12-02-2021

UNStudio e Bauwerk le nuove residenze Van B a Monaco di Baviera

UNStudio,

Housing, Residenze,

Lo studio d'architettura UNStudio ha presentato un nuovo progetto residenziale per Monaco di Baviera. Le residenze Van B sono in corso di realizzazione in prossimità del nuovo quartiere “Kreativquartier” e sono state prontamente battezzate come "smart analogiche". Con questo progetto gli architetti hanno dato vita ad abitazioni molto flessibili e confortevoli, che rinnovano il concetto di vita urbana e moltiplicano lo spazio interno.



UNStudio e Bauwerk le nuove residenze Van B a Monaco di Baviera

A Monaco di Baviera sono in corso i lavori di realizzazione del nuovo complesso residenziale Van B, situato in Infanteriestrasse vicino al futuro “Kreativquartier”, progettato dallo studio d'architettura UNStudio. Gli architetti hanno creato abitazioni che rinnovano il concetto di vita urbana e che per la loro flessibilità sono state ribattezzate residenze "smart analogiche". Questo nuovo prototipo di residenza urbana è stato progettato per adeguarsi facilmente ai cambiamenti demografici nel tempo, così come a nuclei familiari multipli. Sono appartamenti molto flessibili con spazi comuni esterni e condivisi, che costituiscono edifici dalle facciate insolite e sorprendenti. La definizione “smart analogica”, che gli architetti hanno usato per etichettare le nuove residenze, nasce da un legame con il mondo digitale. Un legame che non va ricercato nell'integrazione di tecnologie digitali, ma nell'aver applicato idee del mondo digitale agli spazi fisici dell'abitazione.

L'esperienza della pandemia ha infatti solo reso più pressanti e necessarie, alcune riflessioni e ricerche già in corso. Gli architetti di UNStudio si sono interrogati sul come trasformare gli spazi di una casa in aree multifunzionali. Il punto nodale era la necessità di sviluppare nuovi concetti abitativi che potessero soddisfare esigenze mutevoli nel tempo e che si potessero adeguare facilmente. Il primo passo è stato quindi quello di concepire tutti i possibili modi per riconfigurare uno stesso appartamento. Trasferendo il parallelo al mondo digitale, una volta messo a punto il sistema si è provveduto a creare i “plugin” necessari per utilizzare lo spazio in diversi modi. I plugin non sono altro che moduli costituiti da tramezzi e mobili che permettono di adattare lo spazio a funzioni diverse. Gli architetti ne hanno codificato e progettato nove tipi differenti. Ricorrendo a questa metodologia basata sui “plugin”, gli architetti hanno calcolato che un appartamento di 40 mq riusciva a offrire ai propri abitanti un uso dello spazio residenziale pari a quello di un tradizionale appartamento di 60 mq. Una soluzione che in un certo senso moltiplica lo spazio interno, ma non va a discapito del comfort dell'appartamento. In più si tratta di una metodologia applicabile a un ampio ventaglio di dimensioni di appartamenti. Nel complesso residenziale progettato per Monaco sono stati definiti appartamenti di diverse dimensioni, da una a tre stanze, compresi loft e appartamenti a livello attico, residenze pensate per diversi tipi di abitanti e gruppi demografici. Al pari di altre esperienze residenziali e di housing recente, anche per il complesso Van B la relazione tra interno ed esterno è di grande importanza. L'esterno è infatti concepito come un'estensione dello spazio abitativo interno. Attraverso elementi come grandi bow window e balconi gli architetti hanno creato connessioni visive con l'esterno ed espansioni verso di esso. Questi elementi sono necessari anche per dare tridimensionalità alla facciata, arricchendola con elementi scultorei che creano giochi di ombre e che permettono ampie viste sul paesaggio urbano. Allo stesso tempo questi elementi proiettano visivamente l'esterno all'interno rendendo le residenze connesse alla vita urbana del quartiere.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of UNStudio

Credits:
Project Name: Van B, Munich, Germany, 2018
Client: Bauwerk Capital GmbH & Co. KG
Location: Munich, Germany
Building surface: 15.945 m2 total (9.905 m2 above ground)
Building volume: 51.380 m3 total (29.807m3 above ground)
Building site: 2.419 m2
Programme: residential & office
Status: under contstruction

Architects: UNStudio
UNStudio team: Ben van Berkel with Jan Schellhoff and Julia Gottstein, Bart Chompff, Alexandra Virlan, Dimitra Chatzipantazi, Ana Maldonado, Patrik Noomé

Advisors:
Local Architect: BKLS Architekten
Landcape Architect: Andreas Kübler und Partner
Cost and Quantity Surveying: Leitwerk AG
Structure: Ingenieurgesellschaft albrecht + brettfeld mbh
MEP: IB Schmidbauer Planungsgesellschaft Haustechnik mbH & MTM-Plan GmbH
Fire safety: Brandschutzservice Zobel GmbH
Visualisations: Bloomimages


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature