14-02-2019

Alvisi Kirimoto interior design per uffici a Chicago

Alvisi Kirimoto + Partners,

Nic Lehoux,

Chicago, USA,

Uffici,

Interior Design,

Al 32° piano di un grattacielo di Chicago, gli architetti Massimo Alvisi e Junko Kirimoto hanno firmato il progetto d'interior degli uffici direzionali di un'importante azienda, dando vita a un interior design che riprende il tracciato della città e in cui trovano degna collocazione le opere di archeologia, d'arte contemporanea e orientale che fanno parte della collezione del committente.



Alvisi Kirimoto interior design per uffici a Chicago

Nel momento in cui si esce dagli ascensori, approdando al 32° piano, si ha la sensazione di immergersi nuovamente nella città - a un’altezza e prospettiva diversa, certo, ma con i piedi ben piantati nelle strade di Chicago". Le fotografie di Nic Lehoux documentano perfettamente la sensazione evocata da queste parole degli architetti Massimo Alvisi e Junko Kirimoto, usate per presentare il loro recente progetto di interior per “uffici ad alta quota” realizzato a Chicago. Il progetto dello studio Alvisi Kirimoto riguarda infatti l'intero piano, 2600 mq di superficie, di un grattacielo alto ben 224 m e costruito recentemente nel vivace quartiere di West Loop, che si sviluppa lungo la sponda del fiume Chicago ed è stato in passato un quartiere industriale della città. Gli ambienti progettati dagli architetti Massimo Alvisi e Junko Kirimoto ospitano gli uffici direzionali del committente, oltre alla sua collezione di opere d'arte contemporanea e orientale, insieme a reperti di archeologia distribuita su un percorso espositivo di 1000 mq.

Il progetto gioca sul rapporto con la città e ne incarna gli elementi principali. Nell'immaginario collettivo Chicago evoca immediatamente alti grattacieli. La grande metropoli americana è inoltre nota per i suoi importanti musei d'arte. Gli architetti si sono ispirati proprio al tracciato della città e lo hanno proiettato nella distribuzione degli spazi interni. Inserendo in questa “passeggiata” delle sorprese rappresentate: dai pezzi della collezione d'arte, dai colori forti, dalle doppie altezze degli spazi e dagli improvvisi scorci, che grazie agli assi visuali e alle partizioni vetrate permettono agli ambienti interni di conservare un costante contatto visivo con la città.
I servizi e gli impianti sono racchiusi nel nucleo strutturale dell'edificio, dove è posizionato anche l'ingresso principale agli uffici. La distribuzione planimetrica tiene conto del grado di privacy dei diversi ambienti. Sul fronte Nord sono concentrate tutte le funzioni di rappresentanza e quelle che prevedono l'aggregazione degli utenti (reception, sala riunioni, Winter Garden, percorsi espositivi e zona ristorante) mentre gli uffici privati e alcune aree comuni sono sul lato Sud.

Gli uffici hanno soffitti alti 3,60 metri, dimensione che ha permesso agli architetti di giocare con pannelli sospesi e di inserire sculture di dimensioni importanti. Questi elementi combinati con le pareti in legno a tutta altezza e le partizioni vetrate permettono di differenziare le aree di lavoro, il risultato è una grande flessibilità degli ambienti. Cuore del progetto è il volume del winter garden, uno spazio polifunzionale delimitato da pareti costituite da lamelle verticali di legno, che permettono di calibrare il grado di privacy e luminosità dello spazio, dedicato agli eventi dell'ufficio, alla musica, all'arte ma anche alla meditazione e alla lettura. All'atmosfera orientale dello spazio contribuiscono la scultura in bambù sospesa al soffitto realizzata su commissione dall’artista giapponese Ueno Masao e il tavolo con finitura in lacca giapponese disegnato da Junko Kirimoto dello studio Alvisi Kirimoto.

(Agnese Bifulco)

Location: Chicago, USA
Completion date: 2018
Gross square footage: 2570 sqm
Architect: Alvisi Kirimoto in collaboration with CannonDesign
Project team:
Alvisi Kirimoto team: Massimo Alvisi, Junko Kirimoto, Carolina Ossandon Avetikian, Alessio Montanari, Donato Labella, Silvia Rinalduzzi
CannonDesign team: Mark Hirons, Meg Osman, David Pugh, Angela Furman, Taofik Lasisi
Project Management: ConopCo Project Management
General contractor: Executive Construction Inc.
Architect of record: CannonDesign
Interior designer: Alvisi Kirimoto https://www.alvisikirimoto.it/
Engineers: Structural, MEP and lighting Engineer: CannonDesign
Consultants:
Acoustic consultant: Arup
AV and security services: Environmental System Design, Inc. and Netrix
Furniture: Kayhan
Kitchen Consultant: S2o Consultants
Winter Garden Sculpture Artist: Ueno Masao
Photographer: ©Nic Lehoux


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×