04-01-2019

Robert Hutchison Architecture presenta Fremont DADU

Robert Hutchison,

Mark Woods,

Seattle, USA,

Housing,

La ricerca sugli edifici piccoli ed efficienti è un denominatore comune di molti progetti.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Robert Hutchison Architecture presenta Fremont DADU

Robert Hutchison Architecture presenta Fremont DADU La ricerca sugli edifici piccoli ed efficienti è un denominatore comune di molti progetti. Uno di questi è Fremont DADU, sviluppato dallo studio Robert Hutchison Architecture a Seattle per contenere l’uso del suolo senza rinunciare ai confort dell’abitazione indipendente.

DADU è l’acronimo di Detached Accessory Dwelling Unit, noto negli Stati Uniti anche come cottage da cortile. Si tratta di architetture che si possono costruire sui lotti già esistenti, ma la cui superficie per legge non deve superare i 74 metri quadrati complessivi.
Questo è esattamente quello che ha fatto Robert Hutchinson dello studio Robert Hutchison Architecture nel quartiere Fremont di Seattle, costruendo questa nuova casetta proprio a due passi dal suo studio che ha nel proprio cortile. Un modo pratico per indagare le idee progettuali per un edificio piccolo ed efficiente che possa, a sua volta, influenzare positivamente anche la struttura principale, in quanto si arriva a un migliore utilizzo di tutto il complesso.
La struttura di 74 metri quadrati è leggermente più piccola rispetto alla superficie massima consentita per i DADU dalla città di Seattle. Pur essendo tecnicamente una struttura a due piani, attraverso la combinazione di uno spazio a doppia altezza e il rivestimento di pavimenti e pareti interne in compensato, gli architetti hanno creato uno spazio dall’atmosfera di un loft.
Una decisione importante, in quanto rende possibile e piacevole vivere su superfici ridotte, dimostrando inoltre che non è sinonimo di ristrettezza o sacrificio. Racconta Robert Hutchison: “Si tratta di una grande opportunità per ridimensionarci e pensare a come si può vivere in 74 metri quadrati. Il Fremont DADU è molto spazioso, super-confortevole, molto efficiente. Una parte del progetti consiste nell'abituare il pubblico americano a vivere in una casa più piccola, cosa che credo stia iniziando ad accadere”.
Ha ancora più senso se l'unità abitativa accessoria in questione si trova accanto ad un'altra utilizzata per lavoro, come in questo caso. Questo Fremont DADU è in realtà vicino all'unità di Hutchison usata come suo studio e anche se gli ha tolto alcuni dei suoi punti di vista, non ha creato tensioni tra i vicini. Mentre le persone che vivono nel DADU sono al lavoro tutto il giorno, Hutchison e il suo team sono nel loro studio, e quando si chiude, i vicini sono tornati a casa, così i cortili e il vicolo sono sempre in uso. su un sito dove la funzione della struttura primaria, come nel caso di Hutchison a Fremont, è lavorativa, non si creano tensioni tra i vari utenti. Chi abita nella DADU lavora fuori casa di giorno, quando invece viene usato l’edificio principale, e di sera, quando lo studio chiude, gli inquilini possono godersi tutto lo spazio esterno condiviso per conto loro.
Una soluzione semplice quanto efficace che non solo migliora la densità del tessuto urbano,  ma permette anche di mantenere i quartieri vivi e vissuti a tutte le ore. Il tutto ovviamente a patto che vengano mantenuti gli alberi e la vegetazione preesistenti.

Project Team
Robert Hutchison Architecture (Architecture) Robert Hutchison, Scott Claassen, Wenjing Zhang, Siyu Qu, Sean Morgan (RHA Design Team), Bykonen Carter Quinn (Structural Engineer), YS Built (General Contractor)
Location: Fremont, Seattle, USA
Year: 2018
Photography: Mark Woods
 

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×