16-11-2016

MaxFine ai Musei Vaticani con Studio Azzurro In Principio (e poi)

Studio Azzurro,

Ponti, Musei,

Grazie alla videoinstallazione interattiva In Principio (e poi) di Studio Azzurro, anche le lastre in gres porcellanato MaxFine di FMG Fabbrica Marmi e Graniti diventano parte di un'opera d'arte ed entrano in uno dei luoghi simbolo della cultura mondiale: i Musei Vaticani, custodi di una delle collezioni d'arte più grandi e importanti del mondo.



MaxFine ai Musei Vaticani con Studio Azzurro In Principio (e poi)

In Principio
Nel 2013 la Santa Sede partecipa per la prima volta alla 55. Biennale Internazionale d’arte di Venezia per incentivare il dialogo con la cultura contemporanea. “In principio” è il titolo scelto per la partecipazione dal commissario il Card. Gianfranco Ravasi (Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura). Il tema del padiglione, curato dal Prof. Antonio Paolucci (Direttore dei Musei Vaticani), è il racconto biblico della Genesi in cui sono stati definiti tre nuclei tematici, affidati ad altrettanti artisti: la Creazione (Studio Azzurro), la De-Creazione (Josef Koudelka), e la Ri-Creazione (Lawrence Carroll).

Il collettivo di artisti dei nuovi media, Studio Azzurro, in una rilettura nata dopo lunga riflessione e studio di numerose fonti iconografiche rielabora “La Creazione” in una videoinstallazione in quattro parti In Principio (e poi). Quello che viene creato a Venezia è un ambiente sensibile progettato appositamente, composto da proiezioni interattive su quattro lastre MaxFine in ceramica tecnica, nel colore dark Depth e formato 320x160 cm.
Le grandi superfici Max Fine diventano quindi parte di un'opera d'arte, un ulteriore riconoscimento della versatilità, delle possibilità espressive e di impiego dei materiali di FMG Fabbrica Marmi e Graniti.

...e poi
Il 28 settembre è stata inaugurata nei Musei Vaticani la Sala Studio Azzurro, nuovo nome con cui è stata ribattezzata una sala rinascimentale della sezione contemporanea del museo che nell’allestimento curato dall’architetto Roberto Pulitani ospiterà per i prossimi cento anni l'opera In Principio (e poi) di Studio Azzurro. Una consacrazione importante per il celebre collettivo di artisti, ancor più significativa se pensiamo che la loro opera, evocativa del tocco divino, è a pochi passi dalla Creazione di Adamo di Michelangelo, il celebre affresco della Cappella Sistina, ed è custodita in una delle collezioni d'arte più grandi e importanti del mondo.

Nella Sala Studio Azzurro è ricreato l'ambiente sensibile con le quattro lastre MaxFine di FMG Fabbrica Marmi e Graniti. La prima lastra “in principio” è posta sul pavimento, in orizzontale e le altre tavole “... e poi” sono in verticale sulle pareti. Il pubblico, come già avveniva a Venezia, non è più solo spettatore ma è chiamato ad interagire con le immagini sovvertendo quelle che sono le regole della fruizione classica di un'opera. Il tocco del visitatore dà vita al racconto di ognuno sia in parole che in figure, attivando per risonanza la propria storia e immergendosi nel concetto di origine “contribuendo così a generare un’opera di esperienza, appunto, e non di rappresentazione”.

(Agnese Bifulco)

Foto Servizio Fotografico Musei Vaticani © Musei Vaticani

http://www.museivaticani.va/
http://www.irisfmg.it/


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×