10-09-2021

Vudafieri-Saverino Partners Interior Design per Terrazza Aperol a Venezia

Vudafieri-Saverino Partners,

Santi Caleca,

Venezia, Italia,

Bar,

A Venezia, rivisitando la tipica osteria veneziana, il bacaro, lo studio d'architettura Vudafieri-Saverino Partners ha firmato il progetto d'interior design per un nuovo locale cosmopolita e contemporaneo. "Terrazza Aperol" è il primo flagship store del brand di Campari Group, nel suo interior design molti dettagli della tradizione veneziana sono stati reinterpretati e il colore iconico del brand, l'arancione, caratterizza diversi elementi.



Vudafieri-Saverino Partners Interior Design per Terrazza Aperol a Venezia

Il bacaro era una tipica osteria veneziana a carattere popolare dove, accompagnati da piccoli spuntini, si poteva bere "un'ombra" di vino (un calice di vino) o alcune caratteristiche bevande definite "spritz". Dalle calli veneziane parte, quindi, la tradizione di sorseggiare un long drink aperitivo come l'Aperol Spritz, bevanda che ha compiuto 100 anni nel 2019, e si diffonde diventando un rito sociale praticato in molte parti del mondo. A questa tradizione si sono ispirati gli architetti Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino, fondatori dello studio Vudafieri-Saverino Partners, per il progetto di interior del primo flagship store del gruppo Campari, Terrazza Aperol, recentemente inaugurato a Venezia, proprio nella città da cui tutto era partito.
Il sito prescelto è un palazzo veneziano storico, riqualificato, che si trova in Campo Santo Stefano a pochi passi dal ponte dell'Accademia. Nel locale di oltre 200 mq, comprensivo di un'ampia area esterna di 90 mq, gli architetti recuperano e reinterpretano molti elementi della tradizione veneziana stabilendo un continuum fluido tra le due diverse ambientazioni, tra interno ed esterno, tra le radici veneziane e una ricercata atmosfera cosmopolita.
A tenere insieme il tutto è un particolare "fil rouge" o meglio "orange", come è stato definito dagli architetti. L'arancione è infatti il colore iconico del brand ed è stato scelto per caratterizzare diversi elementi e conferire al locale il suo carattere distintivo.
I dettagli svelano questo sapiente mix di tradizione e contemporaneità. I pavimenti in legno di rovere, per esempio, sono realizzati recuperando le "bricole" veneziane, i pali che segnalano i canali navigabili nella laguna, ma sono posati con fughe arancioni per richiamare il colore del brand. Le pareti sono decorate da stucco veneziano grigio, ma arricchito da tessere di vetro di Murano arancione. Gli specchi sagomati tipici dei caffè veneziani, reinterpretati in chiave contemporanea, diventano Digital Mirrors, monitor digitali su cui condividere le foto con gli altri locali del brand.

Le due anime del locale trovano piena espressione nelle due distinte aree di cui è composto, si tratta di due spazi con ingressi separati, ma comunicanti tra loro, che si differenziano anche nel dehors. Il "bacaro" che, come sottolinea il nome, richiama esplicitamente la tradizione e offre “l'autentico aperitivo veneziano” è uno spazio più intimo, dinamico e informale. Gli architetti hanno ricreato un'atmosfera da tipica osteria veneziana sia recuperando il soffitto storico in legno, detto alla Sansovina, sia progettando ad hoc alcuni elementi come una lunga micro panca con piccoli tavoli pieghevoli. Il "bar" con diversi tipi di sedute, sia all'interno e sia nel dehors, è progettato per offrire un'esperienza più rilassata e contemporanea che si riflette anche nella proposta enogastronomica. Elementi della tradizione reinterpretati lo legano al vicino "bacaro", come il soffitto dove le strisce led richiamano il ritmo delle travi del soffitto storico alla Sansovina e i lampadari iconici, realizzati su disegno, sono in vetro di Murano. Gli arredi e i corpi illuminanti di colore arancione richiamano il brand e tra questi le bubble mirrors, bolle specchiate, che evocano proprio l'essenza frizzante del cocktail e con essa la vitalità e convivialità del rito “aperitivo”.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Vudafieri-Saverino Partners, photo by Santi Caleca, Lorenzo Croce, Nihites

Project Name: Terrazza Aperol
Architects: Vudafieri-Saverino Partners
Location: Venezia, Italia
Photos: Santi Caleca (01,02, 06-20), Nihites (03), Lorenzo Croce (04,05).


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature