23-06-2021

Superlimão headquarters Canary San Paolo Brasile

SuperLimão Studio,

Israel Gollino,

San Paolo, Brasile,

Uffici,

Colori forti e accesi sono l'elemento principale del progetto di interior realizzato dallo studio d'architettura Superlimão per i nuovi uffici di Canary, una società latinoamericana di investimenti, specializzata nel campo delle start-up tecnologiche. Attraverso i colori gli architetti differenziano funzioni e spazi, in più avvicinano gli ambienti classici e formali del mondo finanziario al mondo vivace e informale delle start-up.



Superlimão headquarters Canary San Paolo Brasile

Il quartiere di Pinheiros di San Paolo, in Brasile, è uno dei più “in” della città, un quartiere “vivace” e mondano, noto per i suoi caffè alla moda, le gallerie d'arte e i locali di musica dal vivo. In questo quartiere lo studio d'architettura Superlimão ha progettato i nuovi uffici della sede principale di Canary, una società latinoamericana di investimenti, specializzata nel campo delle start-up tecnologiche. L'edificio scelto dal committente ha una superficie di 350 mq e una pianta rettangolare stretta e lunga. In passato era una galleria d'arte che si sviluppava su un unico piano a quota strada, con soffitti molti alti, un mezzanino, un cortile e un locale di deposito separato dal corpo principale. La prima difficoltà degli architetti è stata quindi quella di adattare la pianta alle esigenze del committente, inserendo sale riunioni e ambienti versatili per ospitare sia postazioni di lavoro che vari tipi di eventi. Lavorando non solo sulla pianta, ma anche sulla sezione dell'edificio gli architetti hanno sfruttato l'altezza dei soffitti per dividere verticalmente lo spazio e inserire nuovi soppalchi. In più è stato ristrutturato e annesso al progetto di interior anche il locale di deposito che chiude il cortile interno. Grazie alla nuova organizzazione planimetrica sono state realizzate ben cinque sale riunioni di cui tre nell'ex locale di deposito e due in prossimità dell'ingresso. Le due sale sono una a pianoterra e l'altra al primo piano, collegate da una scala e illuminate dalla luce naturale proveniente direttamente dalla facciata principale. A seguire c'è un grande spazio multiuso e versatile, è la sala principale del progetto usata per eventi collettivi o per allestire postazioni temporanee di lavoro.
Un altro importante nodo da risolvere è stato quello di progettare ambienti che rappresentassero un punto di contatto tra il mondo classico e formale delle transazioni finanziarie e la realtà vivace e informale delle start-up guidate da giovani imprenditori. La scelta di una palette di colori vivaci ha permesso agli architetti di differenziare in modo semplice gli ambienti e gli spazi in base alle funzioni, comunicando diverse emozioni e sensazioni fin dall'ingresso. In questo modo, per esempio, la sala ristoro è immediatamente percepita come uno spazio diverso e accessorio alla sala principale, anche se i due ambienti sono adiacenti e separati solo da una tenda. Altri spazi dell'ex galleria d'arte sono stati completamente rinnovati e riprogettati nei materiali e nelle finiture, adeguandoli anche in un'ottica di inclusività prevedendo, per esempio, un bagno con ausili per disabili. Il cortile dell'edificio chiuso da un lato dal volume principale e dall'altro dal locale di deposito è stato trasformato in un'area a disposizione dei dipendenti sia per lavorare all'esterno, sia per interagire tra loro o con i clienti. Per rendere l'ambiente più piacevole sono state inserite alcune piante e alle pareti opere dell'artista Lanó. Un vivace rosso è stato scelto per il volume del locale di deposito che è diventato il punto focale del cortile e dove è stato costruito un secondo piano per inserire la quinta e la più grande delle sala riunioni.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Superlimão photo by Israel Gollino

Project: Canary

Data Sheet
Architecture: Superlimão
Project Team: Antonio Carlos Figueira de Mello, Thiago Rodrigues, Lula Gouveia, Thais Paz, Paula Warchavchik
Location: São Paulo, Brasil
Year: 2020
Area: 350m2
Photography: Israel Gollino

Suppliers
Lighting Design: LDArti
Landscape Design: Teco Paisagismo
Constructor: Edifisa Engenharia e Construção
Lanó Art
Graffiti: Lanó Art, She Wolf Production


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature