29-11-2021

Una cantina tra patrimonio e innovazione di Eric Castagnotto

Eric Castagnotto,

Studio Deepix,

Saint-Magne de Castillon, France,

Cantine,

Legno,

In Francia a Saint-Magne de Castillon l’architetto francese Eric Castagnotto ha realizzato per il produttore Château Angélus l’ampliamento di una cantina storica, la Carillon d'Angélus e N°3 d'Angélus. Frutto di un’attenta riflessione progettuale, la nuova cantina si pregia della certificazione ambientale BREEAM.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Una cantina tra patrimonio e innovazione di Eric Castagnotto

Una cantina tra patrimonio e innovazione di Eric Castagnotto Nell’architettura industriale si sta rapidamente diffondendo l’attenzione alla sostenibilità, complici anche le nuove leggi che impongono diverse regole per le altrettanto nuove costruzioni. Se poi questi regolamenti incontrano pure il desiderio della committenza di realizzare qualcosa dal grande impatto visivo e dal basso impatto ambientale, allora nascono dei progetti iconici come, per esempio, l’ampliamento della cantina storica Carillon d'Angélus e N°3 d'Angélus a Saint-Magne de Castillon, nella Gironda, in Francia. 
Il progetto, firmato dall’architetto francese Eric Castagnotto per la casa produttrice Château Angélus, nasce nell'ambito di un approccio allo sviluppo sostenibile a 360 gradi, con la volontà di creare un equilibrio tra patrimonio e innovazione. Ossia un grande tema della produzione viniviticola. Non a caso, la vecchia cantina di Carillon d’Angélus, situata nella tenuta originaria, era diventata troppo piccola e angusta per poter accogliere le nuove e più efficienti attrezzature. La sua ubicazione, all’interno del patrimonio mondiale UNESCO a Saint-Émilion nella Francia sud-occidentale, limitava però le possibilità di espansione, imponendo dei forti vincoli architettonici. Da qui la decisione di costruire una nuova cantina da zero. 
Non essendo possibile reperire un sito adeguato nelle immediate vicinanze di quella vecchia è stato acquistato, nel comune di Saint-Magne-de-Castillon, un terreno di 3,30 ettari. Così è sorto un nuovo edificio di 4400 m2, di cui però il cliente desiderava limitarne l’impatto. Di conseguenza è stato pensato e poi realizzato semi-ipogeo e con un tetto verde dotato di pannelli fotovoltaici, i quali generano parte dell'elettricità necessaria al suo funzionamento.
All’interno del volume, il cui ingresso riprende sia l’ottica che i materiali delle tipiche botti in legno, si trovano una zona di ricezione delle uve, in cui avviene anche la selezione, una sala dedicata ai tini per la vinificazione, una cantina per la fermentazione malolattica e una cantina di maturazione. Non mancano comunque le attrezzature per l'imbottigliamento e l'etichettatura. 
L’aspetto interessate di questo progetto si trova nel fatto che il Carillon d'Angélus, come tutta la tenuta, è certificato HVE3. Ovvero il massimo livello di certificazione "Alto Valore Ambientale" che attesta le migliori pratiche nell’area di Angélus in termini di biodiversità, strategia fitosanitaria e gestione della fertilizzazione, in cui vengono favorite le tecniche alternative all'uso di prodotti chimici. Per fare un esempio: sono qui praticate la lavorazione del terreno o la falciatura anziché il diserbo. Tanto impegno ambientale si è quindi tradotto in termini architettonici, in quanto le scelte progettuali utilizzate, molte delle quali seguendo soluzioni passive, sono valse a questo progetto la certificazione BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method), ovvero l'equivalente britannico del francese HQE (Haute Qualité Environnementale). 
La valutazione BREEAM permette di calcolare le prestazioni ambientali di un edificio, fornendo ai richiedenti la garanzia di rispettare l'ambiente, dalla fase di progettazione fino all'intero ciclo di vita dell'edificio. 
In questo modo il progetto per la nuova cantina firmata da Eric Castagnotto diventa la prova tangibile del globale approccio sostenibile dei suoi clienti, passando dalla vigna all’architettura rappresentativa dei loro stessi valori che comprendono anche gli aspetti umani. Perché in un contesto bello, sano e accogliente si sta decisamente meglio.

Christiane Bürklein

Project: Eric Castagnotto
Location: Saint-Magne de Castillon, France
Year: 2020
Images: Deepix

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature