15-12-2016

Isthmus Kopupaka Reserve in Nuova Zelanda World Landscape of the Year 2016

Auckland, Nuova Zelanda,

Legno,

Interventi Urbani,

Il progetto dello studio d'architettura Isthmus per il Kopupaka Reserve ad Auckland, in Nuova Zelanda ha vinto il World Landscape of the Year 2016 al World Architecture Festival 2016. La giuria ha particolarmente apprezzato che nella creazione del paesaggio gli architetti siano riusciti a catturare l'anima e la natura del luogo, traducendo in elementi dell'architettura una tecnica tradizionale dei Maori.



Isthmus Kopupaka Reserve in Nuova Zelanda World Landscape of the Year 2016

La Kopupaka Reserve ad Auckland, in Nuova Zelanda, progettato dallo studio d'architettura Isthmus è un parco ibrido dove convivono diversi elementi. Nel parco si integra infatti un'infrastruttura di raccolta delle acque piovane con gli elementi naturali, costituiti in particolare dalla vegetazione tipica delle zone umide. E ancora i bacini per la raccolta delle acque piovane si integrano con la dimensione urbana del parco con percorsi, aree di gioco e skatepark.

Il progetto dello studio d'architettura Isthmus è stato insignito del World Landscape of the Year in occasione del World Architecture Festival che si è svolto a Berlino dal 16 al 18 novembre 2016. Ai progettisti va in particolare il merito di aver inserito in un intervento sul paesaggio anche una rilettura delle tradizioni locali e della memoria stessa dei luoghi, trasformandoli a loro volta in elementi del paesaggio.
Per il contenimento degli stagni di raccolta delle acque piovane, gli architetti di Isthmus hanno infatti progettato strutture dalle forme coniche ispirate ai cestini intrecciati usati dai Maori per catturare le anguille. Non solo la forma ma anche la tecnica costruttiva delle strutture di contenimento, realizzata con elementi lignei, è ispirata alle tessiture e agli intrecci Maori.
Queste originali strutture integrano gli stagni nel percorso del parco contribuendo a creare un'esperienza interessante e varia completata da un giardino culturale con le piante usate tradizionalmente dai Maori per lavori di intrecci e tessitura, dalle aree gioco e dallo skatepark.

(Agnese Bifulco)

Progetto: Isthmus
Luogo: Auckland, Nuova Zelanda

Images courtesy of World Architecture Festival

www.isthmus.co.nz
www.worldarchitecturefestival.com


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×