08-10-2021

Case in terra battuta in Australia di Luigi Rosselli

Luigi Rosselli,

Edward Birch,

Australia,

Housing,

Terra battuta,

Un villaggio di 12 unità abitative realizzate con muri di terra battuta, è il nuovo progetto dell’architetto australiano Luigi Rosselli.



Case in terra battuta in Australia di Luigi Rosselli In Australia l’architetto Luigi Rosselli ha realizzato un insediamento di 12 case interrate in una piccola collina, mediante murature in terra battuta.
Un muro di ben 230 metri è l’icona del progetto dell’architetto Luigi Rosselli. Si tratta della spina dorsale che sorregge il terrapieno di un insediamento che è stato, letteralmente, inserito in una piccola collina nel bush del nord ovest australiano. Guardando le fotografie si potrebbe essere tratti in inganno perchè il muro dorsale sembra essere in cemento armato, mentre la tecnologia scelta dal progettista è quella della terra battuta. L’architetto Luigi Rosselli lo ha infatti concepito di 45 cm di spessore e dalla forma scalettata, preservando così anche una certa privacy fra gli appartamenti.
La tecnica costruttiva impiegata prevede solo un 10% di cemento portland, a fronte di un 90% di terra ferrosa che in quella zona dell’Australia è abbondante. A questo impasto è stata pure aggiunta una piccola percentuale di ghiaia sottile, estratta da un fiume che scorre lì vicino. Infine, tutto l’insieme è stato legato da un’esigua percentuale di acqua, utile per scatenare la reazione chimica del cemento, il cui scopo è quello di migliorare le prestazioni a compressione e di legare gli elementi. L’efficacia complessiva del materiale ottenuto dipende quindi dalla sua compattezza e pertanto l’acqua deve essere presente davvero in minima quantità, al fine di evitare scomode discontinuità materiche interne e rendere la resistenza meccanica ottimale.
Inoltre il progetto mira anche a un’eccellente performance termica, infatti l’idea guida è stata quella di evitare l’uso di lamiere, un classico materiale tipologico edilizio australiano, in quanto il sole tende ad arroventarle sotto i suoi raggi. Al contrario la duna di sabbia, che fa da tetto all’insediamento, ne migliora il gradiente termico con un notevole risparmio energetico, in questo caso riutilizzato per altri scopi.


Fabrizio Orsini



Location: North Western Australia
Design Architect: Luigi Rosselli
Project Architects: Kristina Sahlestrom, Edward Birch, David Mitchell
Interior Designer: Sarah Foletta
Builder: Jaxon Construction
Rammed Earth Contractor: Murchison Stabilised Earth Pty Ltd
Structural Consultant: Pritchard Francis
Environmental Consultant: Floyd Energy
Landscaping: Tim Davies Landscaping
Photography: Edward Birch
Photo Credits: © Edward Birch

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature