18-07-2019

Dow Jones Architects Maggie's Cancer Centre al Velindre Hospital di Cardiff

Dow Jones Architects,

Anthony Coleman,

Cardiff,

Ospedali, Hospice,

Acciaio,

Maggie's Cancer Centre,

Il nuovo Maggie's Cancer Centre progettato dallo studio Dow Jones Architects è tra i sette finalisti per la medaglia d'oro come migliore architettura realizzata nella regione del Galles. Costruito ai limiti di un parcheggio del Velindre Hospital di Cardiff e fedele alla mission dei centri Maggie, l'edificio promette ai suoi utenti spazi calmi e contemplativi.



Dow Jones Architects Maggie's Cancer Centre al Velindre Hospital di Cardiff

Una casa che fosse abbastanza familiare, per trovare conforto e sentirsi accolti nel difficile periodo di cura, ma allo stesso tempo "inusuale" per potersi distogliere dallo stress quotidiano, "riprendere fiato" e affrontare al meglio la malattia. A questo principio cardine, fortemente radicato sulla convizione che l'architettura può essere cura, si ispirano tutti i Maggie's Cancer Centre, anche il Maggie's Cardiff recentemente completato e progettato dallo studio Dow Jones Architects. Il progetto segue infatti le linee guida di ogni Maggie Cancer Centre anche se si tratta di una struttura provvisoria. L'edificio è stato realizzato in soli 16 mesi con budget e dimensioni ridotte rispetto ad altri Maggie's Centre, lo scopo era fornire in breve tempo un supporto ai malati, in attesa che fosse sviluppato e completato il nuovo ospedale oncologico.

Il centro Maggie progettato dallo studio Dow Jones Architects è stato realizzato in prossimità dell'ospedale oncologico di Cardiff, il Velindre Cancer Care Center, un ospedale specializzato e punto di riferimento per tutto il Sud-Est del Galles.
Il sito prescelto per l'intervento era un lotto triangolare in una posizione ben visibile dalla strada e facile da trovare, ai limiti del parcheggio dell'ospedale e con vicino un'area verde. L'ospedale oncologico è composto da una serie di edifici di uno o due piani, che si sono uniti nel tempo in seguito ai successivi ampliamenti, ogni spazio libero intorno alla costruzione è stato occupato da parcheggi. Agli architetti si è quindi presentata una situazione desolante fatta di costruzioni, asfalto e auto. Il tutto inserito in un contesto caratterizzato da strade residenziali, un piccolo parco con biblioteca a Est e a Nord dal Whitchurch Hospital, un grande ospedale psichiatrico del XIX secolo organizzato come una città ideale inserita nel paesaggio con cappella e aree distribuite nel giardino. È stata fin da subito chiara la necessità di offrire attraverso il nuovo edificio spazi rilassanti e contemplativi, un'oasi di pace e calma dalla confusione e desolazione del parcheggio. Un risultato raggiunto attraverso un edificio che appare chiuso verso la strada ma, aperto verso l'intimità del cortile verde interno e del nuovo giardino paesaggistico a Nord.
Gli architetti si sono ispirati al paesaggio locale, alle forme delle costruzioni tipiche e alle montagne circostanti per definire l'insieme dei tetti inclinati a 45° e di conseguenza il profilo dell'edificio. Tetti e facciate sono riveste in acciaio corrugato e color ruggine proprio per enfatizzare il legame con il contesto naturale e i suoi tipici colori autunnali. All'interno gli spazi sono organizzati in modo fluido per connettersi gli uni con gli altri. La suddivisione tra le diverse funzioni della casa è affidata in prevalenza a elementi in legno di abete douglas, usati anche come mobili contenitori. Negli ambienti sono integrate opere di artisti gallesi coinvolti nel progetto. Al centro dell'edificio e illuminato dall'alto attraverso un'apertura nel tetto ispirata al simnau fawr, il grande camino dell'architettura vernacolare gallese, è il cwtch. Un luogo intimo che racchiude l'essenza del centro Maggie, il termine gallese “cwtch” indica infatti sia uno spazio piccolo e confortevole sia un abbraccio protettivo e rassicurante.

(Agnese Bifulco)

Maggie's Cancer Centre
Location: Cardiff, UK
Architects: Dow Jones Architects www.dowjonesarchitects.com
Main Contractor: Knox and Wells
Structural Engineer: Momentum
Landscape Design: Cleve West
Quantity Surveyors: RPA

Images courtesy of Dow Jones Architects, photo by Anthony Coleman


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×