07-10-2019

Inaugurato il Daxing International Airport di Pechino progettato da Zaha Hadid Architects

Zaha Hadid Architects,

Hufton+Crow,

Pechino, Cina,

Aereoporti,

Zaha Hadid Architects ha progettato un nuovo aeroporto internazionale per Pechino, il Daxing International Airport realizzato verso Sud, a 46 km di distanza dal centro città e perfettamente integrato nella rete di trasporti ferroviari locali e ad alta velocità. Servirà 45 milioni di passeggeri all'anno.



Inaugurato il Daxing International Airport di Pechino progettato da Zaha Hadid Architects

Il Daxing International Airport è il nuovo aeroporto internazionale di Pechino progettato da Zaha Hadid Architects e recentemente inaugurato. L'aeroporto internazionale è stato realizzato nel distretto di Daxing, a 46 km di distanza dal centro città in direzione Sud. La nuova infrastruttura, perfettamente integrata nella rete di trasporti ferroviari locali e ad alta velocità, allevierà la congestione dell'aeroporto internazionale già esistente nella capitale cinese. Il progetto di questo avveniristico aeroporto ha coinvolto diversi studi d'architettura sotto la guida del Beijing New Airport Headquarters (BNAH). Insieme al già citato studio Zaha Hadid Architects, ha collaborato alla fase progettuale lo studio ADP Ingénierie (ADPI) per le specifiche funzionali e tecniche del terminal e per la realizzazione tecnica due studi locali, BIAD (Beijing Institute of Architecture and Design) e CACC (China Airport Construction Company) responsabili anche dell'implementazione delle funzionalità aeronautiche del terminal, nonché del piazzale, delle piste e dei sistemi di traffico aereo.

Il reportage fotografico realizzato dai famosi fotografi d'architettura Hufton + Crow evidenzia la fluidità degli spazi del nuovo layout funzionale progettato dagli architetti. Un progetto che ha raggiunto e rispetta alti standard qualitativi, un risultato reso possibile dall'ottima sinergia che si è creata tra gli studi internazionali e i due studi locali coinvolti nel progetto.
Il ruolo dello studio Zaha Hadid Architets è stato quello di progettare il design integrato di tutto il terminal, per offrire un linguaggio architettonico unico a: esterni, interni, postazioni tecniche e spazi per il retail. Lo studio si è occupato infatti anche del layout di distribuzione e pianificazione degli spazi commerciali.

L'aeroporto internazionale appare agli utenti come un luogo avveniristico, ma per realizzarlo gli architetti si sono ispirati a principi dell'architettura tradizionale cinese come l'organizzare spazi interconnessi intorno a un cortile centrale. Nel progetto di Zaha Hadid Architects i passeggeri sono guidati attraverso percorsi che dai diversi spazi del terminal, le zone di partenza, arrivo o trasferimento, conducono verso il grande cortile centrale. È questo il cuore del terminal, uno spazio per incontri e soste che vive a più livelli. Questa distribuzione compatta e radiale si è rilevata molto efficace perchè nella corte centrale si trovano tutti i servizi e i comfort per i passeggeri, riducendo al minimo le distanze tra il check-in e il gate, così come i collegamenti tra i gate per il trasferimento dei passeggeri.
Le “guide” dei passeggeri sono le sei forme fluenti, che svolgono anche un ruolo di sostegno strutturale del tetto a volta del terminal, e i lucernari lineari che permettono alla luce naturale di pervadere gli spazi e guidare i passeggeri da e verso i cancelli di partenza.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Zaha Hadid Architects, photo by Hufton + Crow

Client: Beijing New Airport Construction Headquarters
Architects/Joint Design Team: Zaha Hadid Architects (ZHA) and ADP Ingeniérie (ADPI)
Design (ZHA): Zaha Hadid, Patrik Schumacher
Project Directors (ZHA): Cristiano Ceccato, Charles Walker, Mouzhan Majidi
Project Design Director (ZHA): Paulo Flores
Project Architect (ZHA): Lydia Kim
Project Coordination (ZHA): Eugene Leung, Shao-Wei Huang
Project Team (ZHA): Uli Blum, Antonio Monserrat, Alberto Moletto, Sophie Davison, Carolina Lopez-Blanco, Shaun Farrell, Junyi Wang, Ermis Chalvatzis, Rafael Contreras, Michael Grau, Fernando Poucell, Gerry Cruz, Filipa Gomez, Kyla Farrell, Natassa Lianou, Teoman Ayas, Peter Logan, Yun Zhang, Karoly Markos, Irene Guerra
Beijing Team (ZHA): Satoshi Ohashi, Rita Lee, Yang Jingwen, Lillie Liu, Juan Liu

Local Design Institutes: BIAD (Beijing Institute of Architecture & Design) + CACC (China Airport Construction Company)
Consortium Team (Competition Stage): Pascall + Watson, BuroHappold Engineering, Mott Macdonald, EC Harris Consultants, McKinsey & Company, Dunnett Craven, Triagonal, Logplan, Sensing Places, SPADA
Consultants Security System + Baggage Systems Design: China IPPR International Engineering Co. Ltd.
Information and Weak Power Systems Design: China Electronics Engineering Design Institute + Civil Aviation Electronic Technology Co. Ltd.
High Speed Rail Design: The Third Rail Survey and Design Institute Group Corporation Ltd. Subway Design: Beijing City Construction Design Research General Institute Co. Ltd. Viaduct/Bridge Design: Beijing General Municipal Engineering Design & Research Institute Co. Ltd.
Fire Performance Design: ARUP
Public Art: Central Academy of Fine Arts
Green Technology: Beijing TsingHua TongHeng Urban Planning and Design Institute BIM Design: DTree Ltd.
Architecture Façade: XinShan Curtainwall Ltd. + Beijing Institute of Architectural Design (Group) Co. Ltd. Complex Structure Division Metro System: Lea+Elliott
Lighting: Gala Lighting Design Studio
Identification/Signage System: East Sign Design & Engineering Co. Ltd. (East)
Landscape: Beijing Institute of Architectural Design (Group) Co. Ltd (BIAD) Landscape Design Division


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×