11-12-2020

BCKJ Architects vince il Royal Academy Dorfman Award 2020

BCKJ Architects,

Dong Mei, Zhang Yong,

Pechino, Cina, Londra,

Scuole & Università,

Premio,

Lo studio cinese BCKJ Architects, fondato dagli architetti Dong Mei e Liu Xiaochuan, è il vincitore dell'edizione 2020 del Royal Academy Dorfman Award, premio promosso dalla Royal Academy of Arts. La giuria del premio, presieduta dall'architetto Norman Foster, ha selezionato lo studio BCKJ Architects in una rosa di quattro finalisti che comprendeva oltre al vincitore anche gli studi: AAU Anastas, AOR Architects e WHBC Architects. Nel 2020 la Royal Academy of Arts ha premiato anche l'architetto Cristina Iglesias, vincitrice del RA Architecture Prize 2020.



BCKJ Architects vince il Royal Academy Dorfman Award 2020

Il 3 dicembre, nel corso di un evento online, la Royal Academy of Arts ha annunciato il vincitore del Royal Academy Dorfman Award 2020, un premio di diecimila sterline, assegnato a studi internazionali di architettura che rappresentano il futuro della disciplina e che operano con sensibilità in contesti locali e globali. Il vincitore dell'edizione 2020 è lo studio cinese BCKJ Architects, fondato nel 2004 a Pechino dagli architetti Dong Mei e Liu Xiaochuan.
Il Royal Academy Dorfman Award era inizialmente previsto per il mese di marzo 2020, ma le problematiche connesse alla pandemia da Covid-19 ne hanno imposto lo slittamento a dicembre. In primavera la Royal Academy of Arts aveva, infatti, annunciato solo il vincitore del RA Architecture Prize 2020, l'architetto Cristina Iglesias. La Royal Academy of Arts ha istituito i due premi nel 2018 come elementi fondamentali del suo programma di conferenze, dibattiti e altre attività dedicate all'architettura, lo scopo è promuovere presso ampie fasce di pubblico l'architettura e il rapporto vitale tra questa disciplina, la cultura e la società.
La giuria del premio presieduta dall'architetto Norman Foster dello studio Foster + Partners era composta da: Alan Stanton co-fondatore dello studio Stanton Williams; il duo di artisti Jane e Louise Wilson; l'architetta indiana Anupama Kundoo titolare dell'omonimo studio con sede a Berlino; Ricky Burdett docente di Urban Studies alla London School of Economics; unitamente all'architetto thailandese Boonserm Premthada, vincitore dell'edizione 2019 del Royal Academy Dorfman Award, e all'architetto Cristina Iglesias, vincitrice del Royal Academy Architecture Prize 2020. I giurati hanno selezionato lo studio BCKJ Architects in una rosa di quattro finalisti che comprendeva anche gli studi: AAU Anastas (Palestina), AOR Architects (Finlandia) e WHBC Architects (Malesia). Un risultato importante, soprattutto perchè si tratta del primo riconoscimento internazionale per lo studio degli architetti Dong Mei e Liu Xiaochuan. I progetti dello studio hanno favorevolmente stupito la giuria del premio, come ha sottolineato il presidente l'architetto Norman Foster, per la loro capacità di affrontare contesti complessi anche da un punto di vista storico, ponendo sempre al centro l'uomo e il suo rapporto con la natura. Un approccio molto importante se messo in relazione con il contesto cinese che ha grandi aree naturali, ma anche una forte urbanizzazione.
Lo studio BCKJ Architects è attivo da 15 anni e si occupa di pianificazione urbanistica, architettura e interior design. Progetti condotti con grande attenzione al patrimonio culturale e con grande sensibilità per lo spazio, perché come rivelato dall'architetta Dong Mei sono profondamente convinti del ruolo sociale dell'architetto. Di come, costruendo ambienti migliori, l'architetto possa contribuire significativamente e virtuosamente a cambiare le vite degli altri. Lo studio ha spesso lavorato in contesti molto importanti per la bellezza dell'ambiente naturale e per la complessità da un punto di vista umano.
Tra i progetti realizzati recentemente: il Clove Valley ECO-hotel e il Badaling Forest Experience Center che è uno dei primi centri di esplorazione della natura realizzato in Cina con percorsi all'aperto, aule e sale espositive, attrezzature per attività sportive all'aperto e campeggio.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Royal Academy of Arts, photo by Dong Mei, Zhang Yong


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature