09-01-2020

Andromeda Reimagined: A Sanctuary in Deep Playa, John Marx

John Marx, AIA,

John Marx,

Black Rock City, Nevada, USA,

Architettura e Cultura, Installazione,

Evento, Burning Man,

Con l’inizio del nuovo anno diamo un ultimo sguardo al 2019, in particolare a uno degli spettacoli più amati dalla comunità dei creativi: il Burning Man. L’architetto John Marx ha realizzato in questa occasione Andromeda Reimagined: A Sanctuary in Deep Playa, una suggestiva installazione nel deserto del Nevada che rende omaggio alle donne eroiche, regalando al tempo stesso ombra ai partecipanti.



  1. Blog
  2. Design
  3. Andromeda Reimagined: A Sanctuary in Deep Playa, John Marx

Andromeda Reimagined: A Sanctuary in Deep Playa, John Marx Burning Man, nel Black Rock Desert in Nevada, è un evento che dura nove giorni, concludendosi tradizionalmente il primo lunedì di settembre. Negli Stati Uniti d'America la Festa del Lavoro. L’evento principale è il rogo di una statua sovradimensionata che cambia ogni anno, il Burning Man, appunto. Ma il lato più interessate di questo evento è la creazione nel deserto di una città temporanea di 75mila abitanti, con tanto di ospedale e aeroporto, che alla fine viene completamente smantellata. Il tutto senza lasciare tracce e soprattutto rifiuti. Non a caso il suo slogan è: “Una città nel deserto. Una cultura della possibilità. Una rete di sognatori e di persone che agiscono”.
Tra le molte espressioni artistiche che vi vengono realizzate ogni anno non vi è solo il Burning Man, ma molte altre installazioni, come ad esempio le art car.
Per l’edizione 2019, sotto il tema Metamorfosi, per celebrare il cambiamento ed esplorare le incertezze, l’architetto John Marx, AIA, fondatore dello studio Form4 Architecture, che partecipa da molti anni al Burning Man, ha realizzato Andromeda Reimagined: A Sanctuary in Deep Playa. Un’installazione presentata al WAF2019 di Amsterdam.
Mantenendo il tema artistico di Burning Man Metamorfosi, Marx ha guidato il collettivo artistico Playa Muses della Bay Area, con il project leader Brian Poindexter, in una rivisitazione del mito di Andromeda, evolvendo la sua storia da un classico racconto di eroi maschili in uno di emancipazione femminile. La struttura sfida il racconto greco di Andromeda, salvata da Perseo da una condanna a morte, prima di raggiungere l'immortalità celeste come costellazione. Nella reimmaginazione di Marx, Andromeda, come donna forte e indipendente, si salva con l'aiuto di una comunità di sostegno.
L’installazione ha una struttura piramidale, alta 7,92m, i cui cinque lati di 3 metri ciascuno presentano pareti in legno multistrato decorati con motivi ritagliati a CNC, i quali evocano il cielo stellato e regalano, al contempo, uno spazio ombreggiato e ventilato nel deserto. Inoltre, di notte si trasforma in lanterna, illuminando il deserto. A coronare questa struttura vi sono degli elementi blu a taglio rotatorio, attaccati ai vertici della piramide, i quali rimandano al cosmo vorticoso. 
All’interno è arredata con comodi tappeti e sedute, dove potersi riposare all’ombra. A completare questo l’ambiente sono stati inseriti anche quattro dipinti ovali della pittrice Mary Graham, raffiguranti la narrazione di Andromeda rivisitata, mentre un quinto mostra il poema tematico della struttura How Brightly. Una scultura in bronzo di Mischell Riley, alta due metri e mezzo, chiamata Freedom and Awaken (Libertà e risveglio), contrassegna il centro. In fine, dei pennarelli pendono dalle pareti, invitando i visitatori a proclamare i propri eroi femminili.  
"La struttura stessa si riferisce all'infinito potenziale delle stelle nel cielo, in particolare della costellazione di Andromeda, ma non in modo letterale", dice Marx. "I ritagli bianchi a forma di stella e i drammatici vortici rappresentano l'arco dei pianeti e delle stelle che si muovono nel cielo”.
Quello che più conta per John Marx è che il Burning Man dia l’occasione di poter fare qualcosa per la pura gioia di farlo, contribuendo alla comunità temporanea di Black Rock attraverso la bellezza. Un po’ come scrive in How brightly: “Your life is not measured by how brightly you might shine for one glorious moment as the sun but rather in how beautifully you add your light to the universe of stars in the evening sky.”
Non va dimenticato che l’installazione è stata studiata in modo da poter essere trasportata e costruita facilmente nel Black Rock Desert, Nevada.

Christiane Bürklein

Creators: Playa Muses, a San Francisco Bay Area art collective
Lead Artist/Designer: John Marx, AIA
Project Leader: Brian Poindexter
Artists: Mary Graham, Mischell Riley
Location: Burning Man, Black Rock City, NV
Year: 2019 
Images: John Marx

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature