05-08-2020

AOE conclude One Sino Park per Sunac a Pechino

AOE,

Huang Ligang,

Chongqing, China,

Uffici, Centri Commerciali,

La grande azienda immobiliare Sunac, operante in Cina, ha chiamato lo studio d'architettura AOE per dare forma al proprio ultimo progetto: One Sino Park. Si tratta di un complesso che unisce uffici, sport e cultura, con una superficie di 3000 mq suddivisa su quattro piani. Ultimato a maggio di quest'anno nel Distretto di Yubei, Chongqing, l'edificio, che sorge sul fianco scosceso di una collina, unisce complessità delle forme e della materia, creando un unicum leggero, dinamico, eterogeneo e contemporaneo.



AOE conclude One Sino Park per Sunac a Pechino

Si chiama One Sino Park l'ultimo edificio voluto dagli immobiliaristi cinesi di Sunac. Lo studio chiamato per dare forma architettonica a questo importante progetto è AOE, con sede a Pechino e conosciuto in tutta la Cina per l'approccio olistico al design e all'architettura.
La ricerca preliminare svolta da AOE per definire i materiali e la forma ha impegnato un lungo periodo, portando all'analisi di una vastissima quantità di materiali, non solo da un punto di vista strutturale, ma anche di rifrazione della luce e all’isolamento. Il progetto è proseguito alternando fasi "decostruttive e ricostruttive", fino a ottenere un unicum decostruttivista, eterogeneo e dinamico, in cui la grande presenza di vetro e acciaio inox restituisce un senso di leggerezza all'osservatore. Anche entrando l'impressione è quella di trovarsi in uno spazio leggero, a metà strada tra interno ed esterno, grazie alle doppie altezze e alle vetrate impiegate in modo estensivo.
One Sino Park si trova nella regione centrale cinese del Chongqing, a fianco di un pendio verdeggiante e scosceso. La topografia del terreno ha giocato un ruolo fondamentale nelle scelte progettuali di AOE, grazie alle quali One Sino Park ha l'ingresso al terzo di quattro piani. I due sottostanti, scendendo a valle, ospitano uffici, una piscina riscaldata, aree svago e la sauna. Al terzo piano, oltre al foyer e le due hall di benvenuto, si trova uno spazio espositivo e una grande terrazza panoramica affacciata sulla vallata. Al quarto e ultimo piano, oltre agli uffici più importanti, si trova una galleria d'arte permanente. L'intera struttura conta oltre 3000 metri quadri di superficie calpestabile e ospiterà una parte del reparto vendite di Sunac, azienda che in totale conta oltre 24000 dipendenti in tutta la Cina.
Il progetto evidenzia le relazioni tra architettura, natura circostante e società e riesce a farlo grazie all'approccio che, in prima istanza, studia lo spazio e il modo in cui questo viene vissuto dalla popolazione cinese contemporanea, il cui stile di vita è in rapida evoluzione. Il progetto studiato da AOE vuole quindi dare forma a una grande architettura, in parte aperta al pubblico, in grado di stimolare, attraverso la partecipazione e l'interazione, la vitalità cittadina e la community che gravita attorno all'architettura stessa.
Visto dall'esterno One Sino Park riprende le forme delle naturali formazioni minerali presenti in loco, però utilizzando materiali contemporanei per creare un contrasto. Qui infatti, acciaio inossidabile, ampissime vetrate e barre luminescenti in acrilico si contrappongono a elementi lapidei dall'aspetto più naturale. L'ingresso principale è supportato da una struttura in acciaio rivettata, mentre la copertura triangolare, a sbalzo, è sostenuta da coppie di colonne in acciaio disposte a V, comprensive di piastre per ridurre il carico complessivo. A continuare la figura esterna sono poi le pareti, irregolari e leggermente inclinate, che riportano alla dimensione naturale attraverso il rivestimento color sabbia. A chiudere l'involucro esterno sono poi numerose vetrate, larghe 80cm ciascuna, sospese tutt'attorno ai due piani superiori dell'edificio. Questa combinazione di materiali e forme conferisce alla facciata di One Sino Park un aspetto irregolare, come se a disegnare l'edificio fossero state pennellate a mano libera. Infatti, di giorno, la finitura a specchio della struttura brilla alla luce del sole, distinguendosi tra il verde circostante, mentre di notte le barre luminose in acrilico avvolgono la struttura in un'aura onirica. E gli elementi di design scultoreo contribuiscono ulteriormente all'appeal visivo esterno dell'edificio, posizionandolo come un'opera d'arte architettonica, fonte di orgoglio e interazione civica.
In fine, il decostruttivismo scultoreo dell'edificio vuole essere un omaggio e un riferimento al simbolismo culturale asiatico dell'origami, raccontano gli architetti di AOE, in special modo alla gru che significa salute, longevità e verità.

Francesco Cibati

Completion Year:2020
Gross Built Area: 3210.56㎡
Project location: Yuzhu Road, Yubei District, Chongqing, China
Lead Architects: Larry Wen
Design Team: Shixin Gao, Gen Li, Jiarui Li, Liuqing Liu, Ye Wang
Clients: Sunac
Engineering: CMCU Engineering Co., Ltd
Landscape: INTO
Interior: Matrix Design
Photo credits: Huang Ligang

http://www.aoe-china.com/


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature