02-05-2019

La Feuerstein Arena progettata da GRAFT vince German Design Award 2019

GRAFT,

Michael Moser, Matthias Bein,

Schierke, Gernania,

Tempo Libero, Sport & Wellness,

Award,

Lo studio d'architettura GRAFT ha firmato il progetto di ristrutturazione di una storica pista di pattinaggio, la Feuerstein Arena a Schierke ai piedi delle Harz Mountains nella Sassonia-Anhalt. Il progetto ha ricevuto una menzione speciale nella categoria Excellent Communications Design Architecture del German Design Award 2019.



La Feuerstein Arena progettata da GRAFT vince German Design Award 2019

Il progetto di ristrutturazione della storica pista di ghiaccio di Schierke, trasformata nella Feuerstein Arena dallo studio d'architettura GRAFT, ha ricevuto la menzione speciale nella categoria "Excellent Communications Design Architecture" dei German Design Award 2019. A impressionare favorevolmente la giuria dei prestigiosi premi tedeschi, è stata l'eccezionale qualità del progetto e in particolare la scultorea copertura. La singolare e curvilinea copertura dell'arena ha infatti un doppio vantaggio: protegge la struttura sportiva dalle intemperie permettendo lo svolgimento delle attività ed è diventata un elemento fortemente caratterizzante e un nuovo landmark per Schierke.

Lo studio d'architettura GRAFT di Berlino, ha vinto nel 2013 il concorso internazionale di progettazione per la ristrutturazione e riattivazione dell'ex stadio del ghiaccio di Schierke, un villaggio ai piedi dello Harz, catena montuosa della Germania settentrionale. Gli architetti sono intervenuti su una struttura sportiva storica e tutelata per trasformarla in un'arena multifunzionale. Lo scopo era affiancare, alle normali attività sportive, la possibilità di ospitare eventi. In particolare il progetto di ristrutturazione ha reso possibile l'uso dell'arena per tutto l'anno, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche. Agli architetti era stato chiesto sia di conservare le preesistenze, le tribune in pietra naturale e la torre di arbitraggio in legno, sia di completare il progetto con due nuovi edifici funzionali, dove collocare gli impianti e i servizi tecnici, nonché gli uffici amministrativi, gli spogliatoi e gli altri spazi di servizio compreso il bar / luogo di ristoro.

L'elemento principale del progetto dello studio GRAFT è la copertura. Un insolito tetto curvo con due soli punti di appoggio, che protegge la pista di ghiaccio da pioggia, neve e luce solare, ma che allo stesso tempo permette agli spettatori e agli sportivi di godere della vista sulle montagne circostanti e sul cielo sovrastante. C'è un continuo dialogo e rapporto visivo con il contesto naturale e urbano di Schierke.
La copertura sembra posarsi dolcemente e con eleganza sulla pista, sorretta dai suoi due punti di ancoraggio. Di giorno si fonde nel paesaggio mentre di notte diventa un luminoso e ben visibile landmark. La superficie coperta è di ben 2.700 mq ed è realizzata grazie a una struttura costituita da una rete di acciaio rivestita da membrana in PTFE.
Sul lato est e ovest dello stadio, in corrispondenza dei blocchi di sostegno della copertura, gli architetti hanno posto i due nuovi edifici funzionali, in modo che si integrino perfettamente nella topografia tanto da essere percepiti come parte del paesaggio.
Il progetto di GRAFT ha permesso all'ex stadio di diventare una importante attrazione turistica, ha completamente riattivato la struttura che è ora usata nei mesi invernali come pista di ghiaccio coperta e protetta, mentre nei mesi estivi diventa uno spazio per eventi culturali come concerti e rappresentazioni teatrali, oltre che di eventi sportivi.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of GRAFT photo by (1-11) Michael Moser, (12) Matthias Bein

Title: Natureisstadion Schierke - Feuerstein-Arena
Location Am Winterbergtor 2, 38879 Wernigerode OT Schierke, Germany

Project Team
Architect GRAFT Gesellschaft von Architekten mbH I www.graftlab.com
Heidestraße 50, 10557 Berlin
Founding Partners: Lars Krückeberg, Wolfram Putz, Thomas Willemeit
Project Lead: Stefanie Götz, René Lotz
Project team: Aleksandra Zajko, Alexandra Tobescu, Anna Wittwer, Annette Finke, Aurelius Weber, Daniel Finck, Djordje Zdravkovic, Dorothea von Rotberg, Evgenia Dimopoulou, Georg Schmidthals, Inga Anger, Jorge Luis Arias, Marta Piaseczynska, Marvin Bratke, Oliver O. Rednitz, Philip Weibhauser, Primosz Strazar, Sara Gomez, Sven Bauer

Structural Planning: Schlaich Bergermann und Partner
Technical Planning & Lighting Design: IMF – Ingenieurgesellschaft Meinhardt Fulst GmbH
Landscape Architect: WES – Landschaftsarchitektur, Hamburg
Fire Protection: HHP, Braunschweig
Building Physics: Ingenieurbüro Mark Bartel, Bad Harzburg
Construction Supervision: IGS INGENIEURE GmbH & Co. KG, Wernigerode

Awards
2018 DAM Preis 2019, Longlist
2018 Stahl-Innovationspreis 2018, Finalist
2019 German Design Award, special mention “Excellent Communications Design Architecture”.


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×