22-03-2021

Mork-Ulnes Architects Skigard Hytte vivere nella natura norvegese

Mork-Ulnes Architects,

Bruce Damonte, Juan Benavides,

Kvitfjell Resort, Fåvang, Norway,

Ville,

Skigard Hytte è una casa di montagna che si trova nella località sciistica di Kvitfjell, in Norvegia. È immersa nel silenzio della natura, circondata dalla vegetazione spontanea e arroccata su una sporgenza del terreno, da cui si godono viste panoramiche sulla valle e sul fiume sottostante. Progettata dagli architetti Casper e Lexie Mork-Ulnes, fondatori dell'omonimo studio, come rifugio per la propria famiglia, la casa ha ricevuto diversi riconoscimenti internazionali ed è protagonista di un cortometraggio diretto da Filmatica / Juan Benavides.



Mork-Ulnes Architects Skigard Hytte vivere nella natura norvegese

Nella località sciistica di Kvitfjell, in Norvegia, diventata famosa con le Olimpiadi invernali di Lillehammer del 1994, gli architetti Casper e Lexie Mork-Ulnes hanno scelto di progettare la propria casa di montagna. Un luogo dove i due architetti, fondatori dell'omonimo studio con sedi a Oslo e San Francisco, insieme ai propri figli adolescenti e all'inseparabile cane Lupo, possono abbracciare quell'idea di vita all'aperto e in armonia con la natura che appare come un'imprescindibile caratteristica del lifestyle norvegese.
Il progetto è stato realizzato su una sporgenza naturale del territorio a 943 metri sul livello del mare, quasi sulla cima della montagna, alta 1.039 metri. La posizione in alta quota espone la casa alle rigide condizioni meteorologiche invernali, ma permette anche panoramiche viste mozzafiato sulla sottostante vallata e sul fiume. Dando forma ai loro sogni, gli architetti hanno progettato una dimora principale e una dependance per gli ospiti, dove tutte le camere hanno un'ampia vista sull'esterno e quindi un contatto diretto con la natura del luogo e gli animali di passaggio. Il progetto è stato insignito di diversi riconoscimenti internazionali ed è protagonista di un cortometraggio diretto da Filmatica / Juan Benavides, che ritrae la casa immersa nel silenzio delle montagne norvegesi e avvolta dalla neve, mentre idealmente si prepara all'arrivo della famiglia.

L'architetto Casper Mork-Ulnes, parlando del suo progetto, lo ha descritto come una risposta site-specific al contesto e al paesaggio culturale, e di come sia fondato sullo studio dell'architettura vernacolare rurale e delle tipologie edilizie locali, per reinterpretarne le forme da un punto di vista funzionale.
Il nome stesso della casa "Skigard" richiama un elemento di legno, un quarto di tronco lungo 3 metri, che tradizionalmente i contadini norvegesi usavano come recinzione. Gli architetti lo scelgono per realizzare il rivestimento esterno della casa, creando una texture di elementi obliqui che contribuisce a minimizzare l'impatto della costruzione nel paesaggio. Per lo stesso motivo, realizzano come copertura un tetto verde, che richiama i tradizionali tetti in zolla delle case scandinave realizzate fino alla fine del 19° secolo. Sempre per minimizzare l'intervento sull'ambiente, alle caratteristiche fondamenta tradizionali che avrebbero danneggiato il suolo, gli architetti hanno preferito sostituire una costruzione su pali. In questo modo la natura può proseguire sotto l'architettura e gli stessi animali trovano un riparo alle improvvise intemperie estive.
La distribuzione interna è molto semplice, la casa ha una pianta rettangolare regolare, costituita da una sequenza di camere divise da un corridoio centrale che nella tradizione norvegese si chiama “Trønderlån”. Gli arredi e i mobili sono tutti personalizzati dagli architetti. Ogni superficie interna è rivestita da pannelli in legno di pino per creare una sensazione intima e accogliente, ma al tempo stesso per evitare distrazioni cromatiche o distogliere l'attenzione dalla contemplazione della natura che si rivela attraverso le grandi vetrate a tutta altezza della zona living.

(Agnese Bifulco)

Skigard Hytte from The Architecture Player on Vimeo.


Project name: Skigard Hytte
Project location: Kvitfjell Resort, Fåvang, Norway
Architect: Mork-Ulnes Architects www.morkulnes.com
Project design team: Lexie Mork-Ulnes, Casper Mork-Ulnes, Phi Van Phan, Auste Cijunelyte, Kristina Line, Monica Lepinska
Clients: Lexie and Casper Mork-Ulnes

Project consultants
Structural engineer: Bygg Konsulentene Øst. www.bk-o.no
Cabinetry and furniture: Strønes Snekkerverksted www.strones.no
General contractor: Hafjell Bygg www.hafjellbygg.no

Project data
Project size / Conditioned space: 145 square meters
Parcel size: 2.148 square meters (23,120 square feet)

Photographers
(01 - 18) Bruce Damonte www.brucedamonte.com
(19-21) Juan Benavides www.juanbenavides.mx

 


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature