19-12-2019

Manuelle Gautrand Architecture Le Belaroïa Montpellier

Manuelle Gautrand Architecture ,

Luc Boegly, Julien Thomazo,

Montpellier, Francia,

Appartamenti, Hotel,

L'architetto Manuelle Gautrand e il suo studio hanno firmato un interessante progetto per Montpellier: il “bijou”, come indica il significato della parola occitana la “Belaroïa”. Inserito tra il centro cittadino e le nuove aree di sviluppo urbano, il progetto è un complesso a uso misto con due alberghi, appartamenti, ristorante, SPA e parcheggio.



Manuelle Gautrand Architecture Le Belaroïa Montpellier

Guardando gli effetti che la luce, sia naturale che artificiale, regala alle facciate del nuovo edificio progettato dallo studio Manuelle Gautrand Architecture si comprende perchè sia stato chiamato “Belaroïa”, un termine occitano che in italiano potremo tradurre con “bijou”.
Siamo a Montpellier, Francia, in una posizione strategica tra il centro cittadino e le nuove aree di sviluppo urbano, di fronte alla stazione ferroviaria di Montpellier-Saint-Roch. Una posizione importante che fa di Belaroïa la testa di serie, nonché il primo progetto realizzato, della nuova ZAC Nouveau Saint-Roch.
L'edificio progettato dall'architetto Manuelle Gautrand e dal suo studio è un complesso a uso misto con due alberghi da 3 e 4 stelle, 12 appartamenti, un ristorante, una SPA, un centro affari e un parcheggio sotterraneo.
Le piccole dimensioni del lotto hanno posto importanti limiti per soddisfare le richieste della committenza. Gli architetti li hanno brillantemente risolti lavorando su una sovrapposizione dei volumi dedicati alle diverse funzioni e condividendo tra le funzioni parte dei percorsi di circolazione verticale.
Il primo volume dell'edificio è un podio che segue la forma triangolare del lotto e che raggruppa sia alcune funzioni comuni come il centro affari, il parcheggio sotterraneo e il ristorante, che gli ingressi delle altre. Da questo podio si innalzano i due volumi, destinati al Campanile hotel e al Golden Tulip hotel, Le facciate dei due hotel seguono rispettivamente l'allineamento Nord ed Est delle strade che delimitano il sito. La terza funzione principale di Belaroïa, quella residenziale, è svolta dal volume superiore posto a ponte tra i due precedenti e disposto secondo l'orientamento Sud-Ovest del terzo lato del lotto.

La continuità volumetrica del complesso è assicurata dal sistema di rivestimento omogeneo che ricopre tutte le facciate e annulla la distinzione tra facciata principale e facciate secondarie. Il bianco è stato scelto per ridurre l'assorbimento del calore, mentre l'uso di pannelli pieni oppure forati è dettata dalle necessità del caso. Ad esempio le finestre per le camere d'albergo hanno grandi aperture rotonde, oppure per proteggere le terrazze delle abitazioni e garantire un po' di privacy agli abitanti, i pannelli della facciata sono scorrevoli e non fissi.
L'articolazione dei volumi crea una forma a conca e dà vita a uno spazio veramente speciale: un caffé con terrazza belvedere sul contesto urbano circostante. È un luogo di incontro privilegiato non solo per tutte le funzioni del complesso, ma anche per la città. Gli architetti hanno creato un vero salotto urbano rivolto verso il sole del Sud ma allo stesso tempo protetto dall'eccessiva insolazione del periodo estivo. Uno spazio che si offre alla città dalla posizione privilegiata del suo podio e che guarda verso la stazione ferroviaria, elemento distintivo di tutto il quartiere.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Manuelle Gautrand Architecture
Photos: crédit Luc Boegly. Photos drone: crédit Julien Thomazo

Project: «BELAROÏA» Rue Jules Ferry – Montpellier – France
Programme: A Golden Tulip hotel (4*), a Campanile hotel (3*), 12 apartments for sale on the open market, a restaurant, a SPA, an underground car park.
Architect: Manuelle Gautrand Architecture
Investor And Hotel Operator: Valotel France
Developer: Linkcity
Design Team: Arteba (executive architect), Ceef (facade engineer), Verdier (structural engineer), Barbanel (services), Lasa (acoustics)
Other Consultants: Atelier Archange: interior design of hotels
General Contractor: Bouygues Batiment Sud-Est

Facts & Figures:
Building:
Gross fl oor area: 10,000m²
Cost of works: 19 M€ ex. VAT
Hotels:
Hotel Golden Tulip: 102 rooms
Hotel Campanile: 80 rooms

Environmental standards: RT 2012
Calendar:
Design phase: 2011 – 2013
Site: 2017 – 2019
Completion: September 2019


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature