo nuova alla Street Art, da quando, nel 1989, Keith Haring vi dipinse Tuttomondo, donandolo alla città, la quale divenne, proprio per via di questa scintilla iniziale, uno dei principali epicentri europei dell'arte urbana.
È stata l’associazione locale Start - Open you eyes a continuare a dare il proprio contributo alla Street Art, con i murales di Porta a Mare, e ora vuole offrire, con questa mostra, un approfondimento del lavoro di uno dei padri della Street art italiana tra i più conosciuti nel panorama internazionale: Ozmo. “Il Maestro pisano, precursore di un movimento culturale prima ancora che artistico, mostra con oltre 50 quadri in tela e pvc di recupero come la Street art sia ormai definitivamente entrata anche nelle collezioni e nei contesti museali prestigiosi”, spiega Gian Guido Maria Grassi, il curatore della mostra, visitabile fino al 3 febbraio presso il Fortilizio e Torre Guelfa di Pisa.
L’allestimento, curato da Roberto Pasqualetti, ha previsto l’adattamento dell’arte site-specific alla fortezza della Cittadella di Pisa le cui caratteristiche architettoniche, dalle pareti di grande altezza, si prestano ad accogliere i murales e i graffiti, sviluppando così il percorso espositivo in verticale. A partire dal piano terra, dove in corrispondenza dell’antica Porta Degathia è stata istallata la grande opera dedicata alla Giustizia, si salgono le scale di livello in livello, per scoprire le 50 creazioni più significative di Ozmo. L’esposizione è completata da due video e, all'interno della Torre adiacente al Fortilizio, da pannelli fotografici riproducenti le pitture murali dell'artista realizzate in Italia e nel mondo. Inoltre da questo punto alla vetta dell'esposizione è possibile godere di una spettacolare vista panoramica sulla città toscana.
La mostra “Ozmo, Every wall in town tells a story. Iconografie urbane dal muro alla tela” è stata realizzata dall’associazione Start - Open your eyes con il contributo del Comune di Pisa e della Fondazione Pisa e la collaborazione dell’Università di Pisa, della Fondazione Palazzo Blu e del Consiglio Regionale della Toscana ed è accompagnata da una serie di workshop sulla street art.

Christiane Bürklein

Mostra Ozmo, Every wall in town tells a story
dal 21 dicembre 2018 al 3 febbraio 2019
curata da Gian Guido Maria Grassi e Alessandro Romanini
Allestimento: Roberto Pasqualetti
Fortilizio e Torre Guelfa di Pisa, Italia
Immagini: vedi leggende
Per info: www.ozmo.it
 

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature